Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Un avvincente finale conclude il 12esimo trofeo citta di Siena


Un avvincente finale conclude il 12esimo trofeo citta di Siena
20/11/2013, 10:14

KZ2. Dopo la prima bagnatissima prova del 10 novembre, il tempo è statodecisamente più clemente nella seconda prova della settimana successiva, con solamente due Prefinali corse sotto una leggera pioggia. Molti i protagonisti che si sono messi in luce proprio in questo secondo appuntamento, come Alessio Piccini (Tony Kart-Vortex) ottimo vincitore di una rocambolesca finale in KZ2, o come Mirko Torsellini (Art GP-Tm) mattatore della categoria fino al ritiro per la rottura del motore.

Ad aggiudicarsi il Trofeo in KZ2 è stato però Marco Pastacaldi (Kosmic-Tm), che dopo il trionfo nella prima prova del 10 novembre questa volta ha dovuto faticare un po’ di più per raggranellare i punti necessari per imporsi sulla concorrenza, con soli 3 punti sul giovane Piccini e su gli altri due ottimi protagonisti di questo secondo evento, Nicola Gnudi (Maranello-Tm), quarto in finale e terzo nel Trofeo a 7 punti, e Tommaso Marconi (First-Tm), secondo in finale e quarto in graduatoria generale a 11 punti, mentre Torsellini ha concluso al quinto posto a 29 punti di distacco. Bella prestazione anche di Lorenzo Lapina (Maranello-Modena), terzo in finale.

KZ2 Trofeo: 1. Pastacaldi punti 177; 2. Piccini 174; 3. Gnudi 170; 4. Marconi 166; 5. Torsellini 148; 6. Pizzuti 146; 7. Barberini 138; 8. Costieri 135; 9. Vannini 133; 10. Giacchetti 130.

PRODRIVER AM. Nella Prodriver AM una prova maiuscola l’hanno messa in atto Michele Gregori e Manuel Tizzi, ambedue su Birel-Tm e assoluti protagonisti dellacategoria. Alla fine ha avuto ragione Gregori, vincitore del Trofeo per 4 punti in più ottenuti nelle prove di qualificazione, con i due piloti in perfetta parità nelle Prefinali e Finali dei due appuntamenti. Spettacolare comunque la vittoria di Tizzi in questa Prefinale disputata sotto l’acqua, andato fuori pista in un duello proprio con Gregori e poi capace di recuperare fino alla vittoria.

PRODRIVER AM Trofeo: 1. Gregori punti 196; 2. Tizzi 192; 3. Morbidelli 166; 4. Zandoli 166; 5. Giberti 155; 6. Lattanzi 153; 7. Cetraro 138; 8. Cardinaletti 137; 9. Ambrogi 131; 10. Bini 128.

PRODRIVER PRO. La Prodriver PRO è stata contraddistinta da un altro duello al vertice fra Claudio Tempesti (TB Kart-Tm) e Andrea Palazzi (Oberon-Tm). Il successo è andato a Tempesti, vincitore dell’ultima Finale dove Palazzi non è riuscito a far meglio del terzo posto dopo aver vinto la Prefinale. Sul traguardo Palazzi è stato preceduto anche da Alex Casali (Birel-Tm). A favore di Tempesti ha contato anche il maggior punteggio acquisito nelle prove di qualificazione.

PRODRIVER PRO Trofeo: 1. Tempesti punti 197; 2. Palazzi 185; 3. Casali 169; 4. Monti 164; 5. Ceccarelli 163; 6. Ragno 157; 7. Tonarelli 153; 8. Berti 150; 9. Casolare 143; 10. Vegni 139.

ROK SHIFTER. Nella Rok Shifter Maurizio Paolicchi (Tony Kart) ha vinto il Trofeo grazie alla vittoria in Prefinale e il terzo posto in Finale alle spalle di Riccardo Viviani (Tony Kart) e Andrea Farsetti (Kosmic). Al secondo posto della classifica si è piazzato Viviani con un solo punto di vantaggio su Tomas Fantoni (Kosmic).    

ROK SHIFTER Trofeo. 1. Paolicchi punti 188; 2. Viviani 183; 3. Fantoni 182; 4. Frullini 172; 5. Farsetti 92; 6. Palummieri 91. 

60 MINI. Fra i tre piloti della 60 Mini, Nigel De Sanctis (Exprit-Lenzo) ha ottenuto l’en-plein vincendo anche questa Prefinale e Finale, davanti a Andrea Di Brigida (Tony Kart-Parilla) e Niko La Notte (Top Kart-Lke).

60 MINI Trofeo: 1. De Sanctis punti 196; 2. Di Brigida 190; 3. La Notte 182.

MINI ROK. Nella Mini Rok il successo nel Trofeo è andato a Francesco Comanducci (Top Kart), grazie al secondo posto conquistato in questa Finale alle spalle della new-entry Mattia Michelotto (TB Kart) e al successo ottenuto nella Finale del 10 novembre. Terzo in Finale e terzo nel Trofeo si è piazzato Federico Cecchi (Tony Kart), mentre Jacopo Guidetti (Eks) quarto in Finale ha concluso con il secondo posto nel Trofeo.

MINI ROK Trofeo. 1. Comanducci punti 188; 2. Guidetti 181; 3. Cecchi 178; 4. Bacci 160; 5. Aprea 160; 6. Croccolino 158; 7. Bucci 116; 8. Michelotto 101; 9. Cioci 77; 10. Mattozzi 76.

 

ROK. Nella Rok è stato Stefano Dell’Aquila (Energy) a sbaragliare la concorrenza, in parte agevolato anche dall’assenza di Giuseppe Gaglianò vincitore della prima prova. Dell’Aquila si è aggiudicato la Prefinale e anche la Finale davanti a Simone Vudo Jody (CRG) e Giuseppe Pieretti (Zanardi).     

ROK Trofeo: 1. Dell’Aquila punti 196; 2. Biagioli 181; 3. Taranghelli 172; 4. Temperini 160; 5. Gaglianò 98; 6. Simone Vudo 92; 7. Pierotti 87; 8. Nali 80.

ROK JUNIOR. Nella vivace Rok Junior Massimo Di Cori (Tony Kart) con il successo in questa Finale ha potuto imporsi nel Trofeo davanti a Cristian Comanducci (Tony Kart) che si era aggiudicato la precedente Finale. 

 

ROK JUNIOR Trofeo: 1. Di Cori punti 192; 2. Comanducci 187; 3. Baldi 184; 4. Violanti168; 5. Bristot 93; 6. Andreoli 80.

SUPER ROK. Con un importante piazzamento in quest’ultima Finale (settimo posto) è stato Georges Popoff a vincere il Trofeo con soli 3 punti di vantaggio su Riccardo Geltrude e Jacopo Vanelli. La Finale è stata vinta da Geltrude davanti a Luca Clerici e Daniele Bartoletti(tutti su Tony Kart). A favore di Popoff ha contato la vittoria nella precedente Prefinale.

SUPER ROK Trofeo: 1. Popoff punti 172; 2. Geltrude 169; 3. Vanelli 169; 4. Pettinacci 168; 5. Montruccoli 150; 6. Russo 138; 7. Todeschini 117; 8. Bartoletti 94; 9. Clerici 92; 10. Giannoni 90.    

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©