Sport / Kart

Commenta Stampa

Un bello spettacolo in pista, con circa 150 piloti sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno


Un bello spettacolo in pista, con circa 150 piloti sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno
13/05/2013, 15:59

Sarno (Salerno), 12 maggio 2013 – Un bello spettacolo in pista, con circa 150 piloti sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno, ha caratterizzato la prima delle cinque prove del Campionato Italiano CSAI Karting, con tanti protagonisti già alla ribalta nelle prime classifiche di questo Tricolore.

 

Particolarmente interessanti le doppie conclusive Finali di ognuna delle 4 categorie di questo primo appuntamento, con qualche clamorosa sorpresa nella seconda Finale che come da regolamento ha visto la griglia invertita nelle prime 8 posizioni rispetto all’ordine d’arrivo di gara-1.

 

IN KZ2 VINCONO DI POTO E POI PEZZOLLA. In KZ2 è stato il salernitano Luigi Di Poto (Rosso Corsa-Tm) assistito da Renda Engines a salire in cattedra nella prima Finale dopo aver vinto prove e manches del sabato, ma altamente spettacolare è stato l’assalto alla prima posizione messa in atto da Federico Pezzolla (Intrepid-Tm) nella seconda Finale, subito protagonista al suo debutto nella categoria con il cambio.

 

Nella prima Finale alle spalle del sorprendente Di Poto hanno completato il podio Massimo Dante (Maranello-Tm) e Marco Pastacaldi (Birel Tm).

 

Nella seconda Finale è stato invece Pezzolla a rendersi autore di una rimonta spettacolare dalla decima posizione, coronata con un bel successo davanti a Giuseppe Rendina (CKR-Tm) e a Marco Pastacaldi (Birel-Tm) che ha bissato il terzo posto di gara-1. In questa seconda gara Dante si è dovuto accontentare della quarta posizione, mentre Di Poto è terminato settimo mantenendo praticamente la posizione di partenza per la griglia invertita. Weekend poco produttivo invece per il campione italiano dell’edizione 2012, Alessandro Giulietti (Intrepid-Tm), quinto in gara-1 e ritirato in gara-2.

 

IN KF2 AL SUCCESSO IACOVACCI E DARRAS. Nelle due Finali della KF2 Marco Moretti (Kosmic-Tm) non è riuscito a ripetere le ottime prestazioni fatte segnare in prova e nelle manches di qualificazione. In Finale-1 è stato infatti Francesco Iacovacci (Tony kart-Tm) a vincere la gara con un podio tutto internazionale per il secondo posto conquistato dal francese Julien Darras e il terzo posto dell’inglese Callum Illot (Zanardi-Parilla). Marco Moretti ha concluso quarto davanti a  Luca Corberi (Kosmic-Vortex) e Giulio Tommassin (Zanardi-Parilla).

 

Nella seconda Finale è stato il francese Darras a portarsi in testa scavalcando Tommassin che era andato a condurre nei primi giri. Nelle lotta per le posizioni del podio, a rimetterci è stato lostesso Tommassin, coinvolto in un incidente a 2 giri dal termine, mentre Marco Maestranzi (Top Kart-Tm) ha concluso una bella rimonta con la seconda posizione davanti a Corberi che per l’indicente di Tommasin si è trovato terzo sul podio. Illot si è piazzato quarto, Marco Moretti è terminato 14.mo per una penalizzazione di 10 secondi.

 

IN KF3 DOPPIO SUCCESSO DI PULCINI. In KF3 questa volta i fratelli Lorandi “vincitutto” hanno trovato un rivale veramente di valore in Leonardo Pulcini (Tony Kart-Vortex), in auge fin dalle prove di qualificazione e nelle manches del sabato. Nella prima Finale Pulcini ha preceduto Alessio Lorandi (Tony Kart-Parilla) e il russo Nikita Mazepin (Tony Kart-Vortex), con Leonardo Lorandi al quarto posto e Remigio Garofano (Tony kart-Lke) buon quinto.

 

Nella seconda Finale, è stato ancora Pulcini a mettersi in evidenza risalendo dall’ottavo posto per la griglia invertita, e a concludere ancora con la vittoria davanti a Alessio Lorandi e a Danilo Albanese (Kosmic-Vortex) che aveva terminato gara-1 in 13.ma posizione. Al quarto posto ancora Leonardo Lorandi ormai a proprio agio in questa categoria dalla 60 Mini dello scorso anno, mentre fra i diversi stranieri presenti in questa categoria, nella seconda finale il migliore si è rivelato l’olandese Martin Van Leeuwen (Zanardi-Parilla), quinto.

 

60 MINI PER PAGANO E MARSEGLIA. Nell’affollata categoria dei più giovani, la 60 Mini, a prevalere nelle due finali sono stati Francesco Pagano e Leonardo Marseglia, ambedue su Top Kart-Parilla e già fra i maggiori protagonisti in prova e nelle manche. Chi è mancato nelle Finali è stato “Keed” per un’esclusione dalla manifestazione inflitta dai Commissari Sportivi alla fine delle manches delsabato.

 

Nelle due combattute Finali, Francesco Pagano ha conquistato il successo in gara-1 davanti a Nicola Abrusci (Tony Kart-Lke) e a Lorenzo Colombo (Top Kart-Lke), con il malese Muizzuddin Musyaffa Abdul Gafar (CRG/Hero-Lke) quarto e Giuseppe Fusco (Lenzo-Lke) quinto. In gara-2 è stato invece Leonardo Marseglia a involarsi verso la vittoria dopo essersi piazzato ottavo in gara-1. Scattato dalla pole position, Marseglia ha terminato con la vittoria davanti a Colombo e a Pagano. Fusco è terminato quarto, Abrusci quinto.

 

CORRIERE DELLO SPORT, MERCOLEDI’ 15 MAGGIO. Una pagina speciale sul Campionato Italiano CSAI Karting di Sarno sarà pubblicata mercoledì 15 maggio sul quotidiano sportivo Corriere dello Sport, con commenti, classifiche e foto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©