Sport / Tennis

Commenta Stampa

Un nuovo Guinnes dei Primati nel tennis a Mestre


Un nuovo Guinnes dei Primati nel tennis a Mestre
05/09/2012, 10:23

Un guinness dei primati tutto mestrino all’insegna dello sport e della  beneficenza quello ottenuto dalla Fondazione Andrea Rossato in collaborazione con il Tennis Club di Mestre. Sabato primo settembre 2012, nonostante  una giornata grigia e a tratti piovosa, si è disputato infatti il GRAND PRIX DI TENNIS per  il maggior numero di giocatori in campo in un’esibizione tennistica.

Così l’impresa è riuscita superando il record  precedente di 58 giocatori, perché sulla terra rossa mestrina si sono confrontati  ben 72 atleti. Il più giovane 8 anni, il più anziano 76.

Suddivisi in due squadre, rossa e blu, hanno giocato per quasi dieci ore una staffetta di doppi senza pause, con l’obbligo di rimanere presenti per tutta la durata della sfida presso il campo di gara.

Un successo testimoniato e certificato da un notaio e da tutta la documentazione relativa all'incontro, compreso il filmato dell'intera partita.  Attestazioni ufficiali della sfida che verranno inviati a Londra, sede dei Guinness World Records, per la definitiva convalida.

Una giornata in cui accanto al primato, allo sport e alla beneficenza si sono alternati momenti ricreativi e di animazione per gli atleti giovanissimi e per gli adulti. Si sono svolti così tornei di tennis in doppio misto, di calcio a 5, insieme a qualche partita di ping pong, e poi ancora la gara per la torta più buona.

Alle 18.40 è stato decretato il raggiungimento del record, ma poi la sfida è proseguita per consentire a tutti gli iscritti di partecipare. E a vincere, alla fine, è stata la squadra rossa su quella blu con il punteggio di 11 a 7.

Vittoria da record a cui ha fatto seguito un’emozionante cerimonia di premiazione e la cena di beneficenza. Si è conclusa così una giornata dedicata ai giovani e allo sport, alla loro educazione e alla loro sicurezza; questi, del resto, sono gli obiettivi della Fondazione Andrea Rossato nell’organizzazione della gara di beneficenza da Guinness dei Primati, i cui proventi andranno al progetto Uno sport per Tutti: per consentire ai bambini in difficoltà economiche di praticare un’attività sportiva; un programma ambizioso realizzato in collaborazione con la Diocesi di Venezia.

 Con la loro presenza hanno espresso sostegno ed entusiasmo per la manifestazione Sandro Simionato, vicesindaco del Comune di Venezia, Andrea Ferrazzi e Carla Rey, rispettivamente assessore allo sport e al commercio del Comune di Venezia, Raffaele Speranzon assessore allo sport della Provincia di Venezia, Giovanni Milan vice presidente della Fit,  Roberto Pea, presidente del Tc Mestre, Gianfranco Formentin vice presidente del Coni provinciale e Giorgio Chinellato presidente del Panathlon di Mestre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©