Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TRA INFERNO E PARADISO

Un terzo posto che sa di Purgatorio


Un terzo posto che sa di Purgatorio
15/03/2011, 10:03

A metà strada tra il Paradiso e l’Inferno, il Napoli attende di conoscere il proprio destino. Il terzo posto attuale degli azzurri, infatti, non dà certezze. Potremmo definirla una posizione che sa di Purgatorio.
La squadra di Mazzarri ha gli occhi rivolti al cielo, punta all’Olimpo del calcio, ad insidiare Milan e Inter nella corsa allo scudetto. Ma, nello stesso tempo, il Napoli è costretto a guardarsi le spalle: chi è dietro non vede l’ora di fargli le scarpe.
Una situazione di classifica che spinge tutti ad una certa prudenza, inevitabilmente. Per quanto possa essere eccitante l’idea di competere con le prime e di guadagnarsi un posto nell’Eden calcistico, infatti, il timore di un possibile calo degli azzurri resta presente.
Se i partenopei chiudessero in qualsiasi posizione al di sotto della quarta, infatti, sarebbe grande la delusione dei suoi tifosi. Sarebbe, appunto, come scivolare negli inferi dopo aver annusato l’aria che tira in Paradiso. Udinese, Lazio e Roma, però, non mollano e sembrando determinate a rendere dura la vita a Lavezzi & Co.
Ai supporters del Napoli non resta che aspettare di vedere cosa succederà in queste ultime nove giornate. Sospesi tra il Paradiso e l’Inferno, con tutte l’eccitazione e le ansie che ne conseguono.
 

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©