Sport / Formula1

Commenta Stampa

Una nuova Formula Premiership contro la Formula 1?


Una nuova Formula Premiership contro la Formula 1?
14/05/2009, 09:05

Ha destato molto scalpore l'annuncio fatto dalla Ferrari - a cui poi sono seguiti quelli delle altre squadre - di volersi ritirare dalla Formula 1 nel caso in cui verranno confermate le modifiche regolamentari che - di fatto - obbligano le scuderie ad un limite di spesa troppo basso. SIgnifica che non correrà più? Non è detto.
Infatti si fa largo di nuovo l'idea di un circus diverso dalla Formula 1 ed in concorrenza. Ed è qualcosa che potrebbe iniziare già nel 2011, chiamato Formula Premiership. Per i circuiti non è un problema, in quanto ce ne sono tanti in Europa. Non si possono utilizzare i circuiti usati dalla Formula 1 (hanno contratti di esclusiva, per la Formula 1); ma Imola, Magny Cours (Francia), Jerez de la Frontera (Spagna), Zweltwg (Olanda), Hockenheim e Nurbrurbring ad anni alterni (Germania) non sono sotto contratto. E si tratta di circuiti spesso usati. In America, ci sono Indianapolis, il Canada e se ne possono creare altri. Il circuito di Abu Dhabi sta in un parco tematico della Ferrari; e non c'è bisogno di aggiungere altro. Quindi la possibilità c'è, anche perchè poi altri possono aggiungersi.
Poi c'è da confezionare un pacchetto per gli sponsor che possa prevalere sul pacchetto Formula 1. Ma questo non è difficile: da una parte Ferrari, Renault, probabilmente BMW, non è esclusa la presenza anche della Mercedes, più altre squadre minori; dall'altra solo squadre di seconda o terza fascia. Direi che la battaglia è già vinta.
Già nel 2006 la Ferrari guidò i team verso la creazione di un circuito parallelo; ma poi si accordò con Max Mosley per lo sfruttamento dei diritti di immagine e gli altri non ebbero il coraggio di proseguire. Ma questa volta, Mosley sta affrontando la ferrari a muso duro; difficile che la scuderia di Maranello resti a guardare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©