Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CORRIERE

Vargas, è il giorno: "L'Italia è il mio sogno"


Vargas, è il giorno: 'L'Italia è il mio sogno'
20/12/2011, 12:12

Oggi è il giorno giusto per l'annuncio ufficiale. Ieri i dirigenti dell'Universidad de Chile ed il rappresentante del Napoli, Maurizio Micheli, raggiunto a Santiago dagli intermediari Rodriguez e Mazzoni, hanno discusso per ore per definire gli ultimi dettagli.
INTESA - Raggiunto l'accordo sul trasferimento di Eduardo Vargas già a gennaio.« Non disputerà la Coppa Libertadores con noi », ha dichiarato il maggiore azionista dell'Universidad, Carlos Herrera. Da limare, invece, la cifra da versare e le modalità di pagamento. Il Napoli è disposto ad accollarsi fino ad 11 milioni di euro (14,5 milioni di dollari) per avvalersi delle prestazioni del miglior giocatore sudamericano del momento, anche se i dirigenti dell'Universidad stanno cercando di giocare ancora al rialzo, anche perché ci sarebbe stata un'intromissione dell'ultima ora dell'Inter, disposta ad offrire 1,9 milioni di euro l'anno al giocatore.
DETTAGLI - Inoltre, il club partenopeo non sarebbe propenso a versare la cifra cash. Gradirebbe una dilazione in due o tre rate. E questo sarebbe l'ostacolo che ha impedito di dare l'annuncio ufficiale del trasferimento già ieri. Ma si tratta di un dettaglio, peraltro facilmente superabile. L'accordo a grandi linee è stato ormai raggiunto. Anche perché il giocatore, dopo aver salutato i tifosi, continua a fare pressione per arrivare in Italia a metà gennaio. Per quanto gli riguarda ha già detto di «sì» al Napoli e si è accordato sull'ingaggio. Aspetta solo di sapere quando dovrà partire. « Conosco Cavani e Lavezzi, so di approdare nel club che è stato di Maradona. Non vedo l'ora di confrontarmi con il calcio europeo. Mi sento pronto per dimostrare anche laggiù di aver raggiunto il grado di maturità giusto ». Ad incoraggiarlo, anche il tecnico dell'Universidad, l'argentino Sampaoli: « Vai tranquillo che puoi far bene anche in Italia e diventare un calciatore di livello internazionale ».
IN CILE - La stampa cilena, infine, si sbilancia: « Ci sono state anche le firme dei contratti. Vargas è ufficialmente del Napoli », scrivevano ieri. Specificando anche le cifre dell'accordo con il calciatore: contratto quadriennale con un ingaggio base di un milione e duecentomila euro più bonus.
PRUDENZA - A Napoli, invece, preferiscono essere più prudenti. Ed attendono una telefonata da Santiago del Cile da parte di Maurizio Micheli che informi della conclusione della trattativa. Telefonata che fino a ieri sera non era ancora arrivata. Ma regna grande ottimismo. Il Napoli si è mosso tempestivamente, sobbarcandosi un investimento non da poco. Grazie alla mediazione di Rodriguez e Mazzoni si è sbaragliato della forte concorrenza (Chelsea e Zenit, su tutte) assicurandosi prima il «sì» del calciatore e poi convincendo i dirigenti dell'Universidad della bontà dell'offerta del Napoli e della serietà del presidente De Laurentiis, puntuale e preciso nel rispettare gli accordi ed i pagamenti quando si è trattato di fare operazioni di mercato in Sudamerica.
 
I NUMERI - Nessun problema, infine, per quanto riguarda la casella di extracomunitario. Il Napoli ne aveva ancora una libera, avendo ceduto in estate sia il giovane Koffi che Sosa e rilevando soltanto Chavez (Fernandez e Fideleff, invece, hanno doppio passaporto). Vargas, quindi, può arrivare tranquillamente nella prossima sessione di mercato. Poi toccherà a Mazzarri occuparsi della gestione degli attaccanti dal momento che il nuovo arrivato è un nazionale cileno e smania dalla voglia di dimostrare il suo talento in Europa, indossando la maglia del Napoli.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©