Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL ROMA"

"Vargas e Napoli, datevi una mossa. Alla svelta"!


.

'Vargas e Napoli, datevi una mossa. Alla svelta'!
20/04/2012, 12:04

Pandev squalificato, Lavezzi infortunato. Tocca a Vargas? Forse. Ma mentre il cileno spera di giocare, sa che il club crede fortemente in lui, tanto da non trovare alcun riscontro alle voci che vogliono il Napoli interessato a Muriel del Lecce. Il colombiano di proprietà dell’Udinese dovrebbe rimanere in Friuli: del resto, prendere un altro giovane attaccante equivarrebbe a bocciare il cileno. Ed è impensabile che De Laurentiis bruci un investimento di 11 milioni senza neanche aver fatto giocare il povero Vargas. E quindi, con Pandev in ritorno all’Inter e Lavezzi a rischio clausola rescissoria, ad oggi è lui la prima alternativa per la prossima stagione. E Vargas deve avere le spalle larghe: non è facile per lui sostenere il peso di certe critiche “a cuor leggero” senza avere la reale possibilità di mettersi in mostra.
Infatti, a quanto pare, il Napoli ci è ricascato: prendere giocatori non proprio funzionali e presentarli come grandi rinforzi. Era accaduto con Jesus Datolo, presentato come il 'nuovo Giggs' dall'allora dg Marino e poi sbolognato in fretta e furia. Passando intanto da Sosa a Chavez si arriva a Eduardo Vargas, e la domanda è se il club azzurro rischia di arricchire la collezione di 'meteore'. Il giovane attaccante ha voglia di imporsi, ma si è subito reso conto che il calcio italiano non è quello sudamericano, e con Mazzarri è un'impresa trovare spazio e insidiare i 'titolarissimi'. La concorrenza fa bene, ma intanto il cileno non si è mai visto: utilizzato poco e forse pure male, perché inserito negli ultimi dieci minuti. Spesso a risultato acquisito (diverse le sue apparizioni in clamorose sconfitte partenopee) e quindi in situazioni non facili. Ma se i vari Sosa, Hoffer, Ruiz e Dumitru, tutti scaricati da Mazzarri in tempi rapidi, erano scommesse pagate relativamente poco, Vargas è stato un investimento importante. Ben 11 milioni di euro sborsati da De Laurentiis: troppi, ad oggi, per un calciatore che non ha dato alcun apporto.
La società racconta che il suo acquisto è funzionale al prossimo anno, ma intanto i difetti del giocatore traspaiono, in un modo o nell'altro. Pare ci siano difetti di personalità: carattere ombroso, cappuccio calato in testa. In allenamento lo descrivono come un talento, in partita è impacciato. Il cileno reclama spazio già a partire da sabato con il Novara. Intende sbloccarsi al più presto. Un gol potrebbe aiutarlo soprattutto dal punto di vista psicologico. Non è facile entrare a gara in corso e, spesso, in situazioni disperate. Però, per evitare di essere la più costosa delle meteore, è necessario che Vargas dimostri le proprie qualità anche quando viene impiegato poco. Ha ancora tempo a disposizione, meglio che qualcuno si dia una mossa, e alla svelta. Intanto, col Novara ci sarebbe una grande occasione: sarebbe la volta buona per vederlo in azzurro, ma la decisione finale spetterà soltanto a Walter Mazzarri.
FONTE: IL ROMA
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©