Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CDS: "PARABOLE DELIZIOSE"

Vargas, in allenamento è show sulle punizioni


Vargas, in allenamento è show sulle punizioni
11/01/2012, 11:01

Vargas in campo nell'esercitazione tecnico-tattica ordinata dall'allenatore; Lavezzi ai bordi a correre fino a sfiancarsi; Cavani, Pandev ed Hamsik in vena di prodezze nel tentativo di centrare le quattro mini-porte piazzate agli angoli del terreno da gioco. E Mazzarri seduto in panchina a scrutare ogni singolo movimento dei suoi ed a deliziarsi. Sia nel vedere Lavezzi con la cuffia dell'I-pod alle orecchie accelerare e reggere sulla lunga distanza; sia nel verificare che quel talento arrivato dal Cile ci sa fare palla al piede ed ha tanta voglia di entrare in sintonia con i compagni. La tv di stato cilena riprende a più non posso. Laggiù sono avidi di notizie del loro «turboman» lasciato andar via a malincuore.
E' un pomeriggio diverso dal solito. Mazzarri apre le porte del centro sportivo di Castelvolturno ai cronisti. Ce ne sono tanti. E tra questi anche l'amico del cuore di Edu Vargas, Sergio Valenzuela. Hanno lasciato l'albergo sul lungomare ed ora alloggiano nel resort che affaccia sui campi e sulla sede, dove tra un po' verrà inaugurata la nuova sala stampa ed i nuovi saloni che ospitano gli uffici. « Appena troveremo casa, arriverà anche il papà di Edu e lo zio », confida Sergio.
IL TOP - Ma il top del pomeriggio arriva quando uno dei collaboratori di Mazzarri, Enzo Concina, piazza le sagome a mo di barriera al limite di una delle aree di rigore ed invita Vargas e Gargano a calciare dalla sinistra con il piede destro. E qui comincia un piccolo show. Vargas disegna parabole deliziose e velenose al tempo stesso con il giovane portiere della Primavera a volare invano da un palo all'altro. Mazzarri scruta da lontano e parlotta con il medico sociale che gli sta seduto al fianco.Poco più in là c'è Lavezzi che palleggia con l'altro collaboratore, Rosario D'Onofrio. Il Pocho è tornato già quasi a posto e se non già con il Bologna sarà sicuramente disponibile per Siena. Intanto con il Cesena parziale turn over: dentro Rosati, Grava, Fernandez, Britos, Dzemaili e per Vargas si respira già aria di debutto.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©