Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Varriale: "E' solo la punta di un iceberg"


Varriale: 'E' solo la punta di un iceberg'
28/05/2012, 15:05

A Radio Crc è intervenuto Enrico Varriale, giornalista Rai: “Sto provando una grossa amarezza da appassionato del calcio. Ho l’età per ricordare che dal 1980 viviamo il terzo o quarto scandalo che investe il nostro calcio. Temo che siamo solo all’inizio della questione calcio scommesse. Per quanto sia esteso il fenomeno delle scommesse, il deterrente può essere solo l’inasprimento delle pene. Per la giustizia sportiva serve l’onere della prova per cui saranno gli stessi protagonisti a dover provare la propria innocenza. Mi pare di capire che stia emergendo la punta di un iceberg le cui dimensioni sono ancora sconosciute. Quella di Conte è una brutta pagina. Va usata la presunzione di innocenza fino a prova contraria. Ci sono indagini che credo stiano trovando impulso dalle testimonianze degli indagati stranieri. Dobbiamo aspettare le risultanze della procura di Cremona, Bari e Napoli. Penso all’Italia, e al risveglio di stamani con i poliziotti a Coverciano che mette in un risalto negativo il calcio italiano. Le possibilità per Criscito di partecipare agli Europeo credo siano pari a zero. Temo che, dopo l’arresto e la scarcerazioni degli stranieri, cominceranno ad emergere cose che non sono più chiacchiere ma documenti e fotografie. Mi auguro che gli azzurri trovino la forza per compattarsi e dimostrare che il calcio italiano non è questo”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©