Sport / Vari

Commenta Stampa

Vela: domani a Napoli Campionati Nazionali 420 femminili


Vela: domani a Napoli Campionati Nazionali 420 femminili
29/10/2009, 14:10


NAPOLI - Saranno trenta gli equipaggi, che dopo aver superato le varie selezioni regionali, approderanno a Napoli per disputare i Campionati Nazionali Femminili della classe 420, in programma da venerdì 30 ottobre a domenica 1° novembre, durante i quali si assegnerà il titolo italiano. L’evento è organizzato dal Circolo del Remo e della Vela Italia. Ai nastri di partenza, visto la formula open, ci saranno anche due equipaggi stranieri, uno francese ed uno ungherese che però non concorreranno per il titolo. Invece, a puntare apertamente al tricolore, sono proprio le ragazze dell’equipaggio napoletano del Circolo Italia Claudia Soricelli e Camilla Marino. Le due atlete, già detentrici del titolo di classe vinto nel 2008 a Senigallia, sembrano intenzionate a voler allungare la striscia vincente di quest’anno prima di cambiare classe velica passando alle barche del 470. L’ottima condizione dell’equipaggio partenopeo, fresco vincitore nel weekend passato anche del titolo zonale di classe, lascia ben sperare in un epilogo felice. Ovviamente il parterre delle rivali è estremamente competitivo, a partire dalle avversarie di sempre le ravennate Cristina Celli e Silvia Marini, neo vincitrici del titolo 2009 assoluto della classe 420, senza sottovalutare le valide realtà che giungono dalla Liguria e dalla Puglia, ma la buona conoscenza del campo di regata e la profonda esperienza delle condizioni di vento del golfo partenopeo offrono una chance in più alla coppia rossoblù. I colori partenopei potranno contare anche su altri 6 equipaggi presenti. Saranno dunque 9 le regate da disputare durante i tre giorni, su un percorso a quadrilatero con una durata massima di 60 minuti a prova, nel tratto di mare a largo di Castel dell’Ovo. Per gli equipaggi sarà possibile effettuare uno scarto (il peggior piazzamento conseguito) tra le prove disputate.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©