Sport / Vari

Commenta Stampa

Vela: Dopo gli italiani a Napoli Soricelli lascia la vela


Vela: Dopo gli italiani a Napoli Soricelli lascia la vela
14/10/2009, 10:10


Stagione esaltante per l’equipaggio della classe 420 del Circolo del Remo e della Vela Italia composto dalle giovanissime Camilla Marino e Claudia Soricelli con la medaglia d’argento conquistata alla rassegna iridata di Buzios in Brasile, riservato alla categoria giovani, e quella ai mondiali assoluti di Riva del Garda. Ieri però le due atlete, celebrate sulle terrazze del Circolo Italia alla presenza del presidente Roberto Mottola di Amato e al vice presidente Giuseppe Milone, hanno annunciato di terminare l’attività.
Alla vigilia del campionato Nazionale Italiano di classe 420, che si svolgerà a Napoli dal 30 ottobre al 1° novembre, dove dovranno difenderanno il titolo vinto lo scorso anno, dunque la decisione di interrompere il sogno vincente. Neppure l’ipotesi, precedentemente ventilata dai dirigenti del sodalizio rossoblù, di spostare le due atlete in classe olimpica 470 per puntare alle olimpiadi, ha fatto cambiare idea. A lasciare la vela, definitivamente, sarà Claudia Soricelli che ha così motivato la sua decisione “Non lo faccio per motivi scolastici, dove per mia fortuna ho buoni risultati, e neppure per questioni sportive legate all’attività ed alla mia compagna di avventura, che resterà sempre la mia migliore amica, ma purtroppo la decisione che ho preso è personale e legata a questioni fisiche”. Camilla Marino invece proseguirà nel suo cammino agonistico “Purtroppo Claudia ha preso una decisione che comunque non lede la nostra amicizia che sarà sempre fortissima, ma io alle Olimpiadi vorrei andarci. Proverò sia su barche da match race, Eliott 6.0 che in classe 470, poi vedremo”. Per entrambe, ancora insieme unite per vincere, l’ultimo impegno agonistico sarà quello di fine mese dove vorrebbero regalarsi l’ultimo successo e contemporaneamente, regalarlo al Circolo Italia che gli ha concesso da sempre fiducia e stimoli sportivi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©