Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Venerato: "Senza Mancini sarà un sabato diverso.."


Venerato: 'Senza Mancini sarà un sabato diverso..'
31/03/2012, 14:03

A Radio Crc è intervenuto Ciro Venerato, giornalista Rai: “Juventus-Napoli è una partita aperta a qualsiasi risultato. Le due squadre hanno valori più o meno simili. La Juventus si trova a lottare per lo scudetto ma lo avrebbe fatto anche il Napoli se non avesse disputato la Champions League. Sarà importante limitare Pirlo. Bisognerà capire la forma di Maggio ma soprattutto di Lavezzi che nelle ultime due partite non ha inciso come sa fare. Ogni partita ha una storia a sé ma mi auguro che il Napoli interpreti la partita al meglio. Questo è un sabato diverso da tutti gli altri per me perché avevo un rapporto eccezionale con Franco Mancini. Lui spesso mi chiedeva del Napoli. Quando muore un uomo di 43 anni, indipendente da chi esso sia, c’è poco da aggiungere. Sono molto scosso perché avevo con lui un rapporto umano. Zeman alla notizia piangeva a dirotto perché Mancini per Zeman era un secondo figlio. La costante delle palle inattive del Napoli è una costante solo degli ultimi tempi. La Juventus ha beneficiato su una palla inattiva contro l’Inter mentre dall’altra parte c’è una squadra che ha pagato dazio su palle inattive. Il Napoli cercherà di non ripetere questi errori mentre la Juventus credo che cercherà di sfruttare questo punto debole degli azzurri. Gabbiadini credo sia l’attaccante italiano Under 21 più importante in Italia. Il Napoli è su Ramirez, monitora questo calciatore ma non si è raggiunto alcun accordo”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©