Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il tecnico granata è fiducioso nonostante le assenze

Ventura: "Infermeria piena, ma il Napoli non ci fa paura"

"Risultato sembra scritto ma noi faremo la nostra partita"

Ventura: 'Infermeria piena, ma il Napoli non ci fa paura'
26/10/2013, 12:22

NAPOLI. Il tecnico del Toro, alla vigilia del match contro gli azzurri, ha incontrato i media per presentare l'incontro di domani contro il Napoli. Il sito ufficiale granata riporta le parole di Giampiero Ventura di questa mattina: "L'infermeria purtroppo è piena: molti non partiranno per la trasferta. Ci aspetta un'avversaria molto importante. Rispetto all'anno scorso sarà una partita molto diversa sia per il loro modo di giocare che per il nostro. Loro hanno uno dei potenziali offensivi migliori d'Italia, quindi dovremo fare grande attenzione. Nonostante l'emergenza già contro l'Inter abbiamo disputato una buona gara, mostrando un ottimo approccio al match. Credo che anche domani potrà essere così. Noi siamo il Toro e se giochiamo come sappiamo possiamo mettere in difficoltà chiunque. Sulla carta il risultato di domani potrebbe sembrare già scritto, ma a mio avviso non è così. Sono sicuro che faremo la nostra partita. La settimana scorsa nei gol dell'Inter ci sono stati anche dei demeriti nostri. Anche se sono state tre sporadiche occasioni da gol, ci sono state delle nostre pecche che hanno permesso ai nerazzurri di segnare. Detto questo resto molto soddisfatto dell'impatto che abbiamo avuto con la partita e spero che si ripeta domani al San Paolo. Gazzi e Barreto sono importanti sia quantitativamente che qualitativamente. Forse riusciamo a recuperare anche Farnerud e, la prossima settimana, Rodriguez. Spiace arrivare a questa sfida così importante in emergenza". 


Insomma, nonostante le pesanti assenze e una riformazione super rimaneggiata, il Torino verrà a Napoli con l'intenzione di giocarsela fino all'ultimo minuto. Segno che il Napoli incute timore e che stimola i propri avversari a fare la partita della vita. Segno che il Napoli è diventato ormai una big.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©