Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA DI VAIO

"Vi presento Britos, è da Champions"


'Vi presento Britos, è da Champions'
09/07/2011, 09:07

Lui lo conosce bene. Marco Di Vaio, capitano e bomber del Bologna, uomo simbolo del rossoblù. Con Britos ci ha giocato due anni ed è pronto a scommetterci. "Complimenti Napoli, un ottimo acquisto. Miguel è un ottimo calciatore, a Bologna ha fatto molto bene ed ha ancora margini di miglioramento. Può diventare più forte e sicuramente in maglia azzurra crescerà ancora".

Ce lo descrive?
"Fisicamente è molto forte, bravo di testa, potente e nello stesso tempo veloce. Ha le caratteristiche giuste per la Champions League. La vetrina europea la meritava e sicuramente gli servirà come ulteriore bagaglio di esperienza"

Forte in campo e fuori?
"Un ragazzo serio, un gran professionista, un sudamericano con la mentalità europea. faceva gruppo con gliu altri uruguayani e aveva un ottimo rapporto con tutti quanti gli altri negli spogliatoi"

E caratterialmente?
"Molto determinato. Ha avuto ei problemi normali di ambientamento nei primi tre-quattro mesi: doveva assimiliare la mentalità italiana, le abituini alimentarie, la tattica. Non si è mai scoraggiato, aveva voglia di emergere e ha raggiunto il suo obiettivo. Napoli è una grane piazza".

Conosce bene la difesa a tre: un vantaggio?
"Sicuramente, a Bologna abbiamo giocato così anche con Malesani, anche il Napoli gioca con lo stesso moulo, anche se ci sono chiaramente differenze tra un allenatore e un altro. Mazzarri è un gran tecnico e lo farà migliorare ancora".

Già, Mazzarri lo ha voluto fortemente: scelta giusta?
"Britos è un difensore molto affidabile ed è disciplinato. Un buon mancino, schierato sul centro sinistra dà il meglio delle sue possibilità".

Vale Criscito, obiettivo sfumato a Napoli?
"Ho giocato con tutti e ue e li conosco bene, sono entrambi molto forti ma hanno caratteristiche diverse. Criscito può ricoprire il doppio ruolo, giocare anche più avanti in fase di spinta. Britos è più un centrale. La sua caratteristica migliore è la fisicità, un'arma che ritengo sia molto importante per la Champions League".

A Napoli troverà Cavani e Gargano: sarà contento?
"Gli farà piacere giocare con due connazionali e due giocatori fortissimi. A Bologna c'erano cinque uruguayani ma, ripeto, da questo punto di vista lui è già un calciatore dalla mentalità europea, un sudamericano atipico, anche caratterialmente molto riservato".

Magari lei potrebbe seguirlo...
"Ho ascoltato queste voci e l'accostamento al Napoli mi ha fatto enormemente piacere. Ma la mia scelta l'ho fatta da tempo, a Bologna sto benissimo e ho intenzione di continuare. Ma Napoli in questo momento è da considerare una delle piazze più ambite per qualsiasi calciatore".

Ci faccia una previsione sul Napoli: come lo vede?
"De Laurentiis ha fatto crescere il club in maniera straordinaria. Mazzarri è un grande allenatore, la piazza è molto passionale. Credo ci siano tutte le condizioni per fare una bella figura in Champions League. Il campionato? L'anno scorso gli azzurri hanno fatto cose straordinarie e ripetersi è sempre difficile. Ma la base per vivere un'altra stagione da protagonista c'è: il Napoli ha tutti i presupposti per fare ancora bene".
fonte:Il Mattino

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©