Sport / Calcio

Commenta Stampa

Le interviste

Vidal: "Il rinnovo? Firmerei subito"

Conte: "Ora è tutto nelle nostre mani"

Vidal: 'Il rinnovo? Firmerei subito'
28/11/2013, 10:17

TORINO - Dopo la vittoria di ieri contro il Copenaghen, la Juventus ha due risultati su tre con il Galatasaray. Il primo a parlare dopo l'impresa di ieri è statao Arturo Vidal, indiscusso protagonista del match: "E' la prima tripletta in carriera e il pallone del match lo porto a casa per Alonso, mio figlio. Adesso c'e' in arrivo una bambina, sono molto felice. C'era un po' di paura per la diffida ma l'importante è aver vinto e che io possa giocare con il Galatasaray". Il centrocampista poi annuncia come prossimo il rinnovo del contratto: "Manca pochissimo, siamo vicinissimi alla firma. Domani, dopodomani: me lo deve dire la società, io firmerei subito". Antonio Conte applaude: "Arturo ha fatto una buona prestazione, bravo sui due rigori ma quello che mi è piaciuto è il terzo gol, frutto di una situazione di gioco, di un inserimento che proviamo in allenamento". Il tecnico raccoglie in definitiva "una vittoria meritata e non scontata". "Ci siamo complicati la vita come all'andata a Copenaghen su una mischia - ragiona -. Sarei stato più contento se non avessimo preso gol. Il pari poteva tagliarci le gambe ma siamo stati bravi a reagire subito. Avremmo potuto essere più cattivi, concreti, magari siamo stati un po' leziosi in fase offensiva. Queste sono partite che bisogna chiudere quanto prima ma quando c'e' un solo risultato a disposizione non è semplice". L'allenatore bianconero poi punta l'obiettivo sulla sfida di Istanbul: "Rispetto all'anno scorso, ci siamo complicati da soli la vita in Champions. All'andata con Copenaghen e Galatasaray avremmo meritato la vittoria e quindi ora parleremmo di qualificazione acquisita. Invece ci sarà da giocarsela in un ambiente caldissimo. Farà molto, molto caldo in Turchia. Comunque è tutto in mano nostra. Ma ci siamo messi noi in questa situazione e ora dobbiamo sbrogliarla".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©