Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

VIDEO - IL CASO

VIDEO - Ascoltate Cavani: "Un giorno vorrei"...



VIDEO - Ascoltate Cavani: 'Un giorno vorrei'...
01/03/2012, 12:03

Si è parlato e scritto tanto, forse troppo. In seguito alle dichiarazioni rilasciate da Edinson Cavani nel corso del programma "Hablemos de Futbol", sono stati sprecati fiumi d’inchiostro sull’attaccamento dell’attaccante uruguayano ai colori del Napoli.
La realtà delle cose, però, è ben diversa. La manipolazione delle sue parole, infatti, rischia di generare delle attese che poi potrebbero essere deluse. El Matador, come potrete facilmente evincere da quanto si sente nel video che abbiamo postato qui sotto (a partire da 7 minuti e 40 secondi), ha risposto in maniera totalmente diversa da quanto riportato ieri da molti quotidiani nazionali.
Alla precisa domanda: “Le piacerebbe un giorno giocare in una grande potenza del calcio europeo”? Cavani ha risposto pressappoco (qualche parola ci è sfuggita certamente) così:
“Si, sicuramente. A tutti farebbe piacere un domani entrare a far parte di una grande potenza del calcio, credo sia l’obiettivo di ogni giocatore, per lo meno il mio… Per ora, il Napoli per me è la migliore squadra, però è vero che il mio obiettivo è arrivare in una squadra dove possa giocare in competizioni importanti ogni anno, dove si lotti per titoli importanti e dove ci sia un grande progetto… Io credo che, nella vita, il proprio momento prima o poi arriva, si deve solo lavorare e dare il massimo, quando il momento è buono e anche quando è cattivo… Sono felice di dove mi tocca stare e penso a dare il massimo, se poi arriva la possibilità di fare il salto di qualità, lo farò... altrimenti sarò tranquillo e contento di dare il massimo, uscendo sempre dal campo con la maglia sudata, così come faccio con il mio Paese”.
Parole ben diverse da quelle con cui, ieri, i giornali hanno riempito le prime pagine. Parole che sembrano rassicuranti solo fino ad un certo punto. Lasciamo a voi l’interpretazione del “Cavani-pensiero”…

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©