Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

(VIDEO) DE LAURENTIIS

VIDEO Il Napoli dà fastidio, facciano torneo a tre


.

VIDEO Il Napoli dà fastidio, facciano torneo a tre
08/03/2011, 18:03

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis ha tenuto una conferenza stampa all'Hotel Vesuvio, trattando molti argomenti:

Sulla condizione della squadra
"Il Napoli sta bene, è un periodo un po' appannato, ma non dimentichiamoci che veniamo dalla serie C, noi avevamo solo 10 impiegati e un pezzo di carta, non dimentichiamoci da dove siamo venuti. Ci sono società giovani come noi che hanno delle difficoltà. Io mi aspetto di arrivare quinto con una crescita costante. I tifosi vogliono di più, ma il mondo del calcio è cambiato. Dobbiamo essere orgogliosi della nostra crescita, basta guardare la classifica dell' IFFHS":

Sull'eventuale fastidio che dà il Napoli ai piani alti
"Il Napoli dà fastidio, in passato è successo lo stesso a Lazio, Palermo e Roma, ci facciano sapere se voglio fare un campionato a 3 con noi e le restanti 16 squadre che ne giocheremmo un altro.  Queste mie parole non vogliono intendere che c'è un disegno per non far crescere il Napoli, ma comunque diamo fastidio perchè abbiamo i conti in ordine. Noi siamo fieri di questo aspetto, altre squadre con i conti in rosso non stanno ai primi posti, io preferisco arrivare quinto con i conti in regola.

Sugli arbitri
"Gli arbitri sbagliano come sempre, non possiamo fare drammi finchè non ci sarà la moviola in campo. I direttori di gara non sono in malafede, se pensassimo questa cosa, dovremmo mollare tutto".

Su Lavezzi e sul figlio Edoardo
"I giocatori devono dimostrare esperienza e maturità. Lavezzi è un giocatore fondamentale per noi, è il motore della squadra, ma abbiamo vinto anche senza di lui, non dev'essere un alibi.
Mio figlio è sanguigno come me, è giovane e deve fare esperienza. E' per questo che nonostante la squalifica non gli ho detto nulla".

Sul rush finale e sui nuovi arrivi
A Milano eravamo stanchi, ora voglio un grande rush finale, chi non andrà bene, dimostrando di non essere da Napoli, andrà via. Tutti i giocatori sono sotto esame. I nuovi innesti sono di prospettiva, ma onestamente non si sono integrati al meglio con la squadra.

Sulla sua reazione al San Paolo
"Io sono un presidente-tifoso. Ho sentito commenti incredibili sulla mia squadra da alcune televisioni. Se potessi non le farei più entrare al San Paolo, o non vengono loro o non vado io, perchè la partita la vivo da tifoso e non solo da presidente":

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©