Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA FRANCINI

"Vincemmo poco per quanto eravamo forti"


'Vincemmo poco per quanto eravamo forti'
28/04/2011, 13:04

A Radio Crc è intervenuto Giovanni Francini, ex giocatore di Napoli e Genoa:
“Napoli-Genoa potrebbe essere la partita che metterebbe la Champions in tasca al Napoli, potrebbe essere la partita chiave che farebbe gioire i tifosi azzurri. Tornare a Napoli e sentire l’aria dei miei tempi è una bella cosa anche perché il Napoli quest’anno ha disputato un bellisimo campionato e credevo che potesse lottare fino alla fine con il Milan per il primo posto. Ho visto un Napoli agguerrito, ho visto un Napoli vincere delle partite come quella contro la Lazio al San Paolo che resteranno nella storia e ho visto un entusiasmo enorme, e lo stadio sempre pieno. Peccato per queste due ultime sconfitte, mi sarebbe piaciuto vedere la galoppata degli uomini di Mazzarri. Mazzarri è un allenatore bravissimo e certamente preparerà la partita di sabato sera contro il Genoa come se fosse una finale di coppa e sono sicuro che i ragazzi azzurri daranno il massimo. La Champions League è un obiettivo troppo importante per cui credo che la stanchezza passerà in secondo piano. Una squadra come il Napoli, con la città e i tifosi che ha, non può stare fuori dalla Champions, e anche il Presidente sta facendo ottime cose, dovrà ancora rinforzare la rosa il prossimo anno ma quest’anno ha lavorato bene insieme a Bigon, Fassone e Mazzarri. Sono cambiati i tempi e il calcio adesso è forse un po’ più veloce, noi eravamo una squadra incredibile, è difficile fare un paragone e non so chi di questo Napoli potrebbe essere accostato ad un giocatore del Napoli in cui giocavo. L’unico rammarico è solo quello di aver vinto poco, rispetto al valore della squadra”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©