Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA GRINTA

"Vincere tutte le partite, Napoli fantastica"


'Vincere tutte le partite, Napoli fantastica'
13/04/2011, 13:04

Il centrocampista azzurro Hassan Yebda, nel corso del salottino di radio marte, ha parlato del suo futuro, della voglia del gruppo di puntare al titolo e del suo rapporto con la città.
"A Bologna c'erano 15 mila napoletani, una spettacolo bellissimo. Non parliamo di scudetto, mancano ancora 6 gare. Per ora bisogna pensare solo all'Udinese perchè sarà una partita difficile. Ai tifosi dico di continuare a venire allo stadio e di aiutarci a vincere. Noi siamo tranquilli e lavoriamo bene, anche se abbiamo grande voglia di vincere tutte le partite."
Chi è il giocatore che suona sempre la carica nello spogliatoio?
"Lavezzi, lui cerca sempre di caricarci. Domenica ho avuto paura di fargli male, per fortuna adesso sta bene. Una volta il Pocho mi ha dato la sua maglia per alcune persone in Algeria che lo apprezzano molto."
Come mai Yebda, nato in Francia, gioca però per l'Algeria?
"Ho fatto tutte le nazionali giovanili con la Francia vincendo anche un campionato del mondo under 17. Quando avevo 23 anni però, l'Algeria, paese natale dei miei genitori, mi ha convocato per il mondiale e io ho detto si. Mi sento però anche francese, è il paese dove sono nato. Il mio modello infatti è un francese, Viera."
Un giocatore algerino che Yebda consiglierebbe al Napoli?
"Ziani e Bugara sono molto forti. Prima però di consigliare giocatori a Bigon devo provare a farmi riscattare io dal Napoli."
Molto particolari anche le capigliature di Yebda.
"La prima volta che mi sono tinto di biondo è stato proprio quando ho vinto il mondiale con la Francia. Magari se il Napoli all'ultima giornata sarà ancora in lotta per il titolo mi farò i capelli azzurri."
Come si trova Yebda a Napoli?
"Napoli mi piace tanto e la gente è molto calorosa. Sarei molto felice di restare qui, ma bisogna aspettare la fine della stagione e parlare con la società. Avevo già notato quanto il pubblico amasse questa squadra quando sono venuto a giocare qui con il Benfica. Prima lo avevo solo visto, adesso lo sto vivendo."
Il gruppo è molto unito.
"Stiamo molto bene insieme e ci divertiamo anche fuori dal campo. Io vado molto d'accordo con Zuniga, siamo sempre insieme, Camilo è una bravissima persona. Anche con il mister vado molto d'accordo, è una bella persona ed un ottimo allenatore. Abbiamo un ottimo rapporto basato soprattutto sulla sincerità."
Cosa manca al Napoli per battere il Milan nella volata scudetto?
"Loro sono molto forti, ma noi abbiamo tutte le possibilità di fare qualcosa di incredibile. Il Milan è una squadra ricca di campioni, ma noi abbiamo tanta voglia di vincere. Uno dei miei migliori amici è Boateng del Milan, ci sentiamo spesso e parliamo della corsa scudetto."
Quale giocatore del Napoli ha sorpreso Yebda sotto il profilo dell'impegno e della forza tecnica?
"I nostri tre attaccanti sono tutti fortissimi, ma dico Cavani. Si impegna sempre al massimo ed è una persona straordinaria."
Tre cose belle di Napoli e tre cose da cambiare.
"Mi piace il clima, rispetto all'Inghilterra dove stavo prima è bellissimo. Mi piace tutta la città e la pizza Margherita. Non so cosa non mi piace, per ora dico Vitale, è lui che mi ha insegnato le parolaccie in napoletano."
Yebda ha avuto una brutta disavventura con la polizia municipale.
"Ho lasciato la macchina davanti casa venerdì, prima di partire per Bologna. Quando sono tornato domenica sera ho trovato le ganasce. Adesso so che non dovrò più parcheggiare lì."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©