Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CAPITANO

"Vogliamo il quarto posto, non molliamo"


'Vogliamo il quarto posto, non molliamo'
21/04/2010, 13:04

Il capitano del Napoli, Paolo Cannavaro, dai microfoni di Marte Sport Live, lascia trasparire tutta la sua voglia  di Champions, il sogno del mondiale africano e invita la squadra ad essere concentrata contro il Cagliari.
"Ho visto la partita tra Inter e Barcellona. I nerazzurri volevano vincere e ci sono riusciti. Vogliamo provare anche noi a raggiungere la Champions, la lotta è dura ma non molliamo. Guardare queste partite ti fa venire voglia di giocare questa grande competizione. Magari il destino ci farà festeggiare un altro traguardo importante sempre a Genova, sempre all'ultima giornata. Nella lotta al quarto posto noi puntiamo sulla nostra aggressività, come dice il mister, puntiamo sulla nostra cazzimma. Non pensiamo al calendario, pensiamo di partita in partita."
Partita per partita, domenica al San Paolo arriva il Cagliari.
"Ha messo in difficoltà parecchie squadre. Noi però abbiamo motivazioni più grandi delle loro, dobbiamo farci valere. Il salto di qualità di questa squadra sarebbe giocare sempre come ha giocato a Bari. Segnare due gol e tenere duro, provare a non subire una rete. Sottovalutare il Cagliari sarebbe un grandissimo errore."
A livello personale i prossimi obiettivi sono il Mondiale e il nuovo contratto. "Io ci spero, anche se so che ci sono tanti giocatori che vogliono quel posto. Per il contratto ci dovrebbe essere un incontro la prossima settimana, spero vada tutto per il verso giusto. Il mio desiderio è quello di restare a Napoli."
Una parola su Fabiano Santacroce, tornato in campo dopo sette mesi di assenza. "Sono contento per lui. E' un bene che sia tornato e che il mister abbia più possibilità di scelta anche perchè lui ha dimostrato che una chance la offre sempre a tutti. Ora speriamo che Maggio recuperi velocemente."
Un salto indietro alla vittoria di Bari. "E' stato un grande segnale dato dalla squadra. Il Bari è molto forte, ha messo in difficoltà tutte le squadre che hanno giocato al San Nicola. Quella di domenica è stata una grandissima vittoria."
Infine un commento sulle decisioni del giudice sportivo Tosel sui fatti accaduti nel derby di Roma. "Polemizzare non serve a niente, soprattutto da parte di un giocatore. Posso solo dire che io sono molto vicino ai tifosi napoletani e che noi non siamo assolutamente la pecora nera d'Italia."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©