Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL PIRATA

"Vogliamo restare in alto, gruppo compatto"


'Vogliamo restare in alto, gruppo compatto'
13/11/2010, 09:11

Ai microfoni di Marte Sport Live, il portiere azzurro Morgan De Sanctis parla di Napoli, di nazionale e ricorda come già 5 anni fa sognava di giocare al San Paolo con la maglia del Napoli.
"Sarà complicato rimanere a questi livelli, ma noi vogliamo rimanere in alto. Ci dispiace solo essere arrivati ad una situazione non positiva in Europa League. Molti dicono che sarebbe meglio lasciare la competizione ma noi non lo vogliamo assolutamente. Abbiamo faticato tanto per arrivarci e abbiamo visto, ogni volta che siamo andati in trasferta, quanto ci tenga anche la gente di Napoli. Noi faremo di tutto per onorare questa competizione e per passare il turno. Questa città e questa gente si merita il massimo e noi vogliamo accontentarli."
E' il momento migliore della carriera di Morgan De Sanctis?
"Le cose ti vanno bene e riesci ad esprimerti al massimo quando c'è una squadra unita e in questo momento a Napoli c'è davvero una grandissima unità d'intenti. La squadra è forte e il gruppo è compatto e questo è merito soprattutto dell'allenatore che è riuscito a stimolare i giocatori e farci sentire sempre tutti importantissimi."
Capitolo nazionale.
"Io ho fatto oltre 50 convocazioni e venivo regolarmente convocato anche quando giocavo all'estero, cosa non facile. Ho parlato con il preparatore di Prandelli e mi ha detto che mi stanno seguendo. Io continuo a tenere il profilo che mi ha portato ad ottenere tutte quelle chiamate. In questo momento la nazionale cerca un portiere per il futuro e considerando che ho oltre 30 anni posso dire che questo non sono io. I giovani come Viviano e Curci devono giocare, devono essere visionati dal c.t.. Quando tornerà Buffon e servirà un secondo che può offrire certe garanzie allora cambierà tutto, ne sono sicuro."
Domenica si va a Roma, c'è la Lazio
"E' una squadra molto forte, compatta in tutti i reparti. Hanno grandissimi attaccanti e un difensore, Dias, secondo me molto forte. In più hanno il vantaggio di non giocare la coppa. Dovremmo essere molto attenti e concentrati. L'unica cosa che posso promettere ai tifosi e che daremo il massimo come al solito, venderemo cara la pelle."
Nel 2005, con il Napoli in serie C, De Sanctis in un'intervista disse che gli sarebbe piaciuto vestire la maglia azzurra e giocare al San Paolo, "Uno stadio da brividi tutto esaurito anche in serie C", lo definì il portierone.
"Io sono stato ragazzino negli anni di Maradona e ho sempre visto nel Napoli un punto d'arrivo, una squadra grandiosa che mi ha sempre emozionato. Napoli è una piazza che ti da sempre tanto ma bisogna sempre essere al massimo perchè tutti si aspettano tanto da te."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©