Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL PIRATA

"Voglio un trofeo, campionato primo obiettivo"


'Voglio un trofeo, campionato primo obiettivo'
27/07/2010, 13:07

Il portiere del Napoli Morgan De Sanctis, ai microfoni di Marte Sport Live in diretta da Folgaria, ha parlato della stagione che sta per iniziare, della nazionale e della voglia di far bene in Europa.
"C'è tantissima voglia di fare e tantissimo entusiasmo, anche grazie alla soddisfazioni che ci siamo tolti nella scorsa stagione. C'è voglia di fare nei giocatori ma anche nello staff che trovo molto carico e migliorato con l'inserimento di tanti nuovi volti. Quando sono arrivato lo scorso anno c'era tantissima voglia di riscattare la scorsa annata. All'inizio della stagione forse in molti hanno avuto paura di vivere un'altra annata deludente. Mazzarri ha cambiato tante cose in positivo, ma il merito va anche ai giocatori che si sono assunti le proprie responsabilità, che hanno capito che cambiato allenatore e il direttore sportive non c'erano più scuse su cui fare affidamento. Per la prossima stagione noi non siamo certo tra le favorite, ma siamo in quel gruppo di squadre che viene subito dopo Milan, Inter, Juventus e Roma."
Il primo colpo di mercato è stato Edison Cavani dal Palermo.
"Cavani è una grandissimo acquisto. E' uno che sotto il profilo atletico da tantissimo alla squadra. Ha grandi potenzialità ed è molto giovane, potrebbe diventare uno tra i più forti al mondo. Siamo sicuri che potrà dare una grossa mano a tutta la squadra. Cavani darà grande qualità a questo gruppo." Nella prossima stagione il Napoli dovrà affrontare l'Europa League.
"Vogliamo fare bene in Europa, vogliamo ridare al Napoli un valore europeo. Dobbiamo però stare molto attenti, basta vedere quanti punti hanno perso in campionato Genoa e Fiorentina che non avevano l'organico per giocare tre partite la settimana. Io ho già fatto l'Europa con l'Udinese che per andare avanti ha perso terreno in campionato, ca,mpionato che resta sempre il nostro obiettivo principale. Noi però siamo fiduciosi e vogliamo fare bene, vogliamo giocare in Europa almeno sino a dicembre. Questa squadra affronterà l'Europa con grandissimo entusiasmo, non si può sbagliare in Europa League e poi sperare di fare la Champions. Dobbiamo essere bravi anche noi giocatori a capire che dovremmo fare dei sacrifici, accettare in silenzio le scelte del mister ed il turn over."
De Sanctis mira ad un trofeo da mettere in bacheca.
"Io voglio vincere qualcosa con il Napoli, magari la coppa Italia. Vincere a Napoli sono sicuro sia una cosa molto emozionante. Non credo nello scudetto a breve termine, magari tra un paio d'anni se la società continua con la sua politica di tenere i migliori giocatori sono certo che si possa lottare con squadre come l'Inter. Ovviamente nessuno va in campo per perdere, c'è sempre una mina vagante, basta vedere la Sampdoria nello scorso campionato. Magari nel prossimo campionato possiamo essere noi quella mina vagante."
Non poteva mancare una parola anche sulla delusione mondiale. Infortunato Buffon ha giocato Marchetti.
"Marchetti è un bravissimo portiere, c'erano delle gerarchie stabilite prima e sono state rispettate. Non è stata una sorpresa per me che mancando Buffon giocasse lui. Ora non so cosa pensa il nuovo mister, aspettiamo le prime convocazioni di Prandelli e vedremo."
Domani c'è il sorteggio per il campionato, ma De Sanctis è molto preoccupato da altre questioni.
"E' scaduto l'accordo collettivo e questa è una cosa che deve far pensare. Io sono consigliere dell'associazione italiana calciatori e mi permetto di dire che siamo scontenti. Domani ci sarà il sorteggio di campionato, ma voglio ricordare che c'è anche il rischio che il campionato sia posticipato o non parta."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©