Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Volkswagen al Rally Dakar 2011


Volkswagen al Rally Dakar 2011
19/12/2010, 18:12

Percorsi estremi nel deserto, salite mozzafiato sulle Ande, sterrati; il Rally Dakar si conferma la gara a tappe più lunga e impegnativa nel panorama delle competizioni motoristiche. Una sfida che la Volkswagen affronterà ancora una volta con grande determinazione e con l’intento di ottenere la terza vittoria consecutiva. Alla conquista della tripletta è finalizzata l'accurata preparazione delle nuove vetture Race Touareg 3 e il training dei quattro equipaggi composti da otto piloti molto esperti. Dal 1° al 16 gennaio 2011, nella terza edizione della Dakar sudamericana che attraversa Argentina e Cile, ci sarà quindi la possibilità di vedere ancora una volta l’affermazione dell’alimentazione TDI: la Volkswagen è infatti l'unico Costruttore ad aver conquistato i vertici della classifica del Rally Dakar con auto a gasolio. Ma per arrivare alla vittoria finale, oltre a sconfiggere i rivali, il team Volkswagen dovrà superare le durissime prove speciali, il che significa mettere insieme una lunga serie di piccole vittorie.
 
Il fatto che i due precedenti trionfi alla Dakar rappresentino i maggiori riconoscimenti ottenuti dalla Volkswagen nel motorsport, non significa che l'obiettivo sia più semplice da raggiungere” afferma Kris Nissen, Responsabile della Volkswagen Motorsport. “Per questo motivo non abbiamo dormito sugli allori, ma abbiamo lavorato per ottimizzare la Race Touareg sulla base dei dati già in nostro possesso. Meccanici, ingegneri, copiloti e piloti hanno messo a punto numerosi dettagli per prepararsi al meglio alla gara. Sarà sicuramente un'impresa difficile, ma confidiamo molto in un risultato positivo nel Rally Dakar 2011.
 
Quattro nuove Race Touareg 3, quattro forti equipaggi e un solo obiettivo
 
Per il Dakar Rally 2011, la Volkswagen si affida alla Race Touareg di terza generazione. I quattro prototipi da 310 CV saranno guidati, tra l'Atlantico e il Pacifico e ritorno, da team molto esperti e collaudati. Carlos Sainz/Lucas Cruz (Spagna/Spagna) difenderanno il titolo conquistato quest’anno. I vincitori dell’edizione 2009, Giniel de Villiers/Dirk von Zitzewitz (Sudafrica/Germania), vanno considerati altrettanto competitivi, come d’altronde Nasser Al-Attiyah/Timo Gottschalk (Qatar/Germania), che sono arrivati secondi nel 2010 e Mark Miller/Ralph Pitchford (Stati Uniti/Sudafrica), secondi invece nel 2009.
 
9.000 chilometri attraverso il Sudamerica in condizioni limite
 
Il Rally Dakar si svolge nel cuore della regione più arida della Terra: il deserto di Atacama. Per l’edizione 2011 è stato deciso che 6 delle 14 prove speciali si svolgeranno in queste regioni inospitali per antonomasia. Le sfide quotidiane alterneranno percorsi su alte dune sabbiose, a tratti sterrati sotto il sole cocente, con due attraversamenti delle Ande a un'altezza di oltre 4.700 metri sul livello del mare.
 

Protagonista high-tech: la Race Touareg di terza generazione
 
Non dimenticare i propri punti di forza e avere il coraggio di procedere in direzioni già sperimentate in modo nuovo: questo è l'approccio che ha guidato i tecnici nella definizione della Volkswagen Race Touareg 3, sviluppata per il Rally Dakar 2011. La Race Touareg 2, dopo i successi del 2009 e 2010, ha fatto da base di partenza del processo di rinnovamento ed è stata rielaborata, ottimizzata e dotata di una nuova aerodinamica. Sono stati tre gli aspetti centrali su cui si sono concentrate le attenzioni dei tecnici: definizione di un sistema di raffreddamento più efficiente, maggiore erogazione di potenza ad altitudini elevate e migliore guidabilità. Caratteristiche chiave da sviluppare per arrivare all’attuale vettura, in grado di erogare ora fino a 310 CV. Tra l'avvio della progettazione della Race Touareg di terza generazione a metà aprile e il suo debutto in una competizione, con la prima vittoria al Silk Way Rally, in Russia, a metà settembre, non sono passati più di 150 giorni: un programma serrato che, oltre a ideazione e progettazione, ha visto la realizzazione della carrozzeria del primo prototipo, numerosi test relativi a equipaggiamento e controlli di qualità, nonché prove di resistenza e durata con simulazione di una percorrenza doppia rispetto a quella del Rally Dakar.
 
Con la Race Touareg 3 abbiamo cercato un equilibrio tra sviluppo di soluzioni completamente nuove e punti di forza ormai consolidati negli ultimi anni” afferma Eduard Weidl, Project Manager Rally Dakar alla Volkswagen Motorsport. “Non esistono altre competizioni motoristiche in cui resistenza e affidabilità assolute siano così importanti. In questa prospettiva, ogni nostra singola decisione sullo sviluppo della vettura è stata presa vagliando attentamente varie opzioni e sono fermamente convinto che siamo andati nella giusta direzione”.
 
Aerodinamica ottimizzata, maggiore efficienza, software intelligente
 
Sebbene influisca per meno del 3% sul suo peso complessivo, il componente più significativo della Race Touareg 3 è la carrozzeria, la "pelle" del prototipo, costruita in materiale plastico rinforzato con fibre di carbonio e del peso di soltanto 50 kg circa.
 
Dal punto di vista della forma, infatti, rappresenta un grande risultato, dato che è stato realizzato un nuovo concetto di raffreddamento e al tempo stesso, sotto il profilo del design, il prototipo da rally è ora allineato al corrispondente modello di serie. I radiatori, posizionati dietro all’abitacolo, sono stati ingranditi e ricevono un ottimale afflusso d’aria grazie alla doppia presa d’aria nel tetto. I sistemi di raffreddamento di carburante, freni e ammortizzatori sono stati ulteriormente perfezionati. Il nuovo “percorso” dei flussi dell’aria di raffreddamento riduce l'accumulo di aria sotto la scocca. Questo consente di ottenere un significativo miglioramento delle prestazioni soprattutto nei tratti desertici e torridi, particolarmente critici perché si procede a velocità relativamente basse e quindi la quantità d’aria in ingresso è ridotta, mentre la potenza richiesta al motore è comunque elevata.
 

Un altro aspetto cui gli ingegneri hanno dedicato particolare attenzione sono stati i componenti meccanici della nuova Race Touareg 3. Oltre a numerose migliorie di dettaglio, è stato introdotto un nuovo rapporto di trasmissione finale che migliora la guidabilità. Un nuovo intercooler, definito e realizzato dalla Volkswagen con il supporto del reparto che sviluppa i prototipi, offre un significativo miglioramento dell'efficienza. Ci sono infatti minori perdite di pressione nell'intero sistema, vantaggio che determina un incremento della potenza erogata dal motore TDI 2.5, un cinque cilindri in linea con sovralimentazione a doppio stadio, in grado ora di raggiungere i 310 CV di potenza.
 
Il Rally Dakar valicherà due volte le Ande. Il punto più alto che dovranno raggiungere le quattro Race Touareg 3 è il passo San Francisco tra Cile e Argentina, a 4.726 metri sul livello del mare. Il fattore altitudine è di fondamentale importanza nella lotta per la vittoria, soprattutto da quando la gara si svolge in Sudamerica. La Volkswagen non ha lasciato nulla al caso anche relativamente a questo aspetto: è stato mantenuto l'equipaggiamento specifico sviluppato per le edizioni 2009 e 2010, con l’introduzione di un aggiornamento del software che riduce il più possibile il calo delle prestazioni dovuto alla rarefazione dell'aria.
 
Perfezione assoluta: i componenti delle sospensioni della Race Touareg 3
 
Scollinamenti repentini e impervi fondi ghiaiosi da un lato, deserti sabbiosi con dune profonde e morbide dall'altro: le caratteristiche ambientali del Rally Dakar mutano radicalmente ogni giorno e più volte durante le prove speciali, mettendo a dura prova le sospensioni. Quelle della Race Touareg 3 sono il frutto di anni di ricerche e sviluppi specifici. L’attrito è stato costantemente ridotto da quando la Volkswagen ha iniziato a partecipare a questo tipo di competizioni lanciando il programma Race Touareg. Grazie all’adozione di speciali montanti, le sospensioni della Race Touareg 3 consentono di ottenere la massima trazione. La Race Touareg 3 vanta inoltre una migliore guidabilità grazie ad ammortizzatori a elevate prestazioni (due per ruota) sviluppati in collaborazione con la ZF Sachs Race Engineering.
 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Volkswagen al Rally Dakar 2011