Sport / Pallavolo

Commenta Stampa

Volley, Vulcano Buono “forza cinque”


Volley, Vulcano Buono “forza cinque”
13/11/2012, 09:15

Prosegue la striscia vincente del Vulcano Buono Nola. Le ragazze allenate da coach Giorgio Franco sono infatti riuscite a violare l’ostico campo del Tecnocompositi Scafati al termine di un match spettacolare e combattuto chiuso con un emozionante e vibrante tiebreak. Con questi 2 pesantissimi punti, le bruniane salgono a quota 14 punti a -1 dalla capolista Orakom Virtus Fari Salerno che ha invece vinto con un netto 0-3 aVillaricca e a +2 sulla Zeus Fiamma Torrese.

 

Partita al cardiopalmo quella andata in scena tra Tecnocompositi Scafati e Vulcano Buono Nola. A partire meglio sono le padrone di casa trascinate dalla coppia Stanzione-Sorrentino, arma letale per la difesa nolana costretta a capitolare nel primo set con il parziale di 25-19. Cambia completamente la musica nel secondo game: De Martino, Esposito e Giacobbe iniziano ad imporre il proprio gioco mentre dall’altra parte, coach Infante è costretta a fare a meno di Angela Stanzione a causa di un piccolo acciacco muscolare. Le ospiti sfruttano al meglio l’uscita dal campo della forte giocatrice scafatese e rimettono in parità il match passando con il punteggio di 23-25. Stesso copione nel terzo set: De Martino, capitan Bernardi ed un’ottima Caccavale, subentrata ad Angelillo, non danno scampo alla difesa del Tecnocompositi che, in attesa di Stanzione, non può far altro che cedere 17-25. La reazione delle padrone di casa arriva puntuale nel quarto parziale quando con il rientro di Stanzione si scatenano  anche Sorrentino ed Esposito. Il Vulcano Buono sbaglia troppo in ricezione e così si va al tiebreak (25-19) tra il tripudio dei circa 200 spettatori assiepati nel PalaSanPietro di Scafati. E come nei primi quattro capitoli del match, anche nel tiebreak le emozioni non mancano. Parte meglio lo Scafati (5-2) complice qualche errore di troppo in ricezione delle bruniane, ma proprio quando tutto sembra perduto, coach Franco si giocala carta De Giorgioal centro. Un asso nella manica vincente perché proprio la centrale bruniana riesce ad imprimere la svolta decisiva a muro. Lo Scafati non riesce più ad attaccare in maniera pulita mentre dall’altra parte crescono Esposito, Giacobbe e De Martino. Sul 13-12, Esposito compie un miracolo sotto rete che rimette in gioco le bruniane che poi vengono condotte al successo prima da un ace di Angelillo e poi da una prodezza a muro di De Giorgio che fissa il punteggio sul risolutivo 14-16.

 

Festa grande in casa bruniana nell’immediato post partita, anche se per coach Giorgio Franco non si tratta di una vittoria decisiva: “Abbiamo portato a casa 2 punti pesantissimi contro una grande squadra – dichiara il tecnico del Vulcano Buono Nola – ma non si tratta di una vittoria decisiva. Bisogna continuare così per provare ad incamerare quanti più punti possibili senza fare calcoli di alcun genere. Sono felice del modo in cui le ragazze hanno saputo mantenere la calma nel corso del match – conclude coach Franco - ma adesso la squadra dovrà essere brava a proiettarsi verso il prossimo impegno interno con il Centro Ester”.

 

Tecnocompositi Scafati – Vulcano Buono Nola 2-3

(25-19; 23-25; 17-25; 25-19; 14-16)

Tecnocompositi Scafati: Esposito 4, Stanzione 18, Valentino 10, Villani (C) 3, Sorrentino 13, Esposito T. 16, Piemonte 4, Giogli 2, Vollaro, Pecoraro ne, De Laurentis ne, Guida (L). All. Infante

Vulcano Buono Nola: Bernardi (C) 10, Giacobbe 14, De Martino 16, Angelillo 4, Sellitto 3, Esposito 11, De Giorgio 4, Caccavale 3, Ferrante (L), Tafuro ne, Trinchese ne, Pasciari ne. All. Franco

Arbitro: Andrea Giova del Comitato Provinciale di Avellino

Note: durata complessiva 2h e30’. Spettatori 200 circa

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©