Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Volpecina:"L'assenza di Lavezzi si è sentita"


Volpecina:'L'assenza di Lavezzi si è sentita'
13/03/2011, 06:03

 

Peppe Volpecina, ex difensore azzurro, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda ogni mercoledì e sabato su Radio Amore. Ecco alcuni passaggi dell’intervista:

La brusca frenata del Napoli?
“Domenica scorsa il Brescia è stato abile nel chiudere tutti gli spazi e nel ripartire velocemente. Il Napoli non aveva la brillantezza mostrata in passato. Oltretutto, credo che in casa azzurra abbia pesato molto la delusione dopo la sconfitta di Milano. Peccato, perché in questo momento anche l’Inter mi sembra una squadra stanca e bisogna approfittare dei passi falsi altrui. Dobbiamo riconoscere, però, che il Brescia avrebbe anche potuto espugnare il San Paolo, considerando le ottime occasioni sprecate dalle rondinelle nei minuti finali”.

Quali prospettive per il finale di stagione degli azzurri?
“Se il Napoli ritroverà la brillantezza di qualche settimana fa, ritroverà sicuramente il gioco e i punti persi nelle ultime partite. Oltretutto, è necessario ritrovare lo smalto perduto anche per difendere il prezioso terzo posto dagli assalti di Lazio e Udinese”

Domani a Parma con una coppia inedita sulla corsia sinistra?
“Sicuramente, questo potrebbe rappresentare un problema. Tuttavia, sono entrambi ottimi giocatori ed, oltretutto, si allenano insieme già da circa un mese”.

 

Mercato azzurro insoddisfacente?
“La partita di Milano ha evidenziato che la differenza tra gli azzurri ed i rossoneri era imputabile al carisma ed all’esperienza mostrata in campo. Il Milan è una squadra abituata a lottare per il vertice della classifica. Gli azzurri hanno peccato d’inesperienza”.

Il ritorno del Pocho?
“Cavani soffre molto la mancanza di Lavezzi, perché l’argentino crea scompiglio nelle difese avversari e saltando l’uomo crea sempre superiorità numerica. Probabilmente, il Pocho sbaglierà anche qualche goal di troppo, perché sprecando molte energie non arriva molto lucido in area di rigore. In alcune occasioni, come in Spagna, avrà anche sbagliato, ma quando manca la sua assenza si avverte sempre”.

Un futuro come responsabile del settore giovanile della Casertana?
“E’ una notizia che ho letto sui giornali, ma non è del tutto esatta. Nel club casertano è in atto una riorganizzazione societaria, ma molto dipende dai risultati sportivi che la Casertana otterrà in questa stagione”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©