Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LE PAGELLE

Voti e commenti alla prestazione degli azzurri


Voti e commenti alla prestazione degli azzurri
14/03/2010, 11:03

DE SANCTIS voto 5: Bucato per tre volte, è in ritardo sulla prima incornata di Gilardino e sorpreso sul bis dello stesso attaccante. VUOTO

CAMPAGNARO voto 5,5
: Tanta grinta e determinazione non bastano. Spesso in ritardo ed impreciso. SPORCO

RINAUDO voto 5: Sin dall’inizio sembra vivere in un equilibrio instabile che trasferisce direttamente all’intero equilibrio difensivo. Non riesce a prendere le redini della retroguardia e quando entra Babacar sballa completamente. AFFONDATO

ARONICA voto 5: Ancora una volta delude nell’esame da marcatore. Perde troppo spesso l’uomo, Gilardino lo brucia clamorosamente. BOCCIATO

ZUNIGA voto 6: Adattato in territori non consoni alle sue naturali caratteristiche, riesce a sopperire con volontà ai limiti imposti da contraddizioni lampanti. DIGNITA
 
GARGANO voto 5: Stavolta nel duello tra l’ammirevole dinamismo e la consueta serie di passaggi errati ha la meglio la seconda variabile. Anche perché la fase di recupero palla non è produttiva come in altre occasioni. PASSIVO

PAZIENZA voto 5,5: Corre e lotta non tralasciando mai il solito spiccato senso tattico ma sul ring del centrocampo viene surclassato dal lavoro di Donadel e Bolatti. SCHIACCIATO

IL PEGGIORE – HAMSIK voto 4,5: Tenerlo in campo aspettando un suo salvifico inserimento in area è diventato noioso oltre che improduttivo per gli equilibri della squadra.  Rinunciare al tridente pur di non rinunciare al suo talento svogliato sembra francamente troppo in un momento tanto difficile. INTOCCABILE

MAGGIO voto 5,5: Ha il merito di pennellare l’assist per l’incornata di Lavezzi. Detto e fatto ciò, non riesce mai a trovare uno spunto deciso e fruttuoso. EPISODICO

DENIS voto 5: Non si avverte il suo peso nell’area viola, ad esclusione di un buon colpo di testa intercettato da Frey e da un’altra incornata clamorosamente sbilenca. GOFFO

IL MIGLIORE -LAVEZZI voto 6,5: Finalmente libero dalle scorie lascia esplodere i suoi scatti brucianti. Protagonista dell’episodio chiave del match nel quale il demerito per la ritardata conclusione è sminuito dal clamoroso fallo da rigore non concesso. SCIPPATO
 
MAZZARRI voto 5: La sfortuna non può essere più argomento accettabile per giustificare gli insuccessi. Da troppo tempo c’è da risolvere un problema lampante in attacco. C’è da rischiare azzardando  modifiche tattiche. La discriminante della forma fisica deve valere per tutti. INIQUO

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©

Correlati