Sport / Vari

Commenta Stampa

Vulcano Buono sciupone, ko al tiebreak


Vulcano Buono sciupone, ko al tiebreak
14/11/2011, 12:11

Le bruniane, vanti 2-0, si fanno rimontare e battere al quinto set dal forte ed esperto San Giuseppe Vesuviano
Elisida Angelillo: “Siamo partite benissimo mettendo alle corde le avversarie, poi però ci siamo bloccate”

Secondo stop in campionato per le ragazze del Vulcano Buono Nola, battute al PalaMerliano dal San Giuseppe Vesuviano al termine di un match ricco di colpi di scena e spettacolo. Avanti 2-0 nonostante l’infortunio occorso a De Santis nel primo set, le bruniane si devono accontentare di un solo punto, alla luce dell’entusiasmante rimonta culminata al tiebreak con cui le gialloblu hanno violato il PalaMerliano.

La gara vede il Vulcano Buono partire forte grazie alle ottime giocate sotto rete del duo De Martino–Bernardi, grande protagonista del 25-22 con cui le padrone di casa portano a casa il primo parziale nonostante il forfait per infortunio della centrale De Santis, costretta a bordo campo per un problema alla schiena. Coach Pasciari getta nella mischia Trinchese e l’ex capitano bruniano lascia subito il segno in un secondo game in cui le solite De Martino, Rinaldi e Bernardi griffano il momentaneo 2-0 (25-21). Proprio quando i giochi sembrano decisi, le ospiti rialzano la testa guidate alla riscossa dal duo Teno-Valentino. Il Vulcano Buono subisce il ritorno di fiamma delle gialloblu e cede il terzo set con il parziale di 20-25. Incassato il colpo le bruniane non riescono più a giocare come nei primi due game. Errori su errori consentono a Valentino e compagne di schizzare sul 2-11 prima di mandare il match al tiebreak con un perentorio 16-25. Coach Pasciari percepisce il momento di difficoltà e decide di riportare le sue ragazze nello spogliatoio per caricare al meglio il decisivo quinto set: scelta azzeccate se si considera l’ avvio incoraggiante (5-2). Ma proprio sul più bello le padrone di casa si inceppano lasciando via libera alle scorribande di Teno ed Amitrano. Sul 13-14 arriva poi il letale errore in battuta di capitan Bernardi che consegna la partita al San Giuseppe Vesuviano.

La schiacciatrice bruniana, Elisida Angelillo, commenta così la strana partita del Vulcano Buono Nola: “Siamo partite fortissimo mettendo spalle al muro il San Giuseppe Vesuviano – dichiara Angelillo – ma poi ci siamo bloccate 
regalando punti su punti alle avversarie. Loro sono state brave e ciniche a sfruttare ogni nostra incertezza per portare a casa un match che ci lascia tanto amaro in bocca”.

Vulcano Buono Nola – San Giuseppe Vesuviano 2-3
(25-22; 25-21; 20-25; 16-25; 13-15)
Vulcano Buono Nola: Pasciari, Bernardi 18, De Santis, De Giorgio 6, De Martino 19, Angelillo 3, Irollo, Napolitano (L), Tafuro (L), Strigaro, Caccavale, Rinaldi 12, Trinchese 4. All. Pasciari
San Giuseppe Vesuviano: Valentino 14, Amitrano 10, Salvati 11, Teno 11, Amati 4, Ferrante (L), L’Arocca La Rocca 11, Galasso ne, La Rocca V. ne, Caputo ne, Esposito ne. All. Franco
Arbitri: De Simone e Galano
Note: durata complessiva 2h e 15’. Spettatori 400

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©