Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Weekend di successo per la Skoda Motorsport


Weekend di successo per la Skoda Motorsport
13/07/2009, 13:07

La Škoda Motorsport ha dominato il Rally Russia, 6° appuntamento dell’Intercontinental Rally Challenge (IRC) 2009, sin dalla prima prova speciale. A bordo della Fabia S2000, il team composto da Juho Hänninen e Mikko Markkula ha tagliato il traguardo in prima posizione cogliendo un importante successo sullo sterrato, proprio davanti ai compagni di squadra Jan Kopecký e Petr Starý.

Juho Hänninen è stato il vero e proprio mattatore della due giorni russa: il pilota finlandese ha guadagnato la testa della corsa sin dall’inizio e ha mantenuto la leadership vincendo tutte le prove speciali eccetto una nel corso del secondo giorno di gara. Hänninen si è reso protagonista di una performance eccellente al volante della Fabia Super 2000, così come Jan Kopecký , il più vicino degli inseguitori e abile a mantenere la seconda posizione dall’inizio alla fine. Grazie a questo risultato, la Škoda Motorsport può festeggiare la sua prima vittoria nell’IRC (Intercontinental Rally Challenge) alla quarta partecipazione in una gara di questo campionato, celebrando nello stesso tempo una doppietta storica.

Il Responsabile della Škoda Motorsport, Michal Hrabánek, commenta con soddisfazione il successo in Russia: “Siamo felicissimi, questa è la miglior ricompensa per coloro che sono coinvolti nel progetto Fabia S2000: il team Motorsport, la Škoda e i nostri partner - ci tengo a ringraziare tutti”.

Anche in Italia il weekend si è tinto dei colori della Škoda. Al 22° Rally di San Crispino, 6ª prova del Campionato Italiano Rally 2009, Piero Longhi e Maurizio Imerito hanno infatti centrato il successo al termine di una corsa ricca di colpi di scena.

Già alla seconda gara al volante della Fabia Super2000, il pilota novarese ha portato la compatta ceca sul gradino più alto del podio grazie a una condotta di gara esemplare che ha evidenziato le ottime potenzialità e l’affidabilità della vettura, messa a punto in maniera impeccabile dai meccanici dello Škoda Rally Team Italia.

La prima prova speciale, al via da Gubbio, per Longhi è terminata con un ottimo 2° posto alle spalle di Andreucci. La gara si è sviluppata come una vera e propria lotta sul filo dei secondi, con Longhi autore di prestazioni di primo piano e costantemente al secondo posto della graduatoria assoluta. Le ultime due prove speciali sono state particolarmente emozionanti e diversi episodi hanno ribaltato gli equilibri tra i team in gara: alla partenza dell’ultimo tratto cronometrato, il pilota piemontese risultava 3° in classifica generale. Nel corso della sesta prova speciale, però, grazie all’ennesima performance significativa e alla contemporanea foratura del leader Rossetti, Longhi e Imerito hanno guadagnato la testa della corsa, tagliando il traguardo di San Mauro Pascoli da vincitori.



1
Ovviamente felice Piero Longhi “Abbiamo colto il nostro primo successo. L’obiettivo per questa gara era quello di “macinare” chilometri con la vettura e portarla al traguardo senza prendere rischi inutili. La Fabia S2000 è stata perfetta fin dall’inizio, e aver fatto segnare certi tempi significa che abbiamo un potenziale elevato che ci fa ben sperare per il futuro. Sono consapevole di aver avuto un pizzico di fortuna – prosegue il pilota novarese - ma eravamo in credito con la buona sorte dopo lo sfortunato episodio di quindici giorni fa a San Marino. Desidero ringraziare lo Škoda Rally Team Italia per l’ottimo lavoro e la Škoda Italia per il sostegno”.

“Questo successo ci regala una grande soddisfazione” commenta Axel Mohr, Direttore della Škoda Italia. “Abbiamo deciso di supportare questa sfida con grande entusiasmo, e vedere la Fabia S2000 sul gradino più alto del podio è un segnale decisamente importante”.

Il prossimo appuntamento con il C.I.R. è previsto per la fine di agosto, quando si correrà il 45° Rally del Friuli.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©