Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Wenger: il San Paolo non ci spaventa


Wenger: il San Paolo non ci spaventa
11/12/2013, 11:27

NAPOLI - ''Higuain? E' un giocatore molto pericoloso, va controllato. Più lontano lo teniamo dall'area, meglio sarà''. Arsene Wenger alla vigilia del match con il Napoli si concentra sul bomber argentino, a lungo cercato dall'Arsenal la scorsa estate e che domani tenterà di guidare il Napoli nell'impresa di battere largamente i 'Gunners' per passare agli ottavi di Champions League. ''Sulla trattativa con Higuain - dice Wenger alla vigilia del match del San Paolo - si sono dette tante inesattezze, comunque alla fine lui è al Napoli ed è in buone mani con un allenatore come Benitez. Io sono contento con il mercato estivo che mi ha portato Ozil e in attacco ho Giroud che è un ottimo attaccante''. Nonostante il primo posto nel girone, Wenger annuncia che domani il suo Arsenal non verrà a difendersi. ''Noi dobbiamo fare la nostra partita - spiega - tenere palla, cercare il controllo del gioco, è l'unico modo in cui possiamo impostarla perché vogliamo vincere. Solo così saremo certi della qualificazione e magari di chiudere il girone al primo posto''. Il tecnico francese non è spaventato dall'atmosfera che troverà domani sera al San Paolo dove, comunque, non è annunciato il tutto esaurito. ''Sappiamo come gestire la concentrazione anche con stadi pieni e caldi. Abbiamo esperienza europea e siamo abituati a questo tipo di atmosfere che abbiamo trovato in match come quello contro il Fenerbahce o a Dortmund'', sottolinea il tecnico dell'Arsenal che domani sarà seguito a Napoli da circa 800 tifosi. In campo l'Arsenal cercherà la certezza della qualificazione, che a quota 12 punti ancora non ha. ''E' un girone difficile e questo equilibrio si spiega con il fatto che il Marsiglia sia ancora a zero punti'', dice Wenger che domani sera sarà senza Sagna e Podolski e ha un dubbio di formazione legato alla presenza o meno di Ramsey che potrebbe giocare al posto di Cazorla da ala sinistra. La certezza, invece, il tecnico la ostenta quando si parla del mercato di gennaio e del possibile passaggio di Vermaelen al Napoli. ''Ha un lungo contratto con noi - taglia corto - e resterà''.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©