Sport / Kart

Commenta Stampa

WSK Euro Series al Circuito Internazionale Napoli di Sarno


WSK Euro Series al Circuito Internazionale Napoli di Sarno
19/04/2012, 09:04

Sarno (Salerno). E’ stato un avvio decisamente difficile quello della WSK Euro Series sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno, dove le condizioni meteo hannomesso a dura prova mezzi e piloti trasformando ogni corsa in una battaglia incredibile. Ma anche in questo contesto il team ufficiale della Maranello Kart si è presa delle belle soddisfazioni con i suoi piloti impegnati in KF2 e in KZ2, con prestazioni di assoluto rilievo.



In KF2 Stefano Cucco ha reagito subito bene ad una sessione di prove ufficialicondizionate appunto dalla pioggia che lo avevano relegato indietro negli schieramenti di partenza delle manches di qualificazione. Per il giovane pilota piemontese, una volta messo a punto però il set-up del suo telaio Maranello RS9, sono arrivate belle soddisfazioni, recuperando anche 10-12 posizioni per volta e rientrare nel gruppo dei primi.







Eccellente poi la Prefinale di Cucco, conclusa con un ottimo quinto posto dal 22.mo della griglia di partenza e una serie di giri fra i più veloci in assoluto. Purtroppo però in Finale, subito alla prima curva Cucco è stato spinto fuori pista e la sua gara è diventata particolarmente difficile, d’altra parte anche le condizioni meteo a tratti proibitive non hanno permesso al pilota della Maranello Kart di potersi esprimere al meglio. A fine gara poi è arrivata la sua esclusione per una errata posizione in partenza, dovuta soprattutto alla scarsa visibilità nel giro di lancio.



“In Prefinale ero andato molto bene – ha dichiarato Stefano Cucco a fine gara – e da 22.mo ero riuscito a chiudere in quinta posizione, con giri molto velocispecialmente nell’ultima parte della gara. In Finale sono partito quinto, ma la pista era cambiata decisamente in peggio, con il doppio di acqua rispetto alla gara precedente. Non si vedeva assolutamente niente e purtroppo in partenza mi hanno spinto fuori. E’ stato comunque molto difficile, non si vedeva niente fino a 15 metri dalla curva, un muro d’acqua... Ho avuto problemi di acquaplaning, slittavo in frenata e in accelerazione, la pista era allagata. Il telaio Maranello RS9 comunqueanche sul bagnato rispondeva bene ad accezione di quando la pista era allagata. Ora spero che nella prossima gara di Val d’Agerton le condizioni meteo siano migliori.”



Anche in KZ2 il team Maranello Kart si è fatto valere con Matteo Ghidella, autore di una bella prova anche in questa occasione dopo la bella prestazione nella scorsa garadella WSK Master di Castelletto. Ghidella, che per questa gara ha optato per il telaio Maranello RS10, giudicato più adatto per la scivolosità della pista, è riuscito a disputare una bella prima Finale con la conquista del quinto posto dopo un recupero dalla 14.ma posizione in griglia. Nella seconda Finale, con le condizioni della pista ancora più sfavorevoli e complice anche una penalizzazione di 10 secondi per partenza anticipata, Ghidella si è dovuto accontentare del 14.mo posto finale, rimanendo comunque molto soddisfatto delle prestazioni del telaio RS10 e del motore Maxter.



Questo il commento di Matteo Ghidella: “Questa gara di Sarno è stata dura per la grande quantità di acqua in pista. In Finale-1 è andata abbastanza bene, sono arrivato quinto recuperando bene dal 14.mo posto. Domenica invece c’era parecchia acqua, poi in partenza mi hanno penalizzato di 10 secondi per partenza anticipata, ma obiettivamente non si vedeva neanche il semaforo. Mi sono piazzato 14.mo, ma va bene così, eraproprio una situazione impossibile. Abbiamo usato il telaio Maranello RS10,perché sulla pista di Sarno è preferibile sfruttare un buon grip sul posteriore, come riesce a offrire l’RS10. L’asfalto della pista era scivoloso anche per le diverse miscele di gomme usate, prima di noi partiva la KZ1 che usava diversi tipi di pneumatici e l’asfalto era più viscido che mai, difficile anche trovare il giusto set-up. Come motore eravamo a posto, la Maxter sta facendo veramente un buon lavoro”.



Prossimo appuntamento con la WSK Euro Series il 6 maggio in Francia a Val d’Argenton.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©