Sport / Kart

Commenta Stampa

WSK Master Series a Castelletto di Branduzzo, ottima prova per il team Maranello Kart


WSK Master Series a Castelletto di Branduzzo, ottima prova per il team Maranello Kart
10/04/2012, 10:04

Castelletto di Branduzzo (Pavia). Un bel risultato quello ottenuto da Maranello Kart nella gara conclusiva della WSK Master Series a Castelletto di Branduzzo, con Stefano Cucco in KF2 e Matteo Ghidella in KZ2 impegnati in questa terza e ultima prova del campionato che ha visto la presenza delle maggiori case e quasi 200 piloti nelle 5 categorie della manifestazione.  In KF2 Cucco con il telaio RS9 e il motore Bmb alla fine si è preso lasoddisfazione di lottare nel gruppo dei primi facendo segnare tempi di assoluto rilievo, mentre in KZ2 Ghidella, con il telaio RS7 e il motore ufficiale Maxter, in Finale è andato a sfiorare il podio con una progressione esaltante negli ultimi giri, tanto da far segnare il secondo miglior tempo assoluto alle spalle del pilota della CRG Lennox.

In KF2 Cucco, dopo essersi dimostrato molto competitivo nelle prove, nelle manches dopo un ottimo terzo posto, nelle altre gare eliminatorie ha sofferto un po’ la bagarre riuscendo comunque a recuperare nella fase conclusiva, fino a piazzarsi ad un buon 9. posto in Finale, che in Campionato gli ha valso l’ottava posizione in classifica.

In KZ2 la sorpresa del weekend è stata invece la prestazione di Ghidella, alla sua prima partecipazione nella WSK Master Series e da subito inserito fra i più veloci in assoluto fin dalla prove di qualificazione, dove con il suo Maranello-Maxter era riuscito a staccare il quinto tempo ad appena due decimi dal leader. In Finale-1 Ghidella si è poi piazzato ancora quinto dopo una rimonta dalla 17. posizione, in Finale-2 si è prodotto in una gara maiuscola arrivando 4. dopo aver lottato con i primi per aggiudicarsi una posizione sul podio, con il secondo miglior tempo sul giro. Con questo risultato Ghidella ha guadagnato il 10. posto in Campionato.

“Alla fine siamo riusciti ad ottenere belle prestazioni – ha commentato Cucco dopo il suo 9. posto finale – con tempi di rilievo a livello dei primi. Nelle prove libere della vigilia avevamo ottenuto ottimi riscontri, ma con il caldo le cose si sono un po’ complicate. Abbiamo incontrato qualche difficoltà di set-up per la pista molto gommata che ci ha dato troppo grip sul posteriore. Abbiamo quindi lavorato sulle regolazioni del telaio e alla fine abbiamo avuto buoni riscontri. E’ stato un weekend un po’ in salita, ma il team ha lavorato bene. Ora ci aspetta l’Euro Series con la prima prova del 15 aprile a Sarno. Lo scorso anno vinsi il titolo, quest’anno punto a ripetere la bella prestazione del 2011.”

Particolarmente soddisfatto Ghidella, che ha così commentato la sua prestazione: “E’ stata una gara molto tirata e sono soddisfatto per il quarto posto. Negli ultimi giri della Finale mi sono avvicinato molto a Lennox, sono entrato nella sua scia, ma non ho rischiato il sorpasso per non compromettere il risultato di entrambi. Il mio impegno in questa stagione sarà concentrato nella WSK Euro Series, nel Campionato Europeo e Mondiale, dove potrò contare sui motori Maxter preparati direttamente dalla casa, come in questa occasione. Dopo la Winter Cup, abbiamo deciso la partecipazione a quest’ultima prova della Master Series proprio per preparaci al meglio ai prossimi appuntamenti internazionali, dove conto di potermi prendere qualche bella soddisfazione. Il telaio RS7 si è rivelato ottimo, specialmente in funzione della resa delle gomme, così come il motore Maxter veramente molto performante.”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©