Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Xr Trophy 1200: il recupero del napoletano Giovanni Borrelli


Xr Trophy 1200: il recupero del napoletano Giovanni Borrelli
29/06/2009, 18:06

A Varano de’ Melegari (Pr) il terzo e penultimo atto dell’Xr Trophy 1200 ha regalato come al solito emozioni uniche, come le moto che vi gareggiano. Nella categoria Challenger se la vittoria è andata a Fabio Balucani, autore di una gara al di sopra delle aspettative è stato il napoletano Giovanni Borrelli, del team Bee Good. Borrelli, reduce da un brutto infortunio patito nelle gare di Franciacorta, ha corso con il dolore che lo ha piegato nel fisico, ma non nell’animo. Nella prima manche Borrelli ha concluso decimo, mentre nella seconda è stato rallentato dalle vibrazioni provocate dal cerchio anteriore ed ha chiuso tredicesimo: “Tutto sommato – racconta il rider del team Bee Good – è andata bene. Conosco i miei limiti, e so bene che il podio è ancora un traguardo lontano per le mie possibilità. Le gare mi regalano tanta adrenalina, e alla bandiera a scacchi per me è importante non tanto in quale posizione arrivo, ma il divertimento che vivo prima. L’incidente della scorsa prova invece di scoraggiarmi, mi ha dato ulteriori stimoli. La pista di Varano esalta le caratteristiche di guida della Xr, moto che si esprime al meglio quando la media della velocità non è alta”. Il prossimo appuntamento del campionato a stelle e strisce è il 20 settembre sull’autodromo dell’Umbria di Magione (Pg) ed il biker del team Bee Good vorrebbe chiudere la stagione con un buon piazzamento: “Quello di Magione – dice Borrelli – sarà l’atto conclusivo del primo trofeo agonistico organizzato dalla Harley Davidson in Italia. Avrò tutto il tempo di recuperare dall’infortunio, e sarebbe bello concludere la stagione con un arrivo in volata dopo una gara tirata nei primi cinque posti”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©