Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Yamaha R 125 Cup 2010


Yamaha R 125 Cup 2010
22/02/2010, 09:02

GEMO DI LESMO (MB) - Yamaha R125 Cup 2010, la vincente formula agonistica alla portata di tutti promossa da Yamaha Motor Italia con la collaborazione di Scuola Motociclistica Italiana e Malossi, è pronta a tornare ad infiammare i week-end degli appassionati di corse di ogni età grazie alla sua nuova formula con categoria OPEN, che consentirà a ragazzi e ragazze tra i 14 e i 18 anni senza alcun tipo di esperienza agonistica di confrontarsi tra loro, ed anche con i propri fratelli maggiori, zii e perché no, padri…
Prima del via ufficiale della stagione 2010, Yamaha ha deciso di offrire a tutti la possibilità di provare la formula che tanto successo ha avuto nel 2009.
Il 6 marzo 2010, infatti, presso il Circuito Internazionale di Adria (Ro), ragazzi e padri potranno testare insieme gratuitamente la 125 sportiva regina del mercato italiano sia nella sua versione standard che nella versione R125 Cup 2010. Un’occasione unica dunque per prendere confidenza con la guida sportiva in pista in tutta sicurezza, saggiando le qualità di una due ruote di piccola cilindrata ricca di caratteristiche tecnologiche impiegate anche in MotoGp ed in Superbike.
Le Prenotazioni per il test gratuito della R125 Cup 2010 del 6 marzo 2010 ad Adria (Ro) si potranno effettuare tramite SMI al numero di tel. 347.7129476 o email: info@scuolamotociclistica.it
Tutti i partecipanti già iscritti alla categoria ROOKIE, inoltre, in occasione del medesimo week-end del 6-7 Marzo 2010, saranno protagonisti di un corso racing gratuito tenuto dalla Scuola Motociclistica Italiana.
La promozione per gli iscritti più veloci è prolungata sino a metà Marzo!
Un’altra novità per chi è interessato all’iscrizione 2010: i partecipanti sino al 48esimo in ordine d’iscrizione effettuata entro e non oltre il 16 Marzo 2010 presso un Concessionario Yamaha e che parteciperanno a tutte le gare del campionato, rispettando tutti i termini del regolamento, a fine stagione riceveranno un rimborso di 500 Euro IVA inclusa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©