Sport / Motogp

Commenta Stampa

Yamaha R6 Cup 2012: 5° atto al Misano World Circuit


Yamaha R6 Cup 2012: 5° atto al Misano World Circuit
03/08/2012, 11:24

Ultima prova prima della pausa estiva per i quaranta alfieri di Yamaha R6 Cup: al Misano World Circuit, da quest’anno intitolato alla memoria del campione MotoGp Marco Simoncelli, si corre infatti domenica 29 luglio il 5° round stagionale del monomarca a tre diapason dedicato alla supersportiva YZF-R6.

Un mese fa tra le curve del Mugello Biliotti si è confermato ancora una volta imbattibile portandosi, dopo una pole record e una prestazione super, a +19 su Manici e +26 su D’Andrea. Malgrado il cospicuo vantaggio del pilota aretino, il campionato rimane ancora apertissimo e proprio le curve del tracciato di Misano potrebbero offrire colpi di scena e chance di recupero ad alcuni piloti rimasti spesso ai piedi del podio, ma sempre autori di spettacolari prove individuali, anche perché Biliotti gareggerà con la mano destra infortunata a seguito di una brutta caduta nel corso della gara di Coppa dei Due Paesi lo scorso weekend a Brno. Tra questi piloti ci sono senza dubbio i due romani Viglieno e Pellegrini e il colombiano Alzate. Ai tre, vere e proprie rivelazioni 2012, abbiamo chiesto impressioni sul campionato in corso e aspettative per il futuro.

VIGLIENO: “Fino ad ora malgrado il 5° posto in classifica non sono contento della mia stagione. Purtroppo l’infortunio al braccio mi ha condizionato notevolmente non facendomi allenare bene ed in pratica su quattro gare è come se ne avessi corse realmente solo due. Tuttavia, rispetto alle scorse stagioni, in gara mi sento più forte e sicuro di me stesso, grazie anche all’aiuto del mio team. Senza il dolore al braccio sicuramente avrei dato di più e per le prossime gare sono convinto di potermela giocare tranquillamente per il primo posto con Biliotti, che quest’anno è stato molto bravo e costante sbagliando veramente pochissimo. Per il prossimo anno spero di trovare un team che creda in me nel Campionato Italiano per dimostrare quello che valgo.”.

PELLEGRINI: “Fin qui è stato veramente un bel campionato durante il quale mi sono trovato in ottimo feeling con la 600. In realtà molti circuiti non li conoscevo affatto avendo corso (e vinto ndr) lo scorso anno in R125 Cup. Tra le due classi la differenza è abissale e ammetto che all’inizio il passaggio non è stato facile, ma ho cercato sempre di difendermi, migliorando la “cattiveria” e la concentrazione in gara. Per le due prove che mancano alla fine vorrei avvicinarmi al podio, ma già il 6° posto attuale credo sia un ottimo risultato. Biliotti e D’Andrea sono i colleghi che mi hanno impressionato di più e il toscano al Mugello è stato davvero impressionante! Mi piacerebbe fare un altro anno in R6 Cup per migliorarmi ancora per poi puntare la Stock 600, vediamo...“.

ALZATE: Sono rimasto davvero affascinato da tutta l’organizzazione e dall’elevata competitività del campionato. Per me che vengo dal Sud-America dove è difficile trovare piste di un certo livello, correre a Monza, Mugello e Imola è davvero spettacolare. La YZF-R6 per fortuna la guido da diversi anni e questo mi ha aiutato a superare la mancanza di conoscenza dei tracciati dove corriamo. Per gli ultimi due round spero di salire sul podio o comunque di migliorare il 7° posto in classifica. Per la vittoria finale vedo Biliotti davanti a tutti non solo per il margine di punti, ma soprattutto per l’esperienza e la gestione delle gare.

Come già successo un mese fa al Mugello, il 5° atto di Yamaha R6 Cup si svolgerà in concomitanza con il secondo dei due doppi round del CIV 2012 e vedrà un cambiamento nel programma delle qualifiche ufficiali di sabato 28 che si terranno rispettivamente alle ore 12.55 (sessione 1) e alle 18.05 (sessione 2). La partenza della gara di domenica 29 luglio è confermata per le ore 11.00.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©