Sport / Calcio

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CDS

"Yanga-Mbiwa, Napoli pronto a tornare alla carica"


'Yanga-Mbiwa, Napoli pronto a tornare alla carica'
14/06/2012, 11:06

Tutte le volte in cui gli emissari del Napoli sono andati a vederlo dal vivo nelle fila del Montpellier, ha impressionato sempre favorevolmente. Relazioni più che positive su Mapou Yanga-Mbiwa, difensore di colore di piede destro, 23 anni da poco compiuti (il 15 maggio). Tra i calciatori suggeriti a De Laurentiis dal settore scouting c’è anche lui.

LA RICHIESTA E’ ALTA - Yanga-Mbiwa che si è dimostrato capace di interpretare più ruoli nel pacchetto arretrato (esterno basso, come centrale), è esploso quest’anno e non ha ancora rinnovato il contratto con il club dove è cresciuto ed è stato lanciato in orbita (scadenza 2013). Possiede, inoltre, capacità atletiche notevoli. Con la maglia blu-arancio, infatti, ha disputato ben trentaquattro partite da titolare in Ligue 1 realizzando un gol in acrobazia e regalando un assist. A lui avevano fatto un pensiero Bayern Monaco ed Arsenal. Poi si sono ritirate difronte alla richiesta dei francesi: 15 milioni di euro. Il Napoli, invece, è posizionato alla finestra. Così come l’Inter. Aspettano che il Montpellier abbassi le pretese per tornare alla carica. Ed a tale scopo si stanno adoperando i procuratori del calciatore con il presidente Nicolin.
VIA DALLA FRANCIA - Mbiwa vuole lasciare la Francia per tentare la fortuna in un altro campionato. E’ affascinato dalla Premier League ma è intrigato anche dal campionato italiano. Il target del ragazzo risponde ai requisiti richiesti dal patron azzurro: ancora in età per consacrarsi a grossi livelli, ingaggio non elevato e grandi margini di miglioramento. E già un titolo nazionale nella bacheca personale, oltre ad otto presenze ed un gol in Under 21.

LA SCALATA - Mbiwa è nato a Bangui, capitale della Repubblica Centroafricana ma si è trasferito in Francia all’età di otto anni e ha cominciato a tirare i primi calci nel Port-de-Bouc in Provenza. Poi è passato nel vivaio del Montpellier, dove sono maestri nell’allevare i giovani ed è grazie a ciò che hanno inflitto al Paris Saint Germain la più cocente delle delusioni: arrivare secondi in campionato dopo aver speso vagonate di euro. Mbiwa debutta in prima squadra a febbraio del 2007, in Ligue 2. E l’anno successivo contribuisce in maniera determinante al salto di categoria. Presenza costante ed efficace al centro della difesa. Comportamento autorevole nel rilancio dell’azione. Progressione evidente anche nella crescita tecnica. Al gigante di Bangui (alto 184cm per 77kg) cominciano ad arrivare le prime sirene dall’estero ma lui rimane al Montpellier e contribuisce alla vittoria dello scudetto. Intanto respinge puntualmente la proposta di allungare il contratto.

LA NAZIONALE - Mbiwa sperava di entrare a far parte della spedizione transalpina agli Europei. E’ rimasto in bilico fino all’ultimo. A nulla sono valsi i corteggiamenti del selezionatore della nazionale centroafricana, Jules Accursi. Mbiwa si sente francese a tutti gli effetti. Ma ora dopo la mancata convocazione, spinge per andare a giocare all’estero. Ma il Napoli non intende partecipare ad aste. E’ lì che aspetta una chiamata dal suo agente. Se ci saranno i presupposti per l’operazione, bene. Altrimenti verrà cercato un altro difensore di piede destro, altrettanto muscolare quanto elegante nell’impostazione.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT
PdM

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©