Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Zazzaroni: "Polemiche? Si parla senza pensare"


Zazzaroni: 'Polemiche? Si parla senza pensare'
07/11/2011, 13:11

Ivan Zazzaroni parla a Radio Marte:

"Le polemiche sul rinvio della partita? La gente ha voglia di fare polemica senza sapere di cosa parli, senza informarsi. Alcune persone hanno detto delle cose vergognose, ma si sono resi conto di cosa sta accadendo in questi giorni nel nostro Paese? Addirittura c'è chi dice che il Prefetto ha agito in favore del Napoli ma si giocherà il 30 novembre e per gli azzurri sarà ancora peggio. Io posso assicurare che Bigon, nel corso della riunione, non ha detto una parola. I vigili hanno comunicato che in tanti non sarebbero andati allo stadio perché impegnati in altri interventi, moltissimi stewards si sono resi indisponibili. Cosa sarebbe accaduto se si fosse allagato il tunnel sotto il San Paolo? Si è cercato di fare opera di prevenzione ed è stato giusto così. A Genova il sindaco viene chiamato assassino perché ha lasciato le scuole aperte, cosa sarebbe accaduto in caso di incidenti allo stadio? Resta il problema strutturale, il fatto che basti uno sputo per creare mille problemi, ma è stato giusto non rischiare. La Juve si lamenta? E' lo specchio del nostro Paese, tutti pensano solo al proprio tornaconto. I bianconeri non possono pensare che sia stato il Napoli a non voler giocare, una partita è sempre incerta, ma sono anni che la Juve le prende contro il Napoli. Il campionato? Non ci sono sorprese: a parte l'Udinese, le squadre di testa sono le stesse della scorsa stagione. De Sanctis? Lui, Buffon e Handanovic sono i più forti in Italia."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©