Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Zazzaroni":Il Napoli può giocarsi il quarto posto"


Zazzaroni':Il Napoli può giocarsi il quarto posto'
23/09/2010, 13:09

Il collega Ivan Zazzaroni, ai microfoni di Marte Sport Live, ha commentato la sconfitta di ieri sera del Napoli.
"Il Napoli ha fatto un buon primo tempo considerando anche quante energie aveva speso contro la Samp. Nel secondo la squadra ha giocato a sprazzi, ha avuto qualche episodio contro e le cose sono andate male. Il Chievo è stato bravo a punire il Napoli ogni volta che ha commesso degli errori. Io non credo che ci si debba allarmare, così come non ci si doveva esaltare dopo la partita di Genova. Il Napoli, come tutte le squadre ha bisogno di giocare a ritmi alti. Basta vedere una squadra come il Milan: se alza i ritmi va bene, se no, come contro Cesena e Catania va in difficoltà. Il Napoli forse è troppo dipendente da Cavani: se non segna lui va in difficoltà. La squadra comunque secondo me c'è, anche in considerazione del fatto che si gioca ogni tre giorni e il Napoli sta giocando sempre con gli stessi uomini. Gli azzurri fanno parte di quel gruppo che viene subito dopo le grandi e può giocarsi il quarto posto."
Ci sono stati molti errori arbitrali nell'ultima giornata.
"C'è una grande difficoltà nel ricambio. Ieri ci sono stati tantissimi errori ma non vedo malafede e complotti."
Domenica intanto si rigioca subito, il Napoli andrà a Cesena.
"Il Cesena è come il Napoli, gioca sempre su ritimi alti. Se Il Napoli corre gli azzurri hanno molta più qualità e quindi possono vincere, altrimenti il Cesena è una squadra che se non corri ti punisce. Gli azzurri devono giocare coscienti che il risultato dipende da loro e non dal Cesena. Giocare alle 12:30 è una cosa sbagliatissima. Non si può giocare a Bari a quell'orario con 35° e poi fare i posticipi al Nord, in pieno inverno solo perchè le grandi non possono giocare di mattina. Io inviterei i tifosi a scioperare quando quando si gioca la mattina."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©