Archivio notizie

"Una, dieci, cento volte il caso Consip" -video
18/06/2018, 11:44

"Una, dieci, cento volte il caso Consip" -video

Arriva in tv l’inchiesta su un’analoga vicenda giudiziaria

Alla vigilia dell’udienza al CSM per il caso Woodcock, fissata per domani, martedì 19 giugno, balza all’attenzione dell’opinione pubblica una vicenda analoga, di ben più elevate dimensioni. E’ quella del sostituto procuratore della Repubblica di Napoli Valter Brunetti, sul cui operato è al vaglio del CSM un documentato esposto relativo non ad un solo interrogatorio ...

Il colpevole si è costituito: è un 47enne italiano

Milano: senegalese ucciso con 10 colpi di pistola

18/06/2018, 09:51 -
CORSICO (MILANO) - Ancora una volta, un innocente ucciso dal solito balordo. La vittima è stata Assiane Diallo, 56 anni, senegalese, che lavorava come buttafuori in una discoteca. Ad ucciderlo è stato il 47enne Fabrizio Butà che l'ha affrontato mentre il senegalese tornava a casa e l'ha colpito con quattro colpi di pistola al torace. Poi, dopo che l'uomo è caduto a terra, ha infierito sparando altri sei proiettili nella testa. L'omicidio è avvenuto tra sabato e doemica, ma la soluzione si è avuta solo domenica sera, quando Butà, ...

La ragazza l'ha confidato alle amiche di scuola

15enne denuncia: "Violentata da 7 anni". Arrestato il compagno della madre

15/06/2018, 18:12 -
MILANO - Un uomo di 44 anni è stato arrestato oggi a Milano, con l'accusa di violenza continuata e pluriaggravata ai danni di una minorenne. Tutto è nato a Matera, dove una 15enne ha trovato il coraggio di confidarsi con le amiche e di riferire che il compagno della madre la violentava. Le amiche l'hanno convinta a denunciare i fatti ai Carabinieri, che hanno avvito una indagine. E hanno scoperto che la ragazza subiva violenza sessuale da quando aveva 8 anni. Aveva cercato di dirlo alla madre, la quale non l'aveva ascoltata, anzi l'aveva accusata di dare "troppe ...

Intanto la Raggi è in Procura per testimoniare

Stadio Roma: indagato anche Giovanni Malagò, numero 1 del Coni

15/06/2018, 16:15 -
ROMA - Un altro nome eccellente entra nella vicenda della costruzione dle nuovo stadio della Roma. Si tratta di Giovanni Malagò, numero 1 del Coni. Secondo le indiscrezioni riportate dai giornali, Malagò avrebbe ottenuto da Parnasi un posto di lavoro per il compagno della figlia Ludovica (con un compenso di 4500 euro al mese). E questo sarebbe collegato alla decisione del Coni di dare parere conforme (mentre fino a novembre 2016 era stato non conforme). Una ricostruzione dei fatti che Malagò ha smentito a Repubblica, affermando di aver saputo di essere ...

Polemiche sulle frasi di Di Maio

Stadio di Roma: Lanzalone si dimette dalla Acea

14/06/2018, 16:52 -
ROMA - Luca Lanzalone si è dimesso dal suo ruolo di presidente di Acea, la municipalizzata romana che si occupa dell'acqua. La decisione avviene nell'ambito dell'arresto suo e di altre 8 persone sospettate del reato di associazione a delinquere finalizzato alla corruzione. Ma oggi argomento principale sono state le dichiarazioni del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, che - intervistato su Rtl 102,5 - ha detto: "Lanzalone è colui che ci aveva aiutato a sanare la questione rifiuti di Livorno, e nella questione stadio ci ha aiutato ...

Sarebbero rientrati 3 milioni dal Lussemburgo

I magistrati cercano a Bolzano i soldi della Lega

13/06/2018, 10:01 -
BOLZANO - Perquisizioni questa mattina alla Sparkasse (una banca austriaca in line) di Bolzano. Obiettivo della ricerca, 3 milioni di euro che sarebbero stati trasferiti da una banca lussemburghese per conto della Lega. L'indagine parte da una segnalazione fatta alla Banca d'Italia - come tutte le transazioni di cifre elevate da e per l'estero - che a sua volta ha allertato la Procura di Genova. La quale deve recuperare, come prevede la legge, 49 milioni di euro dal partito di Salvini, a causa della condanna per appropriazione indebita ricevuta da Umberto Bossi e Francesco Belsito. ...

Tra loro politici ed imprenditori

Roma: 9 arresti per corruzione sul nuovo stadio della Roma

13/06/2018, 09:30 -
ROMA - Nove persone sono state arrestate questa mattina con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. La vicenda riguarda la costruzione del nuovo stadio della Roma, quello che dovrebbe sorgere a Tor di Valle e del quale si è discussio a lungo nei mesi scorsi. Secondo l'accusa, imprenditori avrebbero chiesto favori ai politici per entrare nella costruzione dello stadio in cambio di assunzioni di parenti e amici. Tra le persone arrestate ci sono il vicepresidente del Consiglio Regionale, Adriano Palozzi (Forza Italia), l'ex assessore ...

Gabrielli annuncia: "Presto avranno il taser"

Genova: indagato il poliziotto che ha ucciso per legittima difesa

12/06/2018, 13:17 -
GENOVA - La procura di Genova ha aperto due fascicoli di indagine, per la vicenda di Jeffersion Tomalà, il ventenne ecuadoregno che ha ferito un poliziotto prima di essere ucciso. Uno è stato aprto contro Tomalà per tentato omicidio, per aver ferito a coltellate uin poliziotto; fascicolo immediatamente chiuso per la morte del reo. Un altro contro il poliziotto che ha sparato, indagato per eccesso colposo di legittima difesa. Questo secondo fascicolo è per essere sicuri che abbia agito secondo il protocollo. Ma oggi scendono in campo i pezzi ...

Ha chiesto di riconoscere la lievità del fatto

Sequestrò una modella: il Pm chiede condanna a 16 anni

11/06/2018, 13:00 -
MILANO - Richiesta pesante del Pm al processo per Lucasz Herba, accusato di aver sequestrato la modella inglese Chloe Ayling tra l'11 e il 17  luglio del 2017. Secondo il Pm, infatti, l'imputato merita una pena a 16 anni e 10 mesi di reclusione. Una pena ridotta, secondo quanto previsto dal Codice (che prevede tra i 25 e i 30 anni) a causa del breve periodo di sequestro e del fatto che lo stesso Herba portà la ragazza al consolato inglese quando la liberò spontaneamente. Inoltre il Pm ha fatto presente la personalità dell'imputato, che è ...

Iniziativa promossa dall'associazione 'La mansarda'

"Diamo un calcio all'indifferenza": triangolare di calcio coi detenuti -video

11/06/2018, 10:40 -
SECONDIGLIANO - Detenuti in campo per un giorno. Torna l'iniziativa sportiva promossa dall’associazione Onlus ‘La mansarda’ che vede sfidarsi in un triangolare di calcio i detenuti di tutte le sezioni del reparto Mediterraneo del carcere di Secondigliano contro l’associazione Kodokan Sport Napoli, Nuovo Avvenire Onlus e la Ing Consulting.   “Diamo un calcio all’indifferenza” è un evento che vuole sottolineare l’importanza di forme di detenzione alternative al carcere e ha visto la vittoria della quarta sezione del reparto ...

Altre notizie