Archivio notizie

Totò Riina morto in ospedale a Parma
17/11/2017, 08:37

Il boss era in coma dopo due operazioni chirurgiche

Totò Riina morto in ospedale a Parma

PARMA - Totò Riina, il boss della mafia, è in coma farmacologico. Nei giorni scorsi è stato sottoposto a due interventi chirurgici. Durante il secondo intervento, c'è stata qualche complicazione e i medici sono stati costretti a metterlo in coma farmacologico. Ed ora è in gravissime condizioni nel reparto per detenuti dell'ospedale di Parma. Riina, che oggi ha 87 ...

La società: "Li reintegreremo, ma non a Roma"

Almaviva, licenziamenti illegittimi a Roma. 153 reintegrati

16/11/2017, 17:55 -
ROMA - La Almaviva dovrà reintegrare 153 dipendenti, illegittimamente licenziati e risarcire loro le mensilità che intercorreranno tra il momento del licenziamento e il momento della riassunzione. E' quanto ha deciso il Tribunale di Roma, a cui i lavoratori avevano fatto ricorso. Il giudice nella sentenza afferma che le persone sono state licenziate perchè hanno rifiutato di avere un salario e una liquidazione più bassa di quanto previsto dalla legge. Ed è questo che rende illegittimo il licenziamento, che ha tutti gli aspetti di una ritorsione, ...

La decisione presa per l'alta pericolosità sociale

Ostia: Roberto Spada trasferito a Tolmezzo in carcere di alta sicurezza

16/11/2017, 17:16 -
ROMA - Roberto Spada, arrestato per la testata rifilata al giornalista Rai Daniele Piervincenzi, verrà trasferito nel carcere di Tolmezzo, in provincia di Udine. Si tratta di un carcere dove è disponibile un'ala ad "alta sicurezza", dove ci sono anche detenuti per reati di mafia. La Direzione generale detenuti e trattamento, che ha deciso il trasferimento, ha sottolineato come si tratta di una persona dotata di elevata pericolosità, che può tentare di evadere dal carcere o durante il trasferimento. Inoltre viene consigliato di evitare che ...

L'ex moglie dovrà restituire 60 milioni

Il Tribunale dà ragione a Berlusconi: niente assegno alla Lario

16/11/2017, 16:04 -
MILANO - La Corte d'Appello di Milano ha dato pienamente ragione a Silvio Berlusconi, nella contesa con la ex moglie Veronica Lario, sull'assegno di divorzio. Applicando una recente sentenza della Corte di Cassazione, ha stabilito che la Lario non ha diritto ad alcun assegno di mantenimento in quanto economicamente autosufficiente. Anzi, dovrà restituire 60 milioni ricevuti negli ultimi anni. A questa decisione non sono estranei i documenti presentati dai legali di Berlusconi che attesterebbero per la Lario una liquidità di 16 milioni, gioielli e proprietà ...

Nonostante le perizie, il giudice non decide

Il padre vuole vaccinare la figlia, ma la moglie no vax glielo impedisce

15/11/2017, 09:47 -
MODENA - Ancora una volta, l'ignoranza di certi genitori mette a rischio i figli. La vicenda accade a Modena, dove una coppia si sta separando e ha l'affido condiviso della figlia. E' dal 2014 che il padre sta cercando di far vaccinare la figlia e non riesce a farlo perchè la madre è una di quelle fanatiche no vax che si oppone. Hanno fatto appello al giudice tutrelare che ha rimesso la questione nelle mani del giudice civile. Il quale, a sua volta, nonostante la perizia di un consulente tecnico e il responso del pediatra (che hanno detto che non ci sono ...

E' imprenditore e proprietario di un albergo

Arrestato candidato M5S in Sicilia per estorsione

14/11/2017, 09:13 -
AGRIGENTO - La squadra mobile di Agrigento ha arrestato questa mattina Fabrizio La Gaipa, 42 anni, imprenditore e candidato per il Movimento 5 Stelle ad Agrigento (è stato il primo dei non eletti). L'accusa è di estorsione: avrebbe costretto i dipendenti a firmare false buste paga, dando loro meno di quanto previsto dal contratto. Ad incastrare l'imprenditore sono stati due dipendenti che hanno effettuiato alcune registrazioni delle discussioni avute col datore di lavoro. Una terza persona, sentita dalla Polizia, ha fatto altre ammissioni. Alle elezioni La ...

L'accusa è di lesioni aggravate dal metodo mafioso

Ostia: fermato Roberto Spada dopo aggressione a giornalista Rai

09/11/2017, 18:02 -
ROMA - Roberto Spada è stato fermato dai Carabinieri, per ordine della Procura di Roma, dopo l'aggressione al giornalista Rai della trasmissione "Nemo - Nessuno è escluso". Il video dell'aggressione ha girato per le Tv e sui social network, ed è stato visto anche dai Pm che hanno deciso l'arresto. L'accusa è di aggressione e lesioni aggravate dall'uso del metodo mafioso, in ossequio ad una legge del 1991, che riconosce l'aggravante mafiosa quando si esercita un tipo di violenza per mantenere il controllo del territorio. Tuttavia non ...

Ha portato DjFabo in Svizzera per l'eutanasia

Inizia il processo per omicidio per Marco Cappato

08/11/2017, 10:43 -
MILANO - Inizia oggi, nelle forme del rito immediato, il processo in Corte d'Assise a Milano contro Marco Cappato. L'accusa per lui è di aver agevolato il suicidio di DjFabo (cieco e tetraplegico dopo un incidente stradale) portandolo in Svizzera in una clinica dove si pratica l'eutanasia legale. C'è anche l'accusa di averne rafforzato il proposito suicida, altro reato previsto dalla legge italiana. Fu lo stesso Cappato ad autodenunciarsi, per il suo gesto di disobbedienza civile, come nelle migliori tradizioni del Partito Radicale. E' stato il modo scelto da ...

L'accusa è di evasione fiscale

Messina: arrestato De Luca (Udc) appena eletto alla Regione

08/11/2017, 10:00 -
MESSINA - Sono passati solo due giorni dall'assegnazione della vittoria in Sicilia a Nello Musumeci e già la maggioranza ha perso uno dei due voti di maggioranza che aveva sostenerlo. Infatti questa mattina agenti del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza ha notificato a Cateno de Luca, eletto all'Assemblea Regionale Siciliana nelle liste dell'Udc, un provvedimento di arresti domiciliari. L'accusa è di associazione a delinquere finalizzata all'evasione fiscale. Arresti domiciliari anche per Carmelo Satta, mentre altre otto persone sono indagate a piede ...

La legge aveva autorizzato anche gli insegnanti di italiano

Tar: solo gli insegnanti di geografia possono insegnare quella materia

07/11/2017, 10:32 -
ROMA - Il Tar Lazio è stato categorico: solo gliinsegnanti abilitati all'insegnamento della geografia possono insegnare quella materia; non gli insegnanti di italiano, come stabilito dalla legge "Buona Scuola" varata dal governo Renzi e dai relativi decreti ministeriali. Una decisione presa per far risparmiare le scuole riducendo il numero di insegnanti complessivi, ma che ovviamente non garantisce un adeguato livello di insegnamento della geografia. Per questo il coordinamento "Sos Geografia" ha presentato ricorso al Tar, che l'ha accolto. Ora sta al governo decidere ...

Altre notizie