Cronaca / Cronaca

Terremoto: altri 120 indagati per truffa ai danni dello Stato
15:13

Si sono fatti dare i soldi spettanti a chi aveva perso casa

Terremoto: altri 120 indagati per truffa ai danni dello Stato

MACERATA - La procura di Macerata, ha sfornato un elenco di altre 120 persone denunciate per aver tentato di fare i furbi approfittando del terremoto che colpì Amatrice e la zona circostante. In quella situazione di emergenza, lo Stato preferì agire concedendo la possibilità, a chi aveva avuto la casa danneggiata dal sisma, di autocertificare la propria situazione di difficoltà. ...

Napoli, seconda edizione della manifestazione “Porto Aperto”

Festeggiamenti, poi, interrotti per un incidente mortale

11:52 -
NAPOLI - Seconda edizione, nel weekend appena trascorso, della manifestazione “Porto Aperto”, destinata a far conoscere meglio ai cittadini strutture, funzioni e cultura dell’area portuale di Napoli. Per una intera giornata si sono susseguite diverse iniziative nell’ampia area. Il via la mattina, a partire dalle 9, con tre corse, per altrettante visite, a bordo di un traghetto messo a disposizione dalla Medmar. Il traghetto ha portato i suoi croceristi in giro per il golfo, a visitare anche moli e darsene di solito vietate al pubblico. I visitatori hanno ...

Torre Annunziata: Carabinieri sventano un furto di materiale didattico a Scuola. Arrestano 4 giovani malfattori

10:57 -
Torre Annunziata: Carabinieri sventano un furto di materiale didattico a Scuola. Arrestano 4 giovani malfattori Questa notte i Carabinieri dell’aliquota Radiomobile di Torre Annunziata sono intervenuti presso i locali del Liceo Artistico Statale “Giorgio De Chirico” in via Vittorio Veneto ove erano stati segnalati movimenti sospetti. Sul posto, dopo una veloce ispezione, i militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza per tentato furto aggravato e danneggiamento: De Gennaro Fenner Cemil, 24enne, di Pompei; Bifulco Alessandro, 18enne, di Torre Annunziata; Carbone Nicola, 20 anni, di Torre Annunziata; Barbera Giovanni, 18enne, di Torre Annunziata, sorpresi all’interno dello stabile, nel quale erano penetrati forzando una ...

Stalking all'avvocato, 'niente sfratto'

Padre e figlio lo hanno minacciato e inseguito, arrestati

16/06/2018, 15:10 -
NAPOLI - Volevano evitare lo sfratto da un locale di Napoli dove avevano realizzato un centro benessere e così, padre e figlio, entrambi già noti alle forze dell'ordine, hanno iniziato a mettere in atto atti persecutori nei confronti dell'avvocato. Lo hanno inseguito, minacciato, si sono presentati sotto casa sua anche armati di una mazza. I carabinieri li hanno, però, bloccati.    Stalking, dunque, nei confronti del legale. Sono stati i militari della stazione di Posillipo a fermare i due, un 60enne di Agropoli e il figlio 39enne. L'avvocato era ...

Pozzuoli, due scosse nella notte

Movimenti avvertiti da popolazione, non si segnalano danni

15/06/2018, 14:12 -
POZZUOLI - Due piccole scosse di terremoto intorno alla mezzanotte scorsa si sono registrate nell'area di Pozzuoli. La prima scossa di magnitudo 1,5 si è registrata alle 11,57, una seconda a breve distanza, alla 0,13 di magnitudo 1,4, secondo i primi dati dell'osservatorio vesuviano. Entrambi i movimenti sono sono stati avvertiti dalla popolazione sia nella zona alta che sul lungomare ma non si segnalano danni. La prima avrebbe avuto come epicentro l'area tra i laghi di Lucrino ed Averno, nei pressi di Monte Nuovo, per la seconda, invece, l'epicentro è stato in zona ...

A 15 anni tenta estorcere soldi a nonna

Il fatto nel Napoletano, la donna è stata picchiata

15/06/2018, 14:09 -
CASTELLAMMARE DI STABIA - Un 15enne incensurato per farsi consegnare 200 euro dalla nonna 60enne ha prima minacciato di incendiarle il motorino e poi ha sferrato alla donna pugni e calci alla nuca provocandole un trauma cranico alla regione cervicale. Il fatto è accaduto a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. La donna guarirà dalle lesioni in tre giorni.     Il minore, che subito dopo si era dato alla fuga, è stato raggiunto e bloccato poco lontano da casa dai carabinieri intervenuti dopo la richiesta d'intervento della vittima. E' stato ...

Il docente è ricoverato in ospedale

Il figlio bocciato, il padre tenta di strangolare il professore

14/06/2018, 17:30 -
AVERSA (CASERTA) - Ancora una volta, bisogna registrare una violenta aggressione ai danni di un professore. Questa volta all'Istituto tecnico Di Vittorio Lattanzio, ad Aversa, in provincia di Caserta. La scuola ha convocato i genitori di un ragazzo di 15 anni, per avvertirli che il loro figlio non ce l'aveva fatta a sperare il primo anno di scuola superiore. Immediatamente il padre ha cominciato a dare in escandescenze, insultando i professori e aggredendo il presidem che si stava allontanando, con un pugno alla schiena. Un docente di 24 anni è intervenuto per cercare di difendere ...

Spaccio droga h24, 14 misure cautelari

Gestore 'piazza' paga tangente a clan

13/06/2018, 10:54 -
VOLLA - I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare tra Volla, Cercola e San Giorgio a Cremano nei confronti di quattordici indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione, spaccio e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. La misura cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della Dda. Dodici persone erano libere, due già detenute per droga: dieci andranno in carcere, per tre è scattato il divieto di dimora nella regione Campania, per uno l'obbligo di ...

L'aggressione causata da un 4 in inglese

La madre picchiò l'insegnante, il figlio è stato bocciato

13/06/2018, 10:25 -
SELVAZZANO (PADOVA) - E' finito male l'anno scolastico per il ragazzo di prima media la cui madre ha aggredito e spaccato il naso all'insegnante di inglese. Infatti i professori l'hanno bocciato per i voti troppo bassi e le troppe assenze. Una situazione che però ha fatto infuriare ulteriormente la madte, che al Mattino di Padova ha dichiarato: "So che ho esagerato, non dovevo fare quel gesto, ma la prof aveva l’obbligo di tornare a interrogare mio figlio. Il ragazzo gode dei benefici della legge 122 relativa a chi partecipa alle gare sportive organizzate dalle federazioni, ...

Il sindaco: "E' su proprietà privata"

La Lega nega il diritto alla lapide al foreign fighter

12/06/2018, 14:07 -
BORGOTARO (PARMA) - Sta divetando un caso politico la lapide costruita dai familiari per ricordare Giuliano Delnevo, morto nel 2013 in Siria mentre combatteva con le milizie di Al Nusra, un gruppo siriano legato ad Al Qaeda. Delnevo nel 2008 si era convertito all'Islam assumendo il nome di Ibrahim, e nel 2012 era andato in Siria a combattere contro il governo legittimo di Bashar al Assad. I genitori hanno quindi costruito su terreno privato - ma ben visibile dalla strada - una lapide che recita: "Questo spazio è dedicato alla memoria di Ibrahim Giuliao Delnevo, nato il 18 febbraio ...

Altre notizie