Cronaca / Giudiziaria

Berlusconi-Veronica: l'ex premier non intende pagare gli alimenti
21/09/2017, 16:03

I suoi legali si appellano ad una sentenza della Cassazione

Berlusconi-Veronica: l'ex premier non intende pagare gli alimenti

MILANO - Continua il testa a testa tra Silvio Berlusconi e Veronica Lario davanti al giudice civile per decidere l'entità dell'assegno di divorzio. I legali di Berlusconi hanno fatto la loro mossa, chiedendo che tale assegno sia pari a zero. Appellandosi ad una recente sentenza della Corte di Cassazione, che ha stabilito che l'assegno di divorzio deve essere commisurato al limite di ...

Cade l'accusa di turbativa d'asta

Inchiesta Expo, chiesto il processo per falso per il sindaco Sala

20/09/2017, 10:08 -
MILANO - La Procura Generale di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Milano Giuseppe Sala nell'ambito dell'inchiesta sull'Expo. Un rinvio a giudizio limitato all'accusa di falso ideologico e materiale per aver retrodatato la nomina di due membri delle commissioni di gara. Secondo l'accusa, questo fu un escamotage per evitare l'annullamento di una delle gare d'aaplato, dato che si stavano accumulando ritardi notevoli e rifare la gara ne avrebbe creato di nuovi. Invece viene chiesta l'archiviazione per l'accusa di turbativa d'asta per la fornitura di 6000 ...

Legalmente, annullata la nomina di Cancelleri

Palermo: il Tribunale sospende le "Regionarie" di M5S

19/09/2017, 10:59 -
PALERMO - Il Tribunale di Palermo ha depositato la sentenza con cui ha annullato l'esito delle cosiddette "Regionarie" del Movimento 5 Stelle. La sentenza accoglie il ricorso di Marco Giulivi, escluso dalla competizione per non aver sottoscritto in tempo il codice etico, bloccando la decisione del partito. Inoltre, annulla le determine del 4 luglio, in cui vengono nominati i 16 candidati alle "elezioni" che si sono tenute sul blog di Grillo. Il che determina che anche il "secondo turno", tenuto sempre sul blog, è nullo, invalidando anche l'elezione di Giancarlo ...

La seconda lo aveva accusato di voler attaccare Renzi

Consip: è scontro tra il "capitano Ultimo" e la Pm di Monza Musti

15/09/2017, 16:13 -
ROMA - Botta e risposta indiretto sui giornali di oggi tra la Pm di Monza Lucia Musti e il colonnello Sergio De Caprio, meglio noto come Capitano Ultimo. Tutto è iniziato questa mattina quando alcuni quotidiani hanno pubblicato il contenuto del verbale delle dichiarazioni che la Musti ha reso davanti alla Commissione disciplinare del Csm che ha indagando sul Pm di Napoli John Henry Woodcock. In quel verbale la Musti riferisce che De Caprio e il neopromosso maggiore del Noe Scafarto le fecero pressione affinchè indagasse sull'allora Presidente del Consiglio ...

Si potrebbe avvalere della facoltà di non rispondere

Roma: la difesa di Marra rinuncia a sentire Virginia Raggi

14/09/2017, 18:35 -
ROMA - La sindaca di Roma Virginia Raggi non andrà a testimoniare a favore di Raffaele Marra, processato per corruzione insieme all'imprenditore Sergio Scarpellini. La decisione è stata presa oggi in aula dai difensori di Marra, a cui il giudice ha chiesto di ridurre la lista testimoniale. E così i legali hanno deciso di non sentire la Raggi, dato che in teoria può avvalersi della facoltà di non rispondere, essendo indagata in un reato connesso. Infatti, Virginia Raggi è indagata per falso per la nomina di Renato Marra, fratello di ...

"Lei insisteva, io ho ceduto" ha detto

Stupro di Firenze: anche il secondo Carabiniere accusa le due vittime

13/09/2017, 11:11 -
FIRENZE - Ieri è stato sentito anche il carabiniere più giovane (il 32enne Piero Costa) dei due accusati di aver violentato due studentesse americane alcuni giorni fa. E la sua versione è stata più o meno la stessa del collega: "Ho fatto un errore ma non ho violentato nessuno. Lei era d'accordo, anzi per dire tutta la verità, tutte e due erano d'accordo. Sono state loro a insistere per farci salire a casa". Ha anche negato di essersi accorto che la ragazza fosse ubriaca (è stato accertato che aveva un tasso alcolemico altissimo e che ...

Processo Udeur, Mastella assolto dopo nove anni

Si dimise da ministro dopo avviso garanzia e arresto moglie

13/09/2017, 10:46 -
BENEVENTO - Assolto Clemente Mastella. L’ex ministro era imputato nel processo su presunte irregolarità nella gestione del suo partito, l’Udeur, e per tentata concussione nei confronti dell’allora governatore Antonio Bassolino. Il pm Ida Frongillo aveva chiesto la condanna a due anni e otto mesi. Se la richiesta fosse stata accolta, Mastella, in base alla legge Severino, sarebbe decaduto da sindaco di Benevento. La sentenza - emessa dalla quarta sezione del Tribunale di Napoli, presieduta da Loredana Acierno - arriva nove anni e otto mesi dopo la clamorosa ...

Intanto la vicenda Consip è sempre più debole

Per Scafarto nuove accuse e una promozione a maggiore

12/09/2017, 11:15 -
ROMA - Una buona e una cattiva notizia per Gianpaolo Scafarto, ufficiale dei Carabinieri del Noe e uno dei coordinatori dell'indagine Consip ai danni di Tiziano Renzi e del Ministro Luca Lotti. La buona è che ha ricevuto la promozione a maggiore. Quella cattiva è che si aggrava la sua posizione processuale, dopo la nuova accusa di rivelazione di segreto istruttorio che gli è stata rivolta dalla Procura di Roma. In pratica, secondo i magistrati, ci sarebbe un altro episodio - oltre a quelli già contestati - in cui Scafarto avrebbe rivelato ai ...

Assenteismo al “Loreto Mare”, in 87 a processo -video

L’Asl Napoli 1 si è costituita parte civile

06/09/2017, 11:46 -
NAPOLI - Ottantasette imputati - tra medici, infermieri e personale amministrativo - accusati dei reati di assenteismo nell'ospedale “Loreto Mare” di Napoli, sono stati rinviati a giudizio. Lo ha deciso il gip Roberta Zinno che ha accolto le richieste del pubblico ministero Ida Frongillo; più nello specifico, il processo comincerà il 10 novembre prossimo, davanti al giudice monocratico della prima sezione penale del Tribunale di Napoli. Il blitz anti assenteismo dei carabinieri del Nas risale allo scorso 24 febbraio. L'Asl Napoli 1, assistita ...

Si trova in appello, unico imputato Totò Riina

Strage del rapido 904: giudice in pensione, il processo inizia da capo

04/09/2017, 14:55 -
FIRENZE - Tra le regole che disciplinano i processi, c'è quella che lo stesso collegio deve seguire il processo dall'inizio alla fine; se uno dei giudici si trova nell'impossibilità di proseguire, il processo deve iniziare di nuovo da zero. E' quello che è successo al processo, attualmente presso la Corte d'Appello di Firenze, sulla strage del rapido 904. Si tratta di una bomba che venne messa sul treno che collegava Napoli e Milano il 23 dicembre 1984 e che esplose in una galleria tra Bologna e Firenze. Morirono 16 persone e altre 260 rimasero ferite. Il ...

Altre notizie

Cerca notizia