Cultura e tempo libero / Archeologia

Dichiarato ufficialmente falso il "Papiro di Artemidoro"
10/12/2018, 13:58

Venne acquistato per oltre 2 milioni di dollari nel 2004

Dichiarato ufficialmente falso il "Papiro di Artemidoro"

TORINO - La Procura di Torino ha accertato - grazie al Ministero dei Beni culturali - la falsità del cosiddetto "Papiro di Artemidoro", documento creduto autentico ma frutto di una falsificazione effettuata nell'Ottocento (mentre invece sarebbe dovuto risalire al I secolo a.C.). Il documento è passato per diverse mani, fino a che nel 2004 la Compagnia di San Paolo lo acquistò per 2,75 ...

Trovato da 50 anni, ma solo ora scoperto il proprietario

Trovato un anello appartenente a Ponzio Pilato

30/11/2018, 18:59 -
Secondo un articolo del quotidiano israeliano Haaretz, sarebbe stato trovato un anello appartenente a Ponzio Pilato, il governatore romano della Giudea quando venne crocefisso Gesù Cristo. L'anello in rtealtà era stato trovato una cinquantina di anni fa nei pressi del Palazzo di Erode, vicino a Betlemme, all'epoca in Giordania (quel territorio è stato conquistato militarmente da Israele nel 1967 e mai restituito, ndr), insieme ad altri oggetti. Ma essendo di bronzo (segno che era probabilmente un oggetto di uso comune, usato tutti i giorni), il tempo ne aveva ...

Una iscrizione conferma la data

A Pompei trovata la prova: l'eruzione avvenne il 24 ottobre del 79 a.C.

16/10/2018, 10:31 -
POMPEI - Quando si parla dell'eruzione del Vesuvio del 79 a.C., quella che devastò e seppellì Ercolano e Pompei, resta storicamente un dubbio: avvenne il 24 agosto o il 24 ottobre? La risposta arriva dal muro di una villa, recentemente riportata alla luce (la "Casa del Giardino"). Era una villa con una stanza in ristrutturazione, al momento dell'eruzione. E su una delle pareti è scritta la data "sedicesimo giorno prima delle calende di novembre", secondo l'uso romano di indicare la data con riferimento alla successiva data fissa, calenda (primo del mese), none ...

Week end di arte e archeologia ad Oplontis e Ercolano

10/10/2018, 14:51 -
Proseguono gli appuntamenti con l’archeologia di notte di Campania by Night, progetto promosso dalla Regione Campania e attuato dalla SCABEC. In programma per il week end dal 12 al 14 ottobre aperture straordinarie dei siti di Oplontis ed Ercolano.Venerdì 12 e sabato 13 nella Villa di Poppea ad Olpontis prevista la visita spettacolarizzata “Nerone e le Imperatrici” a cura de Le Nuvole/Casa del Contemporaneo, in collaborazione con il Parco archeologico di Pompei e il Comune di Torre Annunziata, con testo e regia di Rosario Sparno.Musica, danza e recitazione per scoprire storie e miti di duemila anni fa. Previsti tre turni di visita a sera a partire dalle ore 19,45. Costo del biglietto € 12, per i possessori di ...

"Pompei accessibile", consegnato il progetto alla Federico II

30/07/2018, 15:20 -
Lo avevano promesso nel febbraio del 2017 in occasione dell’Accordo Quadro siglato tra l’Università di Napoli Federico II, il Parco Archeologico di Pompei e la Fondazione Deloitte. Oggi il progetto di ricerca “Pompei accessibile”, che ha coinvolto fin dal 2011 un gruppo di 30 persone, docenti e giovani studiosi del Dipartimento di Architettura, è stato consegnato. Il progetto di ricerca sperimentale, finanziato dalla Fondazione Deloitte, mira alla maggiore fruizione dell’area archeologica di Pompei senza esclusioni e barriere, in linea con la politica di accessibilità del Parco con il percorso “Pompei per tutti”.

Smentita la teoria dell'inglese Reeves

Scoperta archeologica: non esiste nessuna tomba di Nefertiti

07/05/2018, 11:20 -
IL CAIRO (EGITTO) - Finalmente è stata messa fine ad una diatriba che si trascina da qualche anno. La diatriba nasceva da uno studio dell'egittologo inglese Nicholas Reeves, che sosteneva che ci fosse una "camera della Regina", riservata a Nefertiti, nella tomba di Tutankhamon. E più esattamente dietro gli affreschi che coprono due dei quattro lati della camera mortuaria del Faraone. Ma una equipe formata da esponenti dell'Università di Torino e le aziende Geostudi Astier di Livorno e 3dGeoimaging di Torino e guidata dal professor Franco Porcelli, del ...

All'interno tesori e un sarcofago

Sudan: si aprirà la camera sotterranea di una piramide

26/04/2018, 18:46 -
SUDAN - Quando si parla di piramidi, il pensiero corre immediatamente all'Egitto. Ma pochi sanno che anche la Nubia (un Paese che nell'antichità era situato a sud dell'Egitto) - dominata a lungo dagli antichi egiziani - per un certo periodo le ha costruite. E oggi sta per essere aperta la camera mortuaria di una di esse. La piramide in questione è stata costruita circa 200 anni prima di Gesù e fa parte di un gruppo di nove piramidi costruite dalla dinastia meroitica (durante quella dinastia ne vennero costruite circa 200, tutte di altezza molto contenuta, tra ...

Potrebbe essere dell'epoca di Harald "Dente Azzurro"

Germania: 13enne trova tesoro vichingo

17/04/2018, 11:15 -
ISOLA DI REUGEN (GERMANIA) - E' bello vedere un ragazzo che ha delle passioni, per quanto insolite. Come quella di Luca Malaschnittschenko, un ragazzo 13enne tedesco che ama cercare tesori archeologici con Ralf Schoen. I due, esaminando un campo nell'isola di Reugen con il loro metal detector, hanno trovato un pezzo che sembrava di alluminio. Invece, pulendolo ed esaminandolo bene, si è visto che era una moneta antica, di epoca vichinga. L'Istituto archeologico del Mecleburgo-Pomerania ha datato la moneta di circa 1000 anni fa. Sono quindi iniziati gli scavi nella zona ...

Un errore ha tenuto in disparte un reperto eccezionale

"Questo sarcofago è vuoto". In realtà contiene i resti di una sacerdotessa

28/03/2018, 10:36 -
AUSTRALIA - Alle volte non conviene dar retta alle indicazioni. E' quello che hanno ricordato in Australia, dove oltre 150 anni fa vennero portati quattro sarcofagi egizi. Su uno di essi venne apposto il cartello "sarcofago vuoto". E così è stato tranquillamente ignorato. Fino ad un anno fa quando qualcuno ha voluto controllare, scoprendo che in realtà c'erano i resti di qualcuno. Ovviamente sono iniziati i controlli ed è stata trovata la mummia di una sacerdotessa del Tempio di Sekhmet, vissuta 600 anni prima di Cristo. Sono stati trovati anche i ...

Erbivoro, è vissuto tra i 66 e i 100 milioni di anni fa

Scoperti i resti di un nuovo dinosauro, lungo 10 metri

30/01/2018, 12:01 -
EGITTO - E' stato scoperto nel deserto del Sahara quello che rimane di un dinosauro mai visto prima. Si tratta di un dinosauro appartenente al gruppo dei titanosauri (che comprende per esempio anche il brontosauro), ed è vissuto tra i 100 e i 66 milioni di anni fa. Probabilmente, ci fu l'estinzione della specie insieme alle altre specie di dinosauri, avvenuta circa 65 milioni di anni fa. L'animale, di cui sono stati trovati pochi resti, aveva tutte le caratteristiche degli animali simili: erbivoro, corpo massiccio, collo allungato. ma rispetto ad altri animali era ...

Altre notizie

Cerca notizia