Cultura e tempo libero / Tv

Luttazzi chiede 100 mila euro a puntata per tornare in Rai
15/05/2019, 09:24

Difficile che vengano accettate le condizioni

Luttazzi chiede 100 mila euro a puntata per tornare in Rai

ROMA - Si complicano le trattative per il ritorno di Daniele Luttazzi in Rai. L'attore infatti ha chiesto un cachet di 100 mila euro a puntata, per ciascuna delle 8 puntate previste; più 45 mila euro per ogni replica futura. Condizioni alquanto costose per un programma di una cinquantina di minuti a puntata. A cui si aggiungono le complicazioni legali (Luttazzi non è il tipo che pesa ...

Sotto accusa anche i palinsesti estivi

Fazio in Rai, lite tra l'ad Salini e la direttrice di RaiUno

14/05/2019, 13:43 -
ROMA - Segna burrasca il barometro della Rai. A scatenarla, la decisione di Teresa De Santis, direttrice di RaiUno, di bloccare le ultime tre puntate dello show di Fabio Fazio. Una decisione giustificata solo per un terzo, cioè per il 20 maggio, per riequilibrare la par condicio violata da Porta a Porta. Ma l'annullamento della puntata del 27 maggio per una trasmissione elettorale è immotivata, dato che la trasmissione è prevista alle 21 (e il lunedì "Che tempo che fa" va in onda in seconda serata); e ancora di più lo è quella del 3 ...

Ufficialmente motivi di palinsesto

La Rai riduce le puntate di "Che tempo che fa"

13/05/2019, 09:23 -
ROMA - La Rai taglia tre puntate di "Che tempo che fa", la trasmissione condotta da Fabio Fazio che da tempo è entrata nel mirino del Ministro dell'Interno Matteo Salvini. Si tratta delle puntate dei prossimi tre lunedì. Ufficialmente la decisione è motivata da ragioni di palinsesto, e Fazio - nell'annunciare la novità, durante la trasmissione di ieri sera - è sembrato prenderla con molta calma e professionalità. Per cui verrà sostituito il 20 maggio da una puntata di "Porta a Porta" e il 27 maggio da un approfondimento sulle ...

Verrà creato un canale "al femminile"

La Rai chiuderà i canali Movie, Premium e Scuola

15/04/2019, 09:07 -
ROMA - Non piace ai frequentatori dei social l'annuncio fatto dalla Rai sul proprio piano industriale. In particolare, la parte in cui è prevista la chiusura dei canali Rai Movie, Rai Premium e RaiScuola. In particolare i primi due chiuderebbero per una audience troppo limitata. Ed effettivamente lo share è di poco superiore all'1% per entrambi i canali. Ma che share potranno avere i canali sostitutivi? Infatti il progetto prevede di creare un canale "istituzionale" (che potrebbe diventare un canale gestito a favore di Salvini e di M5S) e un canale "al femminile" ...

I due si sono incontrati ieri

Freccero riporta Luttazzi in Rai?

02/04/2019, 09:17 -
ROMA - Il comico Daniele Luttazzi è stato ieri alla sede della Rai per un incontro con il direttore di Rai2 Carlo Freccero. Si sa che uno dei pallini del direttore di Rai2 è quello di riportare Luttazzi in Rai, da cui venne cacciato nel 2001 per ordine di Berlusconi. Alla base, l'intervista del comico a Marco Travaglio su quello che allora era il libro appena uscito, "L'odore dei soldi", nel quale si esaminavano una serie di misteri relativi alle fortune di Berlusconi. L'intervista venne fatta poco prima delle elezioni del 2001; per cui Berlusconi, da Presidente del ...

La Lega la difende, ma Pd e M5S si schierano contro

La Maglie e la sua striscia su Rai 1 dopo il Tg: è polemica

01/02/2019, 16:08 -
ROMA - Sta diventando un caso la decisione di Rai 1 di chiamare Maria Giovanna Maglie a condurre una striscia "informativa" tutti i giorni dopo il Tg delle 20. In pratica, occuperebbe la zona oraria che una volta era di Enzo Biagi. Una decisione contro cui si sono schierati il Movimento 5 Stelle e il pd, per le sue idee sovraniste e nazionaliste. Motivo per cui invece è la Lega a difenderla. Anche perchè oggi interviene Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai, che ha ricordato come la Maglie non faccia più parte dell'Ordine dei giornalisti da tre ...

E sono stati buttati 30 mila euro per quel flop

Flop di Grillo in Tv: share del 4,34%, ultimo tra le reti Rai/Mediaset

29/01/2019, 11:11 -
Alla fine, la Rai ha pagato una cifra esorbitante (30 mila euro) per una serata di flop. Questo è il resoconto degli ascolti della puntata di ieri di Beppe Grillo, che ha totalizzato uno share del 4,34%. Tutte le altre reti Rai e Mediaset sono andate meglio: Rai1 ha raggiunto il 23% di share con "La compagnia del cigno"; Canale 5 ha avuto il 10% con Adrian; Italia 1 ha superato il 5% con il film "Run all night"; Rete 4 ha superato il 6% con "Quarta Repubblica". E anche Rai3 ha vinto di poco lo scontro, con "Presa Diretta" che ha fatto il 4,52%. Non è stato nemmeno il ...

La Rai replica. "Paghiamo la cessione dei diritti"

La Rai pagherà 30 mila euro per lo show di Beppe Grillo

28/01/2019, 08:58 -
ROMA - Lunedì sera, su Rai2, ci sarà in prima serata uno show di Beppe Grillo. Pare che sia una raccolta di filmati vecchi e meno vecchi, almeno così dice l'azienda. Il problema è che Beppe Grillo resta comunque il capo del Movimento 5 Stelle e che la Rai pagherà 30 mila euro (e sono soldi pubblici) ad un capo partito. Una cosa mai successa in 70 anni di Repubblica. Naturalmente sarà interessante vedere cosa verrà selezionato, soprattutto degli spettacoli degli ultimi anni. sarà in pratica un comizio politico ...

Anche Mediaset lo fece, poi tornò indietro

La Rai porta Sky in Tribunale: "Ha trasmesso il nostro segnale senza permesso"

24/01/2019, 17:46 -
ROMA - La Rai ha annunciato la sua intenzione di citare in giudizio Sky davanti al Tribunale civile e all'Agcom, per aver trasmesso senza permesso il proprio segnale. Secondo quanto riferisce Repubblica, che cita un senatore, ci saranno anche interrogazioni della Lega e del Movimento 5 Stelle a sostegno di questa iniziativa (e questo dimostra che si tratta di una iniziativa politica, ndr). Il punto è che la Rai sosterrà che Sky avrebbe dovuto pagare per trasmettere quel segnale. Qualche anno fa anche Mediaset fece lo stesso, tanto che gli utenti di Sky non ...

Luca e Paolo hanno preso in giro il ministro Toninelli

Il Pd contro Freccero, accusato di epurazione

04/01/2019, 16:05 -
ROMA - Dura accusa del Pd contro Carlo Freccero, neo direttore di Rai2. Infatti la sua decisione di cancellare la striscia serale "Quelli che dopo il Tg", su Rai2, per sostituirla con un approfondimento giornalistico quotidiano, viene vista da alcuni esponenti del Pd come la volontà di epurare i due comici Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri. La loro colpa sarebbe quella di aver preso in giro in uno scketch recente il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Freccero nega, sostenendo che la rete televisiva si concentrerà di più sull'informazione ...

Altre notizie