Archivio notizie

Trovata l'acqua nello spazio su un asteroide
12/12/2018, 10:33

Ora la parte più difficile: prelevare un campione

Trovata l'acqua nello spazio su un asteroide

La sonda della Nasa Osiris-Rex ha trovato l'acqua in un asteroide. Si tratta dell'asteroide Bennu, situato a 2 miliardi di chilometri dalla Terra ma alla stessa distanza del sole che ha la Terra e con un diametro di 500 metri. Ovviamente, non è acqua allo stato liquido. Si tratta di quelli che tecnicamente vengono chiamati "idrossili", e sono formati da un atomo di ossigeno ed uno di idrogeno. ...

E' il secondo oggetto lanciato dalla Terra che lo fa

La sonda Voyager 2 lascia il nostro sistema solare

11/12/2018, 11:47 -
Da oggi ufficialmente la sonda Voyager 2 lascia il nostro sistema solare, seguendo le orme della sonda gemella Voyager, che ha superato quel limite nel 2013. La sonda Voyager 2 venne lanciata dalla Terra il 20 agosto 1977 ed è passata vicino a Giove, Saturno, Urano e Nettuno, i quattro pianeti più grandi del nostro sistema solare, scattando fotografie ed estraendo dati. Ora la sonda è a 20 ore luce dalla Terra. Per capirci, significa 150 volte la distanza che c'è tra la Terra e il Sole. A quella distanza, le particelle solari praticamente non ...

Campania 22.000 uomini convivono con tumore alla prostata

In aumento il tumore del testicolo

03/12/2018, 16:05 -
Napoli, 3 dicembre 2018 – Un punto di riferimento per la Regione Campania e un traguardo per l’Istituto Tumori di Napoli che mette a segno un goal con due percorsi di presa in carico rapidi, efficaci ed efficienti, tali da garantire al paziente con tumore prostatico e tumore del testicolo un’offerta ampia e innovativa di opportunità diagnostiche, terapeutiche e assistenziali secondo le più recenti Linee guida internazionali; due percorsi dotati di una squadra multidisciplinare, che si fa carico del paziente, loaccompagna e rende meno arduo il ...

Arrivate le prime foto

La sonda Insight arriva su Marte, studierà il sottosuolo marziano

27/11/2018, 11:47 -
La sonda Insight, dopo 6 mesi di viaggio è arrivata su Marte. Ha attraversato l'atmosfera meno densa, raggiungendo i 1500 di temperatura con l'attrito atmosferico, poi si è aperto il paracadute che ne ha rallentato la velocità. A pochi metri dal suolo, il paracadute si è staccato e si sono attivati i retrorazzi che hanno frenato la velocità di caduta a quella che abbiamo noi quando saltiamo giù da un muretto. Ha aperto i pannelli solari (indispensabili per avere una riserva di energia e dopo 7 minuti dall'atterraggio ha mandato il primo ...

Saranno più resistenti all'HIV

Nati in Cina i primi due bambini geneticamente modificati

26/11/2018, 10:31 -
PECHINO (CINA) - Non è certo una notizia che in un Paese di 1,7 miliardi di abitanti nascano due bambine. Ma l'annuncio dato oggi dal genetista cinese He Jiankui della nascita di due bambine (nomi di fantasia: Lulu e Nana) ha qualcosa di eccezionale. Infatti sono due bambine che sono state geneticamente modificate, inserendo nel loro Dna un gene che renderà il loro sistema immunitario molto più resistente. In particolare, dovrebbe essere capace di resistere al virus dell'HIV, virus che poi fa sviluppare l'AIDS, se non curato. Si tratta dle primo esperimento di ...

Ma il risultato è controverso

Studio Usa: aspirina per 5 anni per prevenire il tumore al fegato

12/11/2018, 10:20 -
Secondo uno studio Usa, reso noto all'American association for the study of liver disease (Associazione americana per lo studio delle malattie al fegato), grandi quantità di aspirina potrebbero avere un effetto preventivo sul tumore al fegato. Secondo lo studio - effettuato però in maniera statistica, quindi senza una verifica clinica - bisognerebbe prendere 650 milligrammi di aspirina al giorno per cinque anni (corrispondono a due aspirine da 325 milligrammi, il dosaggio standard negli Usa), per ridurre fortemente il rischio di un tumore al fegato. Il problema ...

E' una delle stelle della nostra Via Lattea

Trovata dagli astronomi una stella vecchia quasi quanto l'Universo

07/11/2018, 10:36 -
Sfido chiunque a ricordarne il nome della stella 2MASS J18082002–5104378 B. Eppure questa stella potrebbe dare importanti informazioni sulle prime fasi di creazione dell'universo. E' una stella che sta nella nostra Via Lattea, nella zona periferica. Ma è una delle più vecchie mai incontrate, visto che dovrebbe avere 13,5 miliardi di anni (l'inizio dell'universo è fissato a circa 15 miliardi di anni fa). Per calcolare l'età della stella si sono utilizzati gli strumenti dei Magellan Telescopes e del Very Large Telescope in Cile, che esaminano lo spettro ...

Nuove misurazioni del satellite Gaia dell'Esa

Gli scienziati hanno sbagliato a misurare le dimensioni dei pianeti?

30/10/2018, 10:56 -
Secondo i dati del satellite Gaia, messo in orbita dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa), gli astrofisici pare abbiano sbagliato a misurare le dimensioni delle stelle, finora. Infatti gli strumenti sul satellite, che sono più affinati dei precedenti, hanno dimostrato che le stelle sono leggermente più grandi e più calde di quanto finora misurato. E il dato è importante, perchè è grazie alle loro dimensioni che si calcolano le dimensioni e le orbite dei pianeti che li circondano: si aspetta che passi davanti alla stella e si fanno tutte le ...

Medicina: ormoni, metabolismo e sport

25/10/2018, 14:44 -
25 ottobre 2018 - L’Organizzazione Mondiale della Sanità indica nell’inattività fisica il quarto più importante fattore di rischio di mortalità nel mondo e il maggiore fattore di rischio per le malattie non trasmissibili, quali le patologie cardiovascolari, i tumori e il diabete.In occasione del convegno “Ormoni, metabolismo e sport”, promosso dal CONI, dalla Federazione Medico Sportiva e da AME, Associazione Medici Endocrinologi, sotto la guida scientifica di Roberto Castello, direttore di Medicina Generale ed Endocrinologia AOUI, Verona e di Paolo Cannas, medico ospedaliero e medico sportivo della squadra di Basket A2 Tezenis si parlerà della relazione biunivoca tra sport e ormoni: il ...

Eni e l Università degli Studi di Napoli Federico II

15/10/2018, 17:07 -
Eni e l Università degli Studi di Napoli Federico II hanno siglato oggi un accordo di collaborazione su temi di ricerca e sviluppo nel mondo dell energia, dell economia circolare e dell Industria 4.0. La collaborazione triennale prevede lo sviluppo di molteplici settori in cui l Ateneo campano vanta diverse eccellenze, tra cui lo sviluppo di tecnologie per le energie rinnovabili, l automazione industriale e la robotica avanzata, i Big Data & Analytics e i materiali innovativi per l ottimizzazione dei processi produttivi.Un alleanza strategica che fronteggia le sfide per uno sviluppo sostenibile basato sull economia circolare e la transizione energetica, l innovazione e l industria del futuro. Tra le iniziative di ricerca e innovazione ...

Altre notizie