Cyber, scienza e gossip / Scienza

Microchip sottocutanei: meno di 50 mila persone ne fanno uso
20/09/2016, 19:03

Sono utilizzati per aprire la porta di casa e cose simili

Microchip sottocutanei: meno di 50 mila persone ne fanno uso

Secondo un articolo del Wall Street Journal, nel mondo ci sono tra le 30 e le 50 mila persone che usano microchip sottocutanei. E questo dato smentisce certe bufale su un uso massiccio di tale strumento, come sostengono certi complottisti da due soldi. Si tratta di persone che lo usano per cose semplici: aprire le porte di casa o dell'auto, aprire le porte degli uffici, ecc. I microchip usano la ...

E' il secondo più grande mai trovato

Argentina: trovato un meteorite di 30 tonnellate

14/09/2016, 15:06 -
GANCEDO (ARGENTINA) - C'è un posto in Argentina, vicino Gancedo, che si chiama "Campo del Cielo". Qui, circa 4000 anni fa, ci fu una pioggia di meteoriti, abbastanza grandi da arrivare sulla Terra. Un evento già di per sè miracoloso, dato che l'atmosfera terrestre brucia la maggior parte dei corpi celesti che la attraversano. E proprio qui è stato scoperto quello che è il secondo meteorite più grande mai trovato. Ha un peso di circa 30 tonnellate ed un diametro superiore ai 3 metri. Anche se la zona è conosciuta da tempo, è stato ...

Lo dimostrerebbero nuovi esami sulle pietre lunari

Gli scienziati confermano: la Luna è un pezzo della Terra

14/09/2016, 12:00 -
Quando si parla della creazione della Terra c'è una teoria ben precisa. Ma la Luna? Si è formata come la terra, cioè per aggregazione di materiale interstellare intorno ad un nucleo più denso? Ci sono molti dubbi in proposito. Per cui nel corso del tempo sono state avanzate diverse teorie. Una di queste immagina l'impatto tra la Terra e un altro corpo celeste, molto grande, forse addirittura delle dimensioni di Marte. Dall'impatto sarebbe schizzato via un "pezzo" che poi avrebbe formato la Luna. Questa teoria viene oggi confermata da un gruppo di ...

E' un vermicida in uso da anni contro le infezioni da tenia

Virus Zika, trovata la cura

31/08/2016, 11:16 -
USA - E' stata trovata una cura per il virus Zika, un virus trasmesso da alcune specie di zanzare che, se colpisce le donne incinte, può provocare gravi malformazioni al feto. Per la maggior parte delle persone invece produce solo una febbre che va via da sola dopo 3-4 giorni. Ma per le donne incinte il problema è grave. Per questo alla John Hopkins, una delle più importanti e prestigiose università mediche statunitensi - hanno sperimentato oltre 6000 farmaci già conosciuti contro il virus. E hanno trovato la cura: il Niclosamide, una ...

Video spettacolare: una cometa distrutta dal sole

05/08/2016, 18:17 -
Sono eventi veramente straordinari, di quelli che capitano molto raramente; e ancora più raro è avere la possibilità di vederlo. Sto parlando della distruzione di una cometa, finita troppo vicina al sole per poter uscire dalla sua forza di attrazione. Le immagini sono state riprese dal telescopio orbitante Soho (messo in orbita congiuntamente dalla Nasa e dall'Agenzia Spaziale Europea). Si vede nell'angolo in basso a destra una cometa che si dirige verso il sole, per poi scomparire. Dopo qualche attimo, una esplosione di pulviscolo, causata dalla disintegrazione della cometa a causa dell'intenso calore. Infatti la cometa è finita nella cosiddetta corona solare, cioè la zona più esterna dove ...

Uno studio avanza questa possibilità

Gli astronauti delle missioni Apollo uccisi dai raggi cosmici

29/07/2016, 18:47 -
E se gli astronauti delle missioni Apollo che si sono succedute nello spazio fossero morti per i raggi cosmici? L'ipotesi è avanzata in uno studio di Michael Delp, dell'università Florida State, e pubblicato sulla rivista Scientific Reports. Delp ha esaminato le cartelle cliniche dei 24 astronauti che viaggiarono nello spazio al di fuori dello schermo protettivo creato dall'atmosfera terrestre e dalle fasce di Van Allen. E ha scoperto che ben il 43% di loro sono morti per insufficienze cardiovascolari. Una percentuale decisamente alta, rispetto alla media ...

Alcuni di questi sono potenzialmente abitabili

Scoperti altri 104 pianeti fuori dal nostro sistema solare

21/07/2016, 18:44 -
Continua l'attività di scoperta di pianeti extrasolari da parte del telescopio Keplero (rinominato K2 dopo un intervento di aggiustamento per sostiture uno dei giroscopi, guastatosi per l'attività). Negli ultimi mesi sono stati scoperti altri 104 pianeti, tutti all'esterno del nostro pianeta. Naturalmente, data l'enorme distanza, non è che si riesce a vedere il pianeta; se ne deduce l'esistenza a causa delle ombre che quel pianeta proietta interrompendo la luminosità della stella. La cosa interessante che è, di questi 104 pianeti, due sono potenzialmente ...

Un caso unico verificato in Italia

Danno al cervello, i dati si sono "spostati" nell'emisfero sano

20/07/2016, 11:10 -
TORINO - Un caso più unico che raro, nello studio del cervello. Come è noto, il cervello è diviso in due emisferi. E molte delle funzioni sono tipiche di un emisfero, o quello destro o quello sinistro. Ma ad un ragazzo italo-rumeno di 19 anni è successo di poter "spostare" le funzioni da un emisfero all'altro. Tutto inizia nel 2011, quando il ragazzo inizia la riabilitazione dopo che un incidente stradale gli ha praticamente distrutto l'emisfero destro del cervello. Il ragazzo non parlava e aveva difficoltà cognitive e motorie. E' ...

Una anomalia nei dati potrebbe nascondere una scoperta

Cern: scoperta una nuova particella?

07/07/2016, 19:56 -
GINEVRA (SVIZZERA) - Lo scorso dicembre, durante gli esperimenti fatti al Cern di Ginevra sul nuovo acceleratore di particelle Lhc, è emersa una anomalia: un "eccesso" di energia non spiegata dai calcoli. Un eccesso di energia che potrebbe significare una nuova particella. Si stanno studiando i dati, cosa non facile, perchè non c'è una teoria che la spiega. Per intenderci, quando sono stati fatti gli esperimenti per trovare il bosone di Higgs, ci si aspettava di trovare un certo risultato; quindi l'esperimento è stata solo una verifica. Qusta volta è ...

20 anni fa nasceva Dolly, la prima pecora clonata

05/07/2016, 19:27 -
EDINBURGO (SCOZIA) - Era il 5 luglio 1996 quando un gruppo di scienziati scozzesi riuscì a far mnascere il primo ovino clonato: la pecora Dolly. Un'impresa tutt'altro che facile: ci vollero migliaia di tentativi falliti, prima di riuscire a farlo. Il meccanismo era semplice: si prendeva l'ovulo della pecora, lo si svuotava del nucleo e al suo posto si metteva il nucleo di una cellula della pelle. "Risvegliata" la cellula con una scarica elettrica, la si faceva crescere nell'utero ovino. Dolly fu il primo animale sano che nacque. Naturalmente "sano" è un termine relativo. Infatti si è scoperto che, come era stato ipotizzato, il clone nasce già vecchio, dell'età della cellula delle pelle che è stata usata. E ...

Altre notizie

Cerca notizia