Archivio notizie

Innovazione per il miglioramento del capitale umano in Africa attraverso ruoli strategici
21/11/2017, 18:15

Domani alle 9,30 il forum promosso dall’Iriss-Cnr

Innovazione per il miglioramento del capitale umano in Africa attraverso ruoli strategici

Lectio magistralis dell'ambasciatore Fabrizio Lobasso

NAPOLI - “Innovazione per il miglioramento del capitale umano nel Sudan: i risultati preliminari del progetto INSO e prospettive future” è il tema del forum che si terrà domani, mercoledì 22 novembre alle ore 9,30 nella sala conferenze dell’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (via Guglielmo Sanfelice, ...

Situazione tesa tra Mugabe e l'esercito

Zimbabwe: esplosioni nella capitale, ma i militari negano un colpo di stato

15/11/2017, 09:05 -
HARARE (ZIMBABWE) - Continua ad essere estremamente tesa la situazione in Zimbabwe tra il presidente Robert Mugabe e l'esercito. Ci sono state tre esplosioni e secondo i media locale, intorno alla capitale si stanno raduinando soldati e carri armati. Dal canto loro, i militari - pur essendosi impossessati del canale pubblico nazionmale, hanno detto che non è in atto alcun colpo di Stato e che il presidente Mugabe è sano e salvo. Dichiarazioni che però sono in contyrasto con quelle rilasciate lunedì dal capo delle forze armate, Costantino Chiwenga, che aveva ...

Secondo testimoni, erano almeno 10 uomini armati

Kenya: spari all'università, due dipendenti uccise

10/10/2017, 11:27 -
MOMBASA (KENYA) - Un gruppo di uomini - almeno 10 - sono arrivati nel campus dell'università di Mombasa, in Kenya e hanno sparato su un gruppo di studenti che erano in un autobus e sui dipendenti dell'università che seguivano in un'auto di scorta. Alla fine, due dipendenti sono rimaste uccise mentre una decina di studenti sono rimasti feriti. La Polizia non ha reso noto chi fossero gli aggressori. Ma tutto il Paese è in uno stato di fermento e di violenza, in vista delle elezioni presidenziali del prossimo 22 ottobre. La situazione è peggiorata a ...

La Polizia è alla ricerca dei colpevoli

Egitto: assalto ad un bus di cristiani. 35 morti

26/05/2017, 16:34 -
MENYAH (EGITTO) - Ancora una volta, c'è stata una strage di innocenti. Questa volta in Egitto, a Menyah, 250 Km dal Cairo. Almeno una decina di persone su tre automobili hanno sbarrato la strada ad un convoglio di pellegrini di religione cristiana copta. Sono saliti a bordo di uno dei mezzi e hanno aperto il fuoco sulle persone. Ci sarebbero 35 morti e decine di feriti, ma il bilancio è ancora provvisorio. Poi gli assalitori sono scappati via, facendo perdere le proprie tracce. Non c'è stata alcuna rivendicazione per l'attentato. La Polizia e l'esercito hanno ...

Ha incontrato il presidente Al Sisi

Il Papa è in Egitto: "Viaggio di unità e fratellanza"

28/04/2017, 16:06 -
IL CAIRO (EGITTO) - Papa Francesco è arrivato al Cairo, per il suo 18esimo viaggio pastorale. L'aereo è regolarmente arrivato poco dopo le 14 e il Papa è stato accolto dal premier egiziano Sherif Ismail. Ha incontrato sul posto anche il patriarca della chiesa cattolica copta, Abramo Isacco Sidrak, una suora e un bambino. Poi Papa Francesco è andato al palazzo presidenziale, dove ha incontrato il presidente Abdel Fattah al Sisi. E' stato accolto dalla banda che ha suonato l'inno del Vaticano e quello egiziano. Poi è entrato a parlare con il ...

Un proiettile l'ha colpita allo stomaco

Kenya: ferita la scrittrice Kuki Gallman

24/04/2017, 10:14 -
NAIROBI (KENYA) - Kuki Gallman, la scrittrice italiana naturalizzata keniota (famoso il suo bestseller "Sognavo l'Africa") è stata ferita allo stomaco in un agguato che le hanno teso nella sua tenuta in Kenya. Secondo quanto è stato riferito, la Gallman stava pattugliando la sua tenuta, al confine della Riserva Naturale Laikipia, quando ha dovuto fermare la sua vettura perchè la strada era bloccata da un tronco d'albero. Il tempo di scendere e alcune persone, nascoste ai bordi della strada, hanno aperto il fuoco contro di lei e contro i rangers della riserva che la ...

Ripescati 23 superstiti

Libia: annegano in mare altri 97 migranti

13/04/2017, 17:37 -
TRIPOLI (LIBIA) - 23 persone sono state salvate da una motovedetta libica sei miglia al largo delle coste di Tripoli. Le persone salvate sono africane, ma di diverse nazionalità. E hanno riferito di essere partiti su una imbarcazione con 120 persone. Di conseguenza si teme che le altre 97 persone siano morte. Sale a quasi 600 il numero delle vittime dei naufragi dall'inizio dell'anno. Ma questo è un bilancio provvisorio: è calcolato sulle testimonianze dei sopravvissuti. Se c'è statoqualche naufragio senza sopravvissuti, non lo sapremo mai, nè ...

L'Isis ha rivendicato la strage di cristiani copti

Doppio attentato nelle chiese in Egitto: 44 morti e 120 feriti

10/04/2017, 09:03 -
ALESSANDRIA D'EGITTO (EGITTO) - La Domenica delle Palme in Egitto è stata macchiata da due stragi, effettuate in due diverse chiese cristiane. Una a Tanta, città sul delta del Nilo: una bomba è esplosa nella chiesa affollata, uccidendo 27 persone e ferendone 78. L'altra ad Alesandria d'Egitto, dove un kamikaze si è fatto esplodere in un'altra chiesa, uccidendo 17 persone e ferendone 48. A Tanta sono state anche disinnescate due bombe poste in una delle principali moschee della città. L'Isis ha rivendicato il duplice attentato, attraverso la loro agenzia ...

L'apostasia è un tradimento politico, non religioso

Marocco: niente pena di morte per chi lascia l'Islam

08/02/2017, 11:33 -
RABAT (MAROCCO) - In Marocco è stata ufficialmente abolita la pena di morte per chi lascia la religione islamica in favore di altre religioni. Si tratta di una questione teologica molto importante, per l'Islam. Non c'è in nessun punto del Corano un riferimento a chi lascia la religione islamica. C'è solo un racconto della vita di Maometto in cui ad un certo punto al Profeta viene fatto dire che gli apostati vanno eliminati. Una frase che giustifica il fatto che è un reato fare proselitismo religioso in quasi tutti i Paesi islamici (ma solo in pochi è ...

Il generale invitato sulla portaerei Kuznetsov

Libia: Putin punta sul generale Haftar contro il presidente Serraj

12/01/2017, 16:39 -
TRIPOLI (LIBIA) - La Russia interviene a gamba tesa nella questione libica, prendendo apertamente le parti del generale Khalifa Haftar, sostenitore del governo di Tripoli ed avversario del governo guidato da Fayez Serraj, l'unico riconosciuto dall'Onu. E lo fa invitando Haftar sulla portaerei "Ammiraglio Kuznetsov", in transito nel Mediterraneo dopo aver appoggiato con i suoi aerei gli attacchi contro gli estremisti islamici in Siria. Con Haftar, sono saliti sulla nave ammiraglia i comandanti dell’esercito e dell’aviazione di Tobruk, i generali Abdul Razzak Al-Nazhuri e ...

Altre notizie

Cerca notizia