Archivio notizie

Usa: tutto il baseball e il football sono contro Trump
25/09/2017, 12:15

Continuano le manifestazioni di protesta antirazziste

Usa: tutto il baseball e il football sono contro Trump

WASHINGTON (USA) - All'inizio è stato Colin Kaepernick, quarterback di colore dei San Francisco 49ers, che ha ascoltato l'inno nazionale - che viene cantato prima di ogni partita negli Usa - inginocchiato, per protestare contro le violenze della Polizia contro gli afroamericani. Una protesta che si è man mano allargata fino a coinvolgere tutte le squadre della Nfl, il campionato professionistico di ...

Dal "muslim ban" all'"enemy ban"?

Immigrazione: adesso Trump se la prende con Venezuela e Corea

25/09/2017, 12:05 -
WASHINGTON (USA) - Nuova mossa del Presidente statunitense Donald Trump in vista della sentenza della Corte Suprema sul cosiddetto "muslim ban", cioè l'ordine esecutivo (una sorta di decreto legge che il Presidente può emanare a certe condizioni) che vieta l'accesso negli Usa agli abitanti di un gruppo di Paesi musulmani. Infatti, Trump ha varato una modifica all'ordine esecutivo che toglie dalla lista il Sudan (gli altri Paesi sono Yemen, Iran, Somalia, Libia e Siria) e vi aggiunge il Venezuela, la Corea del Nord e il Ciad. La misura - che entrerà in vigore il 18 ...

La comunicazione avverrà entro il 15 ottobre

Nucleare iraniano: Trump minaccia di ritirarsi dall'accordo

21/09/2017, 16:55 -
WASHINGTON (USA) - "Ho deciso": solo queste le parole di Donald Trump sul nucleare iraniano, dopo aver incontrato il presidente palestinese Abu Mazen. Parola solo apparentemente sibilline, se si ricorda che solo 24 ore prima lo stesso Trump ha detto che gli Usa non possono rispettare alcun accordo con l'Iran. Entro il 15 ottobre Trump dovrà dire se intende accettare o meno l'accordo sul nucleare iraniano; dopo un suo più che probabile no, sarà il Congresso americano a dover decidere entro 60 giorni se confermare le sanzioni contro l'Iran. E poichè uno dei ...

"Non rispetteremo gli accordi con l'Iran"

Trump all'Onu: "Se Corea attacca, bisogna distruggerla"

20/09/2017, 09:49 -
NEW YORK (USA) - Prima volta di Donald Trump all'Onu, con un messaggio pieno di odio e di minacce. Il primo obiettivo è stata la Corea del Nord: "Gli 'Stati canaglia' sono una minaccia per il mondo, se i giusti non affronteranno i 'pochi cattivi' che minacciano la pace nel mondo, sarà il male a trionfare. La denuclearizzazione è l'unico futuro accettabile. Se i nordcoreani ci attaccheranno non avremo altra scelta che distruggerli", aggiungendo poi che è incredibile che ci siano Paesi che sostengono Pyongyang. Il secondo obiettivo di Trump ...

E' il secondo grave terremoto in due settimane

Messico: terremoto di magnitudo 7,1, finora 248 morti

20/09/2017, 09:04 -
CITTA' DEL MESSICO (MESSICO) - Una nuova violentissima scossa di terremoto ha devastato il Messico, a soli 12 giorni dalla scossa di magnitudo 8,2. Questa volta il terremoto è stato di magnitudo 7,1, con epicentro a 160 Km. dalla capitale. Secondo i dati forniti,  i morti sono almeno 248, dei quali 117 a Città del Messico, 72 nello Stato di Morelos, 43 in quello di Puebla, 12 nello Stato del Messico, tre in quello di Guerrero e un altro in quello di Oaxaca. Ma si tratta di un bilancio transitorio: si pensa che ci possano essere molte persone sotto le macerie. ...

Diramati ordini di evacuazione per le popolazioni

L'uragano Maria sta per colpire i Caraibi

19/09/2017, 09:02 -
OCEANO ATLANTICO - Non c'è stato il tempo di riparare i danni provocati un paio di settimane fa dall'uragano Irma che i Caraibi stanno per essere colpiti da un nuovo uragano. Questo si chiama Maria ed è di categoria 4 (su un massimo di 5) con venti che superano i 200 Km/h. Ora è a poca distanza dalla Martinica francese, e l'arrivo è previsto nelle prossime 24 ore. Per questo è stato dato l'ordine di evacuazione a tutte le persone che abitano lungo la traiettoria dell'uragano. Intanto le coste degli Stati Uniti potrebbero essere investite dall'uragano ...

Il personale sarebbe vittima di "attacchi acustici"

Usa valutano la chiusura dell'ambasciata a Cuba

18/09/2017, 09:47 -
L'AVANA (CUBA) - Dopo tutto il lavoro diplomatico fatto dall'ex presidente statunitense Barack Obama per il riavvicinamento tra Stati Uniti e Cuba, ecco l'amministrazione Trump che vuole mandare tutto all'aria. L'ha comunicato il Segretario di Stato Rex Tillerson, sostenendo che negli ultimi tempi diversi diplomatici hanno riscontrato problemi di uditi e nausea. La colpa, sempre secondo Tillerson, sarebbe di "attacchi acustici" effettuati con un apparecchio ad ultrasuoni che creerebbe questi inconvenienti. Per questo, il prossimo passo dovrebbe essere la chiusura dell'ambasciata ...

Smentito l'accordo con i democratici

Trump: "Nessun accordo per i figli degli immigrati"

14/09/2017, 16:30 -
WASHINGTON (USA) - E' durata poche ore la gioia dei "Dreamers", cioè i figli degli immigrati clandestini che studiano o hanno un lavoro. Dopo che Trump aveva cancellato la legge di Obama che consentiva loro di avere la cittadinanza con una procedura agevolata e senza aspettare i 18 anni, qualcosa sembrava essere cambiato dopo la cena di mercoledì sera tra il Presidente degli Stati Uniti, la portavoce dei democratici alla Camera Nancy Pelosi e il suo omologo al Senato, Chuck Shumer. Un incontro al termine del quale i democratici avevano scrittosui social network che era stato ...

Intanto gli Usa vogliono ridurre gli ingressi legali

La Corte Suprema dà il suo ok al "muslim ban" di Trump

13/09/2017, 11:53 -
WASHINGTON (USA) - La Corte Suprema dà ragione a Donald Trump e rigetta la sentenza di un Tribunale della Virginia che bloccava il muslim ban, cioè il decreto presidenziale che vietava l'ingresso negli Usa agli abitanti di sette Paesi a maggioranza musulmana. La sentenza della Corte Suprema blocca l'ingresso negli Usa di 24 mila persone, già controllate e risultate al di fuori di ogni legame con il terrorismo. Intanto, secondo i media americani, Trump starebbe provando a fare una legge che limiti gli ingressi legali di rifugiati nel Paese a soli 50 mila ...

Ci furono quasi 3000 vittime

Twin Towers 11/09, 16 anni di ricordi e di menzogne

11/09/2017, 11:28 -
NEW YORK (USA) - Erano passate da poco le 8 di mattina, l'11 settembre del 2001, quando nella Torre 1 delle Twin Towers le persone, già scioccate per l'esplosione che aveva devastato un bar e alcuni negozi ai primi piani, vedevano sgomente un aereo schiantarsi sulla parte alta della torre. Pochi minuti dopo un secondo aereo faceva lo stesso sull'altro grattacielo. Cominciò così una giornata che venne seguita dalle Tv di tutto il mondo, dato che ci furono anche l'aereo (che non era un aereo) che si schiantò contro il Pentagono e l'aereo (che non era ...

Altre notizie

Cerca notizia