Archivio notizie

Usa: modificato Dna di un paziente per curarlo
15/11/2017, 10:12

Primo esperimento di questo tipo. I risultati tra tre mesi

Usa: modificato Dna di un paziente per curarlo

OAKLAND (CALIFORNIA, USA) - Per la prima volta, un paziente è stato curato mediante una modifica del Dna. Si tratta di Brian Madeux, 44 anni, affetto da una grave patologia genetica. La cura è effettuata mediante l'iniezione di virus che dovrebbero "depositare" nel Dna umano un frammento con la giusta sequenza di istruzioni genetiche; questo frammento andrebbe a sostituire quello malato, eliminando ...

Un sito di crowdfunding ha raccolto 55 mila dollari

Licenziata per aver mostrato il dito medio a Trump, la Rete l'aiuta

14/11/2017, 10:16 -
WASHINGTON (USA) - Qualche giorno fa ha destato scalpore la notizia che Juli Briskman è stata licenziata dalla sua azienda per aver mostrato il dito medio al corteo di auto che accompagnavano il presidente Donald Trump dal circolo di golf che è solito frequentare verso la Casa Bianca. Un gesto di rabbia che però non è piaciuto all'azienda (anche se la donna non era in servizio e non aveva nessun segno distintivo che la ricollegasse all'azienda), che l'ha licenziata. Ma il suo gesto le ha procurato la solidarietà del web. E' stato creato un sito di ...

Maduro non è in grado di fare nulla ormai

Venezuela sempre più vicino al default, debiti per 150 miliardi

14/11/2017, 09:29 -
CARACAS (VENEZUELA) - Sempre più critica la situazione finanziaria del Venezuela. Lunedì c'è stata una riunione tra il vice presidente Tareck El Aissami e i creditori dello Stato venezuelano e delle aziende pubbliche, ma è stata una riunione che si è conclusa con un nulla di fatto. Il punto è che il Venezuela non è in grado di pagare i 150 miliardi di dollari di debiti che ha accumulato negli ultimi anni, sia come titoli di Stato che come bond dell'azienda petrolifera pubblica. Maduro ha annunciato la sua intenzione di ristrutturare il suo ...

Per Trump ancora una doppia sconfitta

Usa: eletti due governatori democratici alle elezioni suppletive

08/11/2017, 10:24 -
WASHINGTON (USA) - Doppio schiaffo per il presidente Donald Trump. C'erano infatti le elezioni suppletive in New Jersey e in Virginia, per sostituire due senatori che erano stati costretti a dare le dimissioni. Scontata la vittoria di Phil Murphy in New Jersey contro il repubblicano Kim Guadagno; in bilico fino all'ultimo la vittoria del democratico Ralph Northam, in Virginia, contro il repubblicano Ed Gillespie. Nelle ultime settimane Trump aveva twittato spesso a favore dei due candidati repubblicani, ma dopo il voto ha preso le distanze da Gillespie, scrivendo: "Ed Gillespie ha ...

E quello è "il Paese della libertà"?

Usa: licenziata perchè aveva fatto il dito medio a Trump

07/11/2017, 11:08 -
WASHINGTON (USA) - Juli Briskman è una signora statunitense di 50 anni, madre single con due figli adolescenti. Ed ora è anche disoccupata, per aver espresso una civilissima, per quanto poco educata, protesta contro Trump. La causa del licenziamento è in questa foto. La Briksman stava andando in bicicletta quando è stata superata dal corteo presidenziale di Donald Trump che proveniva dal club di golf dove il Presidente statunitense va spesso a giocare (a detta di molti commentatori, anche quando dovrebbe stare alla Casa Bianca a lavorare). E ha protestato ...

Avrebbe potuto essergli impedito di avere armi

Strage alla chiesa battista: l'Air Force doveva segnalare l'assassino

07/11/2017, 09:30 -
SUTHERLAND SPRINGS (TEXAS, USA) - Mentre si stanno preparando i funerali delle 26 vittime della chiesa battista di Sutherland Springs, in Texas, spuntano fuori nuovi dettagli sulla vicenda. Innanzitutto, dall'autopsia del killer, Devin Kelley risulta che era stato ferito dauno dei presenti dopo la sparatoria. Ferite non letali (una lla gamba e una al torso, che aveva permesso all'uomo di scappare comunque; ma poi Kelley si è suicidato con un colpo alla testa. Inoltre si è appurato che all'origine della strage c'è stata una forte lite con la suocera, a cui aveva inviato ...

Per Trump "la colpa non è della diffusione delle armi"

Usa: strage in una chiesa battista. 26 morti e 24 feriti

06/11/2017, 09:46 -
SUTHERLAND SPRINGS (TEXAS, USA) - Nuova strage negli Usa. Devin Kelley, ex militare Usa, si è presentato davanti ad una chiesa battista di Sutherland Springs, a 35 Km. da San Antonio, imbracciano un fucile mitragliatore e ha aperto il fuoco sulle persone presenti all'esterno; dopo di che è entrato e ha sparato sulla folla in preghiera. Il bilnacio finale è di 26 morti (di cui una morta dopo i soccorsi per le ferite riportate) e di 24 feriti. Tra le vittime, anche la figlia 14enne del pastore della chiesa, che invece era assente. L'uomo è poi andato via, ma ...

Verranno revocati i documenti già emessi

Usa: verrà messo un bollino di riconoscimento sui passaporti dei pedofili

03/11/2017, 17:25 -
WASHINGTON (USA) - Chi è stato condannato negli Usa per crimini sessuali su minori avrà un marchio indelebile, se esce dai confini del Paese. Non una A rossa sui vestiti, come nel libro "La lettera scarlatta", ma un particolare bollino sul passaporto, che indicherà la sua condanna. Inoltre sul retro del passaporto sarà scritto: "'Il proprietario è stato condannato per un reato di tipo sessuale nei confronti di minori ed è stato schedato secondo la legge americana". La norma rientra nell'ambito della legge chiamata "International Megan's ...

La Polizia parla di attentato terroristico

New York: uzbeko si lancia sulla pista ciclabile. 8 morti

01/11/2017, 09:04 -
NEW YORK (USA) - Un pick up è statpo lanciato a tutta velocità contro un gruppo di persone ferme sulla pista ciclabile a New York, provocando 8 morti, tra cui un belga e cinque argentini. I feriti sono 12. Dal camioncino è sceso poi un uomo, identificato come Sayfullo Habibullaevic Saipov, di origini uzbeke ma negli Usa da almeno il 2010. Vive in Florida con la moglie e i tre figli. L'uomo è sceso dal mezzo, "armato" con una pistola sparachiodi e una pistola che spara proiettili di inchiostro, e si è allontanato gridando frasi sconnesse ...

Ancora un decreto di Trump bloccato dai giudici

Usa: la Corte Federale blocca il divieto per i transgender nell'esercito

31/10/2017, 10:35 -
WASHINGTON (USA) - Ancora una volta i giudici bloccano gli ordini esecutivi (una specie di decreti legge emanati dal Presidente statunitense) di Trump in quanto contrari alla legge. Questa volta è stata la Corte Federale di Washington a bloccare l'ordine esecutivo relativo al divieto per i transgender di entrare nell'esercito. L'ex presidente Obama nel 2016 aveva aperto ai transgender per l'esercito, una apertura che Trump ha bloccato appena messo piede alla Casa Bianca. Ma contro quell'ordine presidenziale ci sono stati numerosissimi ricorsi, che secondo il giudice federale hanno ...

Altre notizie

Cerca notizia