Archivio notizie

Conte incontra Macron: sintonia sui migranti
15/06/2018, 19:20

Ma il presidente francese riserva una stilettata a Salvini

Conte incontra Macron: sintonia sui migranti

PARIGI (FRANCIA) - Dopo tanti tira e molla, finalmente c'è stato l'incontro a Parigi tra il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron. Alla fine, conferenza stampa comune, volti distesi e apparente accordo sui punti principali. Con Macron che ha ammesso che l'Italia è stata lasciata sola sulla questione migranti, ma che nel 2018 la Francia ha ...

L'ex tennista deve milioni di dollari

Boris Becker in bancarotta si appella all'immunità diplomatica

15/06/2018, 17:46 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Negli anni '80 Boris Becker era uno dei migliori tennisti del ranking mondiale. Ma, appesa la racchetta al chiodo, ha intrapreso una carriera che evidentemente non gli si confaceva, quella di uomo d'affari. ed ora fa di tutto per evitare di incorrere nella bancarotta che è stata dichiarata contro di lui da un tribunale inglese nel 2017. La bancarotta è stata dichiarata in quanto deve milioni di dollari alla Arbuthnot Latham, e non è in grado di pagarli. E per evitare che gli sequestrino tutto si è appellato all'immunità ...

"Hanno migliorato le celle per i tifosi in arrivo" ha detto

Russia: liberato Navalny, principale oppositore di Putin

14/06/2018, 17:48 -
MOSCA (RUSSIA) - Dopo 30 giorni di detenzione per aver organizzato una manifestazione contro il presidente Vladimir Putin, il blogger Alexei Navalny è stato liberato proprio in corrispondenza dell'inizio dei mondiali di calcio 2018, che iniziano oggi in Russia. Appena libero, ha annunciato sul suo blog la ritrovata libertà: "Ciao a tutti. Sono di nuovo con voi dopo 30 giorni di fermo. E sono enormemente felice di essere libero". Si è poi soffermato sulle celle del penitenziario per la detenzione amministrativa, affermando che sono state migliorate, adeguandole ...

Adesso però bisognerà che i Parlamenti approvino

Macedonia e Grecia raggiungono un accordo sul nome del primo Stato

13/06/2018, 11:15 -
ATENE (GRECIA) - Dopo mesi di trattative, finalmente Atene e Grecia hanno raggiunto un accordo su una questione per loro estremamente spinosa. Infatti, c'è lo Stato che noi conosciamo come "Macedonia", ma c'è anche una regione della Grecia che si chiama alla stessa maniera. Ma entrambe pretendono di essere la regione di nascita di Alessandro Magno. E questo ha determinato fort contrasti diplomatici, sfociati nel netto no all'entrata della Macedonia nella Ue. Anche per questo i due Paesi sono da mesi impegnati in una discussione per trovare un compromesso. Che è ...

La Farnesina convoca l'ambasciatore francese

Scontro diplomatico tra Francia e Italia sulla vicenda Acquarius

13/06/2018, 09:49 -
PARIGI/ROMA (FRANCIA/ITALIA) - Nuovo caso diplomatico causato dal governo italiano; e sempre a proposito della vicenda della nave Acquarius, a cui è stato negato di sbarcare in Italia i 629 migranti salvati da un naufragio. Ieri il Presidente francese Emmanuel Macron in un comunicato ha definito "Irresponsabile" e "cinica" la posizione dell'Italia sui migranti. Comunicato che ha provocato la dura reazione del Ministro dell'Interno Matteo Salvini, autore della decisione di non far attraccare l'Acquarius, e del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che in un comunicato afferma: "Le ...

Continua la campagna del governo di destra

Danimarca: presto una legge sul divieto di circoncisione

11/06/2018, 10:34 -
COPENAGHEN (DANIMARCA) - Continuano in Danimarca ad essere discusse e approvate leggi che limitano le libertà religiose. E così, dopo la legge parlamentare per l'abolizione dle burqa, arriva la legge popolare per l'abolizione della circoncisione, pratica usata non solo nella religione ebraica, ma anche da alcuni gruppi musulmanie cattolici. Bisogna sapere che in Danimarca è possibile per ogni cittadino fare una legge on line (c'è anche l'aiuto di esperti, per chi ne avesse bisogno). Se raccoglie almeno 50 mila firme, diventa una legge che il Parlamento deve approvare ...

Formalmente è per aver ricevuto finanziamenti dall'estero

Austria: chiuse 7 moschee ed espulsi gli imam

08/06/2018, 17:19 -
VIENNA (AUSTRIA) - Il governo austriaco ha deciso di chiudere sette moschee e di espellere i rispettivi imam nei prossimi giorni. La decisione è stata presa in quanto, secondo il leader del partito popolare (un partito di estrema destra) Sebastian Kurz erano finanziati dall'estero. Finanziamenti che, secondo la legge austriaca, possono essere il motivo della chiusura delle moschee. Ma in realtà, è solo un rigurgito di anti-islamismo del governo austriaco. Infatti la decisione è la "punizione" per il fatto che una associazione islamica, che controlla ...

Il presidente russo si prepara a giustificare un attacco?

Putin minaccia l'Ucraina: "Se Kiev attacca, ci saranno conseguenze"

07/06/2018, 18:47 -
MOSCA (RUSSIA) - Il presidente russo Vladimir Putin riprende l'offensiva contro l'Ucraina. Per ora is tratta di una offensiva mediatica. Infatti ai media russi ha affidato una dichiarazione minacciosa: se l'Ucraina dovesse attaccare, "ci saranno conseguenze". E ha poi aggiunto: ""Spero che non succeda nulla del genere: è impossibile intimidire la nostra gente". Questa è la risposta di Putin ad alcuni articoli usciti sui quotidiani russi secondo cui l'esercito ucraino si preparerebbe ad attaccare il Donbass (la zona meridionale dell'Ucraina invasa e ...

E' un riconoscimento di fatto del matrimonio omosessuale

Matrimoni gay: in Ue gli Stati non possono ostacolare il soggiorno del coniuge

05/06/2018, 11:54 -
LUSSEMBURGO - E' di fatto un riconoscimento della Corte di Giustizia europea del matrimonio gay a livello europeo, anche se implicito. La vicenda nasce dalla Romania, dove Relu Adrian Coman fa ricorso al Tribunale perchè lo Stato non ha riconosciuto all'uomo che aveva sposato negli Usa, l'americano Robert Clabourn Hamilton, la libertà di soggiornare nel Paese. Fatto ricorso al Tribunale contro quella decisione, i giudici hanno chiesto alla Corte di Giustizia europea se all'uomo potesse adattarsi la definizione di coniuge, secondo le leggi europee. E la ...

Difficile anche solo mediare

Coro di no a modifiche al Trattato di Dublino sugli immigrati

05/06/2018, 11:28 -
LUSSEMBURGO (LUSSEMBURGO) - Sembra fallito ancor prima di cominciare l'incontro tra i Ministri degli Interni europei previsto in Lussemburgo per discutere delle modifiche al Trattato di Dublino. Infatti, quasi nessuno dei 27 Paesi europei è disposto a modificarlo. I Paesi del cosiddetto "gruppo di Visengrad" (Polonia e Ungheria in testa) dicono di no e continuano a creare barriere alla frontiera. Altri Paesi, come la Germania, dicono di essere favorevoli a modifiche, ma non di questo tipo. Il Ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini - che non è andato all'incontro - ha mandato ...

Altre notizie