Archivio notizie

Iran: "Per difendere la nostra patria non chiediamo permessi a nessuno"
22/09/2017, 17:45

L'Iran rafforza il proprio impianto difensivo

Iran: "Per difendere la nostra patria non chiediamo permessi a nessuno"

TEHERAN (IRAN) - Nel corso di una parata militare a Teheran, fatta per commemorare la guerra scatenata dall'Iraq contro l'Iran nel 1980, il presidente Hassan Rohani ha risposto alle critiche di Usa e Francia sul rafforzamento degli armamenti: "Che lo vogliate o meno, rafforzeremo le nostre capacità militari, come deterrente. Per difendere la nostra patria non chiediamo permesso a nessuno". In ...

Ma le pressioni internazionali stanno pesando

Sceicco saudita: le donne non possono guidare perchè hanno un quarto di cervello

21/09/2017, 18:24 -
RYAD (ARABIA SAUDITA) - "Le autorità darebbero la patente a un uomo che dimostra di avere solo metà cervello? E perchè mai dovrebbe darla alla donna che ne ha solo un quarto. Ovviamente non è colpa sua, ma è un aspetto fisiologico". Queste parole dello sceicco saudita Saad Al Hajry, presidente del Consiglio della fatwa della provincia di Asir, hanno destato molto scalpore sui social network, dove è stata immediatamente diffusa. Anche nella stessa Arabia Saudita dove le pressioni internazionali stanno cambiando la mentalità ...

L'Isis colpisce ancora dei fedeli musulmani

Nassirya: oltre 50 morti in un attentato contro pellegrini iraniani

14/09/2017, 16:46 -
NASSIRYA (IRAQ) - ANcora un attentato dello Stato Islamico contro persone inermi. L'attacco è stato sferrato ad un posto di blocco a Nassirya, ed è avvenuto in due fasi. In una prima fase, un gruppo di persone armate hanno sparato su civili e poliziotti con i loro kalashnikov. Poi, all'improvviso hanno fatto esplodere una autobomba, che ha creato il danno finale. Il bilancio provvisorio è di 50 morti e 80 feriti. Ma è destinato ad aumentare, dato che probabilmente ci sono persone che sono ancora sepolte dalle macerie. La maggior parte delle ...

Ha usato soldi pubblici per cene private

Israele: la moglie di Netanyahu incriminata per frode

08/09/2017, 18:03 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Guai giudiziari per Sara Netanyahu, moglie del premier Benjamin. La donna infatti è accusata di frode, per aver usato soldi pubblici per cene private, con costi anche di 100 mila dollari. La procura si appresta a formalizzare l'accusa, dopo due anni di indagine. Inoltre la signora Netanyahu, secondo il revisore dei conti dello Stato, avrebbe usato l'equivalente di circa 85 mila euro anche per pagare le spese mediche del padre oppure per l'arredamento di casa. Il premier israeliano ha difeso la moglie, sostenendo che si tratta di accuse ...

Ancora una volta, un atto di guerra di Tel Aviv

Aerei israeliani bombardano Damasco: almeno due morti

07/09/2017, 18:00 -
DAMASCO (SIRIA) - Nuovo attacco israeliano sulla Siria. Quattro caccia israeliani sono giunti fino a Damasco e hanno bombardato alcuni edifici alla periferia della capitale. Finora, il bilancio provvisorio è di due morti. Israele non ha commentato, mentre la Siria ha accusato il governo Netanyahu di essere intervenuto per l'ennesima volta per salvare le milizie dell'ISIS che vengono tuttora attaccate dall'esercito siriano, non essendo incluse nel cessate il fuoco scattato a luglio e che l'esercito siriano sta rispettando. Non è il primo attacco che l'aviazione ...

Una legge e una sentenza puntano a questo

Gerusalemme: Israele ruba terreni anche alle chiese cristiane

06/09/2017, 09:19 -
GERUSALEMME (ISRAELE) - Il governo israeliano non si accontenta più di rubare le terre ai palestinesi; adesso prende di mira anche le chiese cristiane. Lo denuncia un documento congiunto di tutte le autoritàè cristiane presenti a Gerusalemme: quella cattolica, quella greco-ortodossa, quella armena, quella luterana e diverse altre. In particolare, sotto accusa due episodi. Il primo una sentenza della Corte distrettuale di Gerusalemme che ha confermato la cessione di tre edifici di proprietà della chiesa luterana ad una Ong. In realtà, i tre ...

Trasmesso un film sui detenuti palestinesi in Israele

Gaza: dopo 30 anni apre una sala cinematografica

29/08/2017, 10:48 -
GAZA - Per la prima volta dal 1987 a Gaza riapre una sala cinematorgrafica. Quelle che c'erano prima sono state distrutte l'una dietro l'altra dall'esercito israeliano, a cannonate o con le bombe d'aereo. La sala in questione, il Samir - secondo lo storico francese Jean-Pierre Filiu - ha anche una certa importanza storica: qui nel 1946 il ramo palestinese dei Fratelli Musulmani tenne la sua conferenza di fondazione. Successivamente, questo ramo divenne Hamas. Il film trasmesso ieri (approfittando delle sole due ore giornaliere di elettricità che spettano ai ...

Tutto è nato da una consegna di mobili

Giordania: lite all'ambasciata israeliana, due morti e un ferito

24/07/2017, 09:17 -
AMMAN (GIORDANIA) - Inizialmente era sembrato un attentato politico: un israeliano accoltellato all'interno della sua ambasciata in Giordania da un giordano, che poi era stato ucciso dalle guardie di sicurezza. Le prime informazioni davano quindi un quadro di questo genere. Ma con l'andare delle ore, man mano che le informazioni venivano diffuse, il quadro si è chiarito meglio. Si è trattata di una lite commerciale: due giordani avevano fatto una fornitura di mobili ad un funzionario dell'ambasciata israeliana (non è chiaro se si trattasse di mobili per ...

Israele continua l'opera di repressione sui palestinesi

Uccisi 2 palestinesi. Viene vietato l'accesso alla Spianata delle Moschee

21/07/2017, 16:00 -
GERUSALEMME (ISRAELE) - Ancora una volta Israele fa del suo peggio contro i palestinesi. Oggi, come tutti i venerdì, doveva essere una giornata di preghiera. Ma il governo e l'esercito israeliano hanno impedito l'accesso alle moschee, scatenando una serie di proteste, soffocate nel sangue. In particolare, un 17enne è stato ucciso a Gerusalemme da un colono che era con i soldati. L?altra vittima è stata uccisa dai soldati, che poi hanno tentato di sequestrare il cadavere per ricattare la famiglia. Per fortuna i familiari sono riusciti a prelevare il dacavere prima dei ...

La prova in un video, ma lei nega

Arabia Saudita: arrestata donna, era vestita con gonna e maglietta

19/07/2017, 09:52 -
RYAD (ARABIA SAUDITA) - C'è un video che gira su Snapchat da alcuni giorni e che mostra una ragazza che cammina, vestita con gonna e maglietta, che cammina nel castello antico del sito storico di Ushayqir, a 150 Km. da Ryad, in Arabia Saudita. Il video è stato postato dal nickname Khulood. Secondo le leggi dell'Arabia Saudita, c'è il carcere per le donne che vanno in giro vestite così; mentre se si tratta di straniere, vengono spesso espulse dal Paese. La Polizia ha arrestato una ragazza accusata di aver girato e postato il video, ma lei nega. Ha ...

Altre notizie

Cerca notizia