Archivio notizie

Libano: soldati schierati al confine per paura di un attacco israeliano
21/11/2017, 10:37

Intanto restano in attesa del ritorno del premier Hariri

Libano: soldati schierati al confine per paura di un attacco israeliano

BEIRUT (LIBANO) - Il generale Joseph Aoun, capo delle forze armate libanesi, ha schierato più truppe al confine meridionale del Paese, aumentando anche il loro stato di allerta. Evidentemente, si teme che Israele approfitti della assenza prolungata del premier Saad Hariri per sferrare un attacco. Già nel 2006, con la scusa che un soldato era stato rapito, Israele lanciò un attacco militare e ...

In realtà, la pena è stata scontata quasi del tutto a casa

Israele: negata la grazia a soldato che trucidò palestinese ferito

21/11/2017, 10:06 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Il presidente israeliano Reuven Rivlin è al centro degli attacchi politici dei partiti di destra ed estrema destra che hanno la maggioranza in Parlamento per il suo rifiuto di concedere la grazia al caporale Elor Azaria, condannato a 18 mesi per aver freddato con un colpo di fucile alla testa un palestinese ferito e inerme. I fatti risalgono al marzo 2016: Azaria e un commilitone spararono contro due palestinesi, affermando che costoro li avevano aggrediti con un coltello (in realtà solo uno dei due soldati venne ferito superficialmente al ...

Non ci sono ancora dati sull'Iraq e sul Kurdistan

Terremoto di 7,2 gradi Richter tra Iraq e Iran: oltre 300 morti solo in Iran

13/11/2017, 10:02 -
HALABJAH (IRAQ) - Una fortissima scossa di terremoto ha colpito in Kurdistan iracheno, nella zona vicina al confine con l'Iran, verso le 21.30 di domenica sera. La scossa è stata valutata ad una magnitudo 7,2 della scala Richter. La violenza della scossa di terremoto è stata tale che è stata sentita anche in Israele, Turchia, Libano, Dubai e Kuwait. Per ora non si hanno i dati dei danni nell'Iraq: è stato colpito soprattutto il nord del Paese, che è una zona montuosa. Inoltre, c'è l'esercito iracheno - mobilitato cpontro il ...

Gli aerei si addestrano insieme nel deserto del Negev

Israele si prepara a bombardare Siria ed Iran con l'aiuto di Usa e Ue

10/11/2017, 16:31 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Israele ha avviato una serie di esercitazioni militari, chiamate "Blue Flag 2017", in collaborazione con diversi Paesi: Usa, Francia, Germania, Italia, Polonia. Si tratta di esercitazioni aeree, che simulano attacchi contro la Siria e l'Iran. Si tratta di esercitazioni incrociate che vengono fatte spesso (l'anno scorso gli aerei israeliani si addestrarono in Sardegna), ma questa volta sono stati invitati anche i giornalisti che hanno descritto quello che vedevano dlal'aeroporto. Un sistema per cercare di impressionare i due Paesi obiettivo di Israele; e anche ...

Ormai le milizie islamiche sono disperse nel deserto

L'esercito siriano libera l'ultima roccaforte dell'ISIS

09/11/2017, 16:47 -
ALBU KAMAL (SIRIA) - Anche l'ultima ridotta dell'ISIS in Siria è stata eliminata. L'esercito siriano ha sconfitto l'ultimo manipolo di miliziani dell'ISIS (circa 3000 combattenti) che si erano asserragliati nella città di Albu Kamal, l'ultima ridotta. Si tratta di una città sul confine dell'Iraq, usata per far arrivare armi e munizioni quando si sono interrotte le comunicazioni con la Turchia a causa degli attacchi dei curdi. I miliziani sonos tati spinti nel deserto ed ora sono isolati in piccoli gruppi. Possono provare a tendere qualche agguato, ma la loro ...

Mobilitazione in Italia

Iran: il medico Djalali condannato a morte per spionaggio

24/10/2017, 10:07 -
ROMA - E' stata lanciata una mobilitazione in Italia a favore di Ahmadreza Djalali, medico e ricercatore che ha lavorato per quattro anni in Piemonte. Djalali è stato arrestato il 24 aprile del 2016 a Teheran con l'accusa di spionaggio, per avere comunicato ad entità straniere segreti militari raccolti in patria. La famiglia del medico contesta la decisione del Tribunale iraniano, sostenendo che il loro congiunto è innocente; ma non hanno fornito alcuna prova a discarico durante il processo. Djalali è detenuto in carcere, come accade sempre per i ...

Ma l'Iraq sta per sferrare un attacco alle spalle dei curdi

Siria: i curdi e l'esercito siriano scacciano l'ISIS da Raqqa

16/10/2017, 09:04 -
RAQQA (SIRIA) - La tenaglia formata dai peshmerga curdi e dall'esercito siriano, che ha isolato Raqqa per mesi dal resto della Siria, è riuscita nel suo scopo: le forze dello Stato Islamico si sono indebolite e i curdi hanno potuto attaccare con poche perdite, riuscendo a scacciare la maggior parte dei combattenti e dei foreign fighters dalla città. Restano diverse decine di combattenti (per lo più cecchini ed addetti all'artiglieria) e circa 1500 civili che sono tenuti come scudi umani. Ma la zona della città da loro tenuta è estremamente ridotta ...

Mosca prende le distanze dai due

Siria: l'Isis afferma di aver catturato due mercenari russi

05/10/2017, 17:47 -
DEIR EZ ZOR (SIRIA) - L'Isis ha diffuso un video che mostra due persone (una ammanettata, l'altro con evidenti contusioni sul viso; entrambe vestite con un semplice vestito grigio) che sarebbero mercenari russi. Sarebbero stati catturati di miliziani islamici nei pressi di Deir Ez Zor, città siriana ancora nelle mani dell'Isis. I due si sono presentati con nomi russi: uno ha detto di chiamarsi Roman Vasilievic Zabolotny (i russi sono soliti mettere tra nome e cognome il nome del padre con la desinenza "ic", che significa "figlio di", ndr) e di essere di Rostov; l'altro di ...

Una nuova legge per la modernizzazione del Paese

Arabia Saudita: il re vara la patente per permettere alle donne di guidare

27/09/2017, 10:49 -
RYAD (ARABIA SAUDITA) - Il re saudita Salman ha varato per decreto una nuova legfge che autorizza le donne a guidare. L'Arabia Saudita era l'unico Paese dove ancora esistesse questo divieto. Era motivato dai teologi waabiti, la corrente islamica prevalente nel Paese. Si tratta di una delle correnti più estremiste del mondo islamico, che nega alle donne qualsiasi diritto. Solo pochi giorni fa uno di questi teologi aveva detto che le donne hanno un quarto del cervello di un uomo; questo rende l'idea di come la pensino. Per questo la legge varata dal re è un notevole ...

L'accusa arriva da una statunitense

Siria, "aerei russi bombardano civili". Ma Mosca smentisce

27/09/2017, 09:34 -
IDLIB (SIRIA) - Si ricomincia sui mass media occidentali con la campagna anti-Assad. Questa volta si tratta di una intervista - ripresa dal New York Times, dall'Indipendent e dal Guardian - ad una cittadina americana, Rania Kisar, spacciata per una "dissidente anti-Assad"... ma residente negli Usa e proprietaria di una casa lì. La Kisar ha riferito di bombardamenti continui sulla città di Idlib, anche 100 al giorno, diretti contro scuole e ospedali, che nell'ultima settimana avrebbero fatto 58 morti. Mosca ha subito smentito, ricordando come loro stanno rispettando ...

Altre notizie

Cerca notizia