Archivio notizie

Le truppe siriane bombardate nel nord del Paese dall'esercito turco
21/02/2018, 09:43

Ma l'Onu continua a condannare il governo di Damasco

Le truppe siriane bombardate nel nord del Paese dall'esercito turco

AFRIN (SIRIA) - L'esercito turco ha cominciato a bombardare sistematicamente la zona del valico di Ziyara, passaggio obbligato per le truppe siriane per arrivare nella zona di Afrin, dove l'esercito turco sta colpendo la popolazione curda. Una azione che rischia di innescare una escalation tra i due Paesi. La Turchia da decenni vuole impossessarsi della zona curda della Siria, ricca di miniere; e ha ...

I fatti di quando era Ministro delle Telecomunicazioni

Netanyahu ancora nei guai: quarta indagine per corruzione

20/02/2018, 09:08 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Mentre stanno per giungere a conclusione con altrettanti processi le prime due indagini per corruzione e una terza indagine è in via di completamento, la Polizia apre una quarta indagine contro il premier israeliano Benjamin Netanyahu. Ancora una volta l'accusa è di corruzione. I fatti risalirebbero al perioco tra il 2015 e il 2017, quando il premier aveva anche il ruolo di Ministro delle Telecvomunicazioni. In questa veste avrebbe preso decisioni tese a favorire la compagnia telefonica Bezeq e il suo proprietario Shaul Elovich (che è stato ...

Essenziale il controllo del nord della Siria

Siria: l'esercito siriano con i curdi contro l'esercito turco

19/02/2018, 13:10 -
AFRIN (SIRIA) - L'esercito curdo combatterà insieme ai curdi per liberare la zona di Afrin, nel nord della Siria, conquistata nei mesi scorsi dall'esercito turco. Ne dà notizia l'agenzia di stampa ufficiale Sana'a. La Turchia è penetrata in Siria con la scusa di voler combattere contro l'estremismo islamico dell'ISIS, ma in realtà ha colpito solo le zone abitate dai curdi, che il presidente turco Erdogan ha sempre qualificato come terroristi. L'ingresso è stato possibile dal fatto che proprio da lì iniziò l'attacco nel 2011 da parte ...

Il premier rischia tre accuse di corruzione

Israele: Netanyahu contro il capo della Polizia

08/02/2018, 19:10 -
TEL AVIV (ISRAELE) - Il premier israeliano Benjamin Netanyahu se l'è presa con il capo della Polizia, Roni Alseich, sostenendo che lui avesse insinuato che il premier aveva usato dei detective privati per spiare la Polizia. In realtà Alseich ha detto, durante una intervista in Tv, "ci sono forze molto potenti che hanno provato a fare spiare attorno alla nostra inchiesta". Niente nomi, niente indicazioni. Una coda di paglia? In realtà il problema è molto più grosso. Ci sono infatti tre indagini su Netanyahu, per una serie di ipotesi di ...

La scusa è sempre la morte di un rabbino

Israele: nuove morti in Cisgiordania, tra cui un comandante di Hamas

06/02/2018, 11:15 -
CISGIORDANIA - Unità dell'esercito israeliano hanno attaccato ancora una volta i palestinesi in Cisgiordania. Obiettivo era Ahmed Nasr Jarrar, che secondo i servizi segreti israeliani è un comandante dell'ala militare di Hamas. Ufficialmente, Jarrar era ricercato per l'omicidio di un rabbino, lo stesso rabbino per cui il 17 gennaio scorso vennero uccisi altri due palestinesi a Jenin. E questo rende la faccenda tragicamente divertente. Infatti il rabbino è stato ucciso mentre era nella sua macchina da colpi di arma da fuoco sparati da un'altra auto. Finora tre ...

Alla fine si è rivelata la solita esagerazione giornalistica

Iran: scarcerata la "ragazza che lotta contro l'hijab".

30/01/2018, 09:51 -
TEHERAN (IRAN) - Alla fine, si è rivelata una montatura giornalistica la vicenda di Vida Mohaved, la ragazza denominata sui giornali italiani come "simbolo della lotta contro l'hijab. Una lotta che in Iran non ha ragione di essere: da molti anni quello che era nato come un obbligo adesso è solo un consiglio, che tutte le donne possono violare impunemente. E non è raro, se si va nel centro di Teheran o di altre grandi città iraniane, vedere donne che camminano a capo scoperto. Non siamo mica in Arabia Saudita o in qualche altro Paese alleato degli Usa.E' stata ...

I suoi familiari dicono che è malato di cancro

Iran: processo d'appello per il medico-spia Djalali

24/01/2018, 10:29 -
TEHERAN (IRAN) - E' iniziato in Iran il processo d'appello per Ahmadreza Djalali, il ricercatore che è stato condannato a morte per spionaggio a favore degli Usa. Tecnicamente, in Iran il processo d'appello è una sorta di revisione del processo, nel senso che non c'è una corte diversa, ma sono diversi giudici nello stesso Tribunale. Intanto continuano a rincorrersi le voci sul fatto che Djalali sia malato. Secondo i familiari mangia normalmente, ma dimagrisce; e Djalali li avrebbe informati che potrebbe avere un tumore all'apparato digerente. Ma il giudice ha ...

Usa e Russia fingono di non vedere

Siria: la Turchia prosegue gli attacchi contro i curdi

24/01/2018, 10:05 -
AFRIN (SIRIA) - Continuano gli attacchi aerei turchi nel nord della Siria abitato dai curdi. Le autorità curde hanno lanciato una mobilitazione generale per difendere il loro territorio dall'avanzata dell'esercito turco, ma i loro mezzi sono nettamente inferiori a quelli dei nemici. E del resto sia gli Usa che la Russia hanno dimostrato di non voler fare nulla per fermare le idee imperialiste del presidente turco Tayyip Recep Erdogan, visto che hanno reagito solo con blande dichiarazioni senza nessun peso. Cosa che ha dato ad Erdogan la certezza di poter intervenire senza ...

Discorso di totale supporto all'espansionismo israeliano

Vicepresidente Usa Pence: "Gerusalemme, capitale di Israele"

23/01/2018, 10:35 -
GERUSALEMME - Il vicepresidente Statunitense Mike Pence è a Gerusalemme, dove ha fatto un discorso molto apprezzato da Netanyahu, ma non dal mondo arabo. Pence ha cominciato col dire: "E' un onore essere a Gerusalemme, capitale di Israele" (in realtà, ricordo che la capitale di Israele è Tel Aviv e Gerusalemme è una città per due terzi giordana, anche se Israele l'ha conquistata militarmente nel 1967, ndr). Poi ha proseguito assicurando che l'ambasciata Usa sarebbe stata trasferita nella città entro la fine del 2019. Ha anche ...

La casa è stata poi demolita insieme a quelle vicine

Soldati israeliani uccidono due palestinesi a casa loro

18/01/2018, 16:09 -
JENIN (CISGIORDANIA) - Ancora una volta, i soldati israeliani sono entrati in azione contro i palestinesi. Un gruppo di soldati ha fatto una incursione a Jenin, nella casa del figlio di un dirigente di Hamas. La radio militare israeliano ha affermato che si trattava del responsabile del'omicidio di un rabbino avvenuto una settimana fa, Si trattava di un omicidio senza testimoni e senza prove, dato che l'uomo è stato colpito mentre guidava in auto da qualcuno che era in un'altra auto. Ma come al solito Israele ha deciso che i colpevoli erano palestinesi e ha organizzato questa ...

Altre notizie