Dal mondo / America

Russiagate: l'Fbi indaga il genero di Trump
26/05/2017, 17:16

Ha dovuto interrompere il viaggio presidenziale al G7

Russiagate: l'Fbi indaga il genero di Trump

WASHINGTON (USA) - Nonostante tutto, Donald Trump non è riuscito a fermare l'indagine sul cosiddetto Russiagate. E secondo uno scoop del Washington Post e di Nbc News, adesso l'Fbi punta in alto, a Jared Kushner, il marito di Ivanka Trump. In particolare, sotto osservazione sono alcuni incontro avuti con alcuni altissimi dirigenti di banche russe. Kushner non è indagato ufficialmente, e comunque i ...

Cinque feriti da arma da fuoco, uno è un ambulante

Brasile: proteste contro il presidente, la Polizia spara sulla folla

25/05/2017, 16:46 -
BRASILIA (BRASILE) - La situazione in Brasile sta decisamente sfuggendo di mano. Da quando è stata diffusa una intercettazione telefonica in cui l'attuale presidente Michel Temer dà il suo consenso al pagamento di una tangente, la popolazione brasiliana - che già non gli personava di aver preso il posto di Djilma Roussef, dopo il suo impeachment - ha cominciato a protestare. E questa mattina abbiamo avuto circa 100 mila persone che sono scese in strada per protestare contro il presidente. I 5000 poliziotti schierati per fermarli prima hanno provato a disperdere la folla ...

Ma l'opposizione continua a protestare

Venezuela: a luglio l'elezione dell'assemblea costituente

24/05/2017, 11:00 -
CARACAS (VENEZUELA) - Tibisay Lucena, la responsabile del Comitato nazionale elettorale, ha annunciato che a fine luglio si terranno nel Paese le elezioni per l'Asemblea Costituente che dovrebbe modificare la Costituzione. Invece le elezioni per i sindaci e i governatori delle regioni (previsto inizialmente per dicembre scorso e spostato a giugno per il referendum costituzionale contro il presidente Nicolas Maduro, poi annullato dalla Corte Suprema) verrà ulteriormente spostao al 10 dicembre prossimo. Una decisione duramente contestata da Henrique Capriles, ex candidato ...

I laureandi se ne sono andati quando ha preso la parola

Usa: il vicepresidente Mike Pence contestato a Notre Dame

23/05/2017, 10:18 -
SOUTH BEND (INDIANA, USA) - Prima contestazione per Mike Pence, vice presidente Usa, da quando occupa il suo ruolo istituzionale. Era andato alla cerimonia della consegna delle lauree all'università di Notre Dame, in Indiana. Ma quando il preside della facoltà gli ha dato la parola, centinaia di laureandi si sono alzati e se ne sono andati. Pence si è "vendicato", sostenendo nel suo discorso che la libertà di parola nelle università è in declino e che una volta nelle università veniva data parola anche quando non si era d'accordo con ...

Ma lui smentisce: "Stavo scherzando"

"Trump è pagato da Putin", dichiarazione shock del repubblicano McCarthy

18/05/2017, 16:09 -
WASHINGTON (USA) - Continua a peggiorare la posizione di Donald Trump, coinvolto nel Russiagate. E qauesta volta la "botta" arriva proprio dalla sua parte politica. Infatti, il Washington Post riferisce di aver visto una registrazione dello scorso 15 giugno (cioè nel periodo in cui Trump era già il candidato alla presidenza Usa per i repubblicani anche se non c'era stata ancora la convention in cui tale candidatura poi è stata ufficializzata, ndr), in cui Kevin McCarthy - leader del Gop - mentre sta parlando con alcuni parlamentari repubblicani dice: "Ci sono due ...

C'è un memorandum dell'ex capo dell'Fbi Comey

Usa: Trump ordinò all'Fbi di insabbiare il Russiagate

17/05/2017, 09:38 -
WASHINGTON (USA) - Si complica la situazione per Donald Trump. Infatti, l'ex capo dell'Fbi James Comey ha rivelato in un memorandum che il Presidente il 14 febbraio gli chiese di insabbiare le indagini sul generale Michael Flynn, l'allora consigliere per la sicurezza nazionale, a proposito dei suoi rapporti con l'ambasciatore russo durante la campagna elettorale di Trump. Richiesta che Comey rifiutò e che sono alla base del suo licenziamento avvenuto la settimana scorsa. Nell'incontro, Comey - secondo quanto rivela il New York Times - ricevette da Trump il suggerimento di ...

Scioccanti rivelazioni del quotidiano statunitense

WP: "Trump ha rivelato informazioni segrete ai russi"

16/05/2017, 09:28 -
WASHINGTON (USA) - Il Presidente americano Donald Trump avrebbe rivelato all'ambasciatore russo e al Ministro degli Esteri russo notizie "altamente classificate" (cioè ai massimi livelli di segretezza). E l'avrebbe fatto non in campagna elettorale, ma la settimana scorsa, durante l'incontro avuto con entrambi alla Casa Bianca. La notizia, che aggiunge un nuovo tassello al cosiddetto Russiagate, viene pubblicata dal Washington Post, che si rifa a funzionati "attuali e precedenti", cioè persone dell'Amministrazione Trump e dell'amministrazione Obama. In pratica, ...

Ha anche minacciato stampa di non rilasciare dichiarazion

Trump minaccia l'ex capo dell'Fbi: "Spero che non abbia registrato nulla"

12/05/2017, 16:18 -
WASHINGTON (USA) - Il presidente statunitense Donald Trump sta assumendo un atteggiamento decisamente minacciono verso James Comey, che lui stesso ha destituito due giorni fa dal truolo di direttore dell'Fbi. Forse per i continui accostamenti di questa vicenda al Watergate (in cui giocarono un ruolo importante le intercettazioni illegali di Nixon), oggi Trump ha twittato: "James Comey deve sperare che non ci siano 'nastri' delle nostre conversazioni, prima che cominci a parlare con la stampa!". E poi ancora: "Forse la cosa migliore da fare sarebbe cancellare tutti i futuri briefing con la ...

I democratici protestano e temono l'insabbiamento

Trump rimuove il capo dell'Fbi: stava indagando sul Russiagate

10/05/2017, 09:14 -
WASHINGTON (USA) - Il Presidente statunitense Donald Trump ha rimosso il direttore dell'Fbi, James Comey. Una mossa a sorpresa, giustificata, secondo quanto detto da Trump, dalla necessità di "ricostruire la fiducia nella più importante agenzia di sicurezza del Paese". In realtà, il problema è che Comey stava indagando sul cosiddetto Russiagate, cioè sui rapporti tra l'entourage di Donald Trump e l'ambasciatore russo. E l'ormai ex direttore dell'Fbi aveva accettato di deporre davanti alla commissione di Capitol Hill in proposito. La reazione dei ...

La norma riprende quella varata da Trump

Texas: il governatore contro le "città santuario" per gli immigrati

08/05/2017, 09:42 -
TEXAS (USA) - Ritorna negli Usa in prima linea l'attacco agli stranieri iniziato dal Presidente Donald Trump. A sferrare un nuovo colpo è il governatore del Texas, Stato a netta maggioranza repubblicana, che ha varato un provvedimento che riprende in toto l'ordine secutivo di Trump, bloccato dai giudici. In pratica, la Polizia è autorizzata ad ottenere dalle amministrazioni cittadine tutte le informazioni sugli stranieri sul loro territorio. La questione va spiegata un attimo. Spesso, le autorità locali chiudono tutte e due gli occhi sulla presenza di ...

Altre notizie