Dal mondo / Europa

GB: a capo di una portaerei, è nei guai per una monovolume
17/05/2019, 16:23

Sanzione considerata molto pesante dagli stessi marinai

GB: a capo di una portaerei, è nei guai per una monovolume

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Il comandante della nave ammiraglia della flotta inglese è nei guai. Il comandante Nick Cooke-Priest, 50 anni, è a capo della più grande portaerei inglese, la HMS (sigla che precede i nomi di tutte le navi militari inglesi, sta per His/her Majesty's Ship) Queen Elisabeth. O meglio lo era fino a pochi giorni fa. Adesso è stato sospeso da quel comando ed ...

Ora la May verso le dimissioni

Brexit: trattative interrotte tra maggioranza e opposizione

17/05/2019, 15:45 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Sono ufficialmente e definitivamente interrotte le trattative tra la premier Theresa May e il capo dell'opposizione Jeremy Corbyn sulla Brexit. Secondo quanto si è saputo, c'erano due punti fondamentali su cui la May si è mostrata irremovibile con i suoi no: la permanenza della Gran Bretagna a tempo indeterminato nell’Unione doganale europea e la possibilità di un secondo referendum. E adesso cosa succederà? La settimana prossima verranno discusse e votate in aula delle mozioni per vedere se è possibile trovare ...

Ma riguarda solo i musulmani, non di altre religioni

Austria: varata una legge discriminatoria anti-velo

16/05/2019, 16:29 -
VIENNA (AUSTRIA) - Ancora una volta, un governo europeo vara una norma contro gli islamici. Si tratta del governo austriaco, che ha varato una legge che vieta nelle scuole elementari di "indossare indumenti che coprano in tutto o in parte i capelli", se fatto per motivi religiosi. Viene però specificato che il divieto non riguarda i turbanti degli indiani o dei sikh e neppure le kippah degli ebrei. Si tratta quindi di una norma diretta specificatamente contro le bambine islamiche. Ovviamente, i partiti di governo - che sono di destra e fanno del razzismo e della xenofobia ...

Il nuovo bando prevede condizioni difficili per i rom

Ue: aperto procedimento contro la Regione Lazio per discriminazione contro i rom

15/05/2019, 13:12 -
ROMA - L'Unione Europea si prepara ad aprire una procedura di infrazione contro la Regione Lazio, a causa del bando per l'asegnazione delle case popolari. Infatti, secondo quel bando, per poter partecipare all'assegnazione delle case bisogna dimostrare la propria residenza e il fatto di aver avuto uno sfratto. Ma è noto che per i rom sono due condizioni spesso non realizzabili: chi abita in un campo rom o in una roulotte, come fa a dimostrare la propria residenza o di aver avuto uno sfratto? Questo è considerato una violazione della direttiva europea 2000/43 in ...

La sentenza contraria alla propaganda razzista anti-migranti

Corte Ue: "Niente rimpatrio per chi rischia la vita, anche se ha commesso reati"

14/05/2019, 13:10 -
LUSSEMBURGO - La Corte di Giustizia europea ha stabilito che un cittadino extra Ue non può essere rimandato nel suo Paese,se questo significa rischiare la vita. E questo in qualsiasi caso, anche se si tratta di una persona che ha commesso dei reati nel territorio Ue. La sentenza è stata fatta sulla base di tre episodi, che riguardavano un cittadino ceceno, un cittadino ivoriano e un cittadino congolese a cui era stato negato o revocato lo status di rifugiato. Pur ammettendo che possono essere previste delle penalizzazioni per coloro che non rispettano la legge, queste ...

La crescita del Pil tagliata al +0,1%

Ue: "Se non aumenta l'Iva, il debito dell'Italia al 3,5% nel 2020"

07/05/2019, 14:54 -
BRUXELLES (BELGIO) - Ennesimo richiamo della Commissione europea all'Italia, sullo stato dei conti pubblici. Infatti, secondo la Commissione europea, il Pil dell'Italia nel 2019 crescerà dello 0,1% e dello 0,7% nel 2020; stime inferiori a quelle precedenti (0,2% nel 2019 e 0,8% nel 2020). Se a questo aggiungiamo che il deficit è fuori controllo, le stime per l'Italia peggiorano. Al punto che nel 2019 si prevede un deficit al 2,5%, se non verranno attivate le clausole di salvaguardia (che vangono 23 miliardi, pari all'1,3% del Pil, ndr); deficit che salirà al 3,5% nel ...

Non c'è alcuna prova per giustificare il provvedimento

Turchia: Erdogan perde le elezioni ad Istanbul? Si rifanno

07/05/2019, 10:44 -
ISTANBUL (TURCHIA) - Era stata una socnfitta importante, per il presidente turco Erdogan, quella del Comune di Istanbul, un mese fa. L'elezione aveva premiato Ekrem Imamoglu, candidato dell'opposizione laica, sconfiggendo Benali Yildrim, ex premier e fedelissimo di Erdogan. Ma ora tutto è stato cancellato: la Commissione Elettorale (di nomina governativa) ha accolto il ricorso presentato dal partito di Erdogan (cioè quello che è al governo) e ha annullato l'elezione. Quindi si dovrà rivotare nella seconda città della Turchia. Interessante notare che ...

Il premier può contare su un "tesoretto" di un miliardo

Grecia: Tsipras vara un maxicondono "per motivi sociali"

06/05/2019, 12:11 -
ATENE (GRECIA) - Il premier greco Alexis Tsipras si prepara a varare un piano per un maxicondono. La scelta viene presentata come un aiuto sociale, per aiutare coloro che non ce la fanno a pagare il fisco per le minori entrate dovute alla crisi. Non sono stati ancora diffusi i dettagli, ma la legge dovrebbe comprendere una riduzione della cifra da pagare al Fisco (anche se non è stata determinata di quanto dovrà essere tale riduzione) e una rateizzazione fino a 120 rate. Questo potrebbe aiutare anche quei pensionati che si vedono la loro pensione - già misera - ...

E' un modo per aumentare la repressione del dissenso

Putin firma per la creazione di un Internet russo

02/05/2019, 17:52 -
MOSCA (RUSSIA) - Mentre i cittadini di Mosca ammiravano la tradizionale sfilata, il presidente russo Vladimir Putin firmava la legge che creerà un Internet russo, separato dalla rete mondiale. In pratica, i cittadini russi che si collegheranno ad Internet, lo faranno attraverso provider e società che eserciteranno un ferreo controllo sui flussi di traffico. La legge ufficialmente serve a proteggere il Paese da un eventuale cyberattacco proveniente dall'estero; ma in realtà è solo un modo per stringere ancora di più il controllo. Già oggi in ...

Duro il rapporto annuale del Consiglio d'Europa

Libertà di espressione? In Italia M5S fa pressioni su giornali e Tv

02/05/2019, 17:04 -
ROMA - Una volta era il Movimento 5 Stelle ad accusare i giornali di essere venduti e quindi di essere la causa della scarsa libertà in quel settore. Oggi il Consiglio d'Europa rovescia quell'accusa: è il Movimento 5 Stelle, o meglio il suo capo politico Luigi Di Maio che limita la libertà di espressione dei giornali. Esattamente, il rapporto annuale del Consiglio d'Europa, dice: "Le pressioni finanziarie, il favoritismo e altre forme di manipolazione indiretta del media possono costituire museruole insidiose e sono usate sempre di più da politici di ...

Altre notizie

Cerca notizia