Dal mondo / Europa

Brexit: trattative alla stretta finale?
15/10/2018, 10:20

Gli ambasciatori dei 27 Paesi della Ue convocati

Brexit: trattative alla stretta finale?

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - In una nota diffusa sia da Downing Street che dal Ministero per la Brexit, si annuncia che i punti di accordo con la Ue sono stati quasi del tutto sistemati e che sono stati fatti progressi sui dossier chiave. Per questo nella giornata di domenica gli ambasciatori dei 27 Paesi della Ue sono stati convocati: per discutere degli ultimi progressi e quindi stabilire una road map per ...

L'estrema destra entra in Parlamento, ma si ferma al 10%

Germania: in Baviera la Csu crolla al 37%, i Verdi salgono al 18%

15/10/2018, 09:22 -
MONACO (GERMANIA) - Si attendeva con ansia il risultato delle elezioni regionali in Baviera, perchè avrebbero dimostrato il sostegno o meno alla Merkel. E il sostegno non c'è stato: la Csu (partito "gemello" della Cdu di Angela Merkel) scende al 37% contro il 48% delle ultime elezioni. Un risultato che toglie per la prima volta alla Csu la maggioranza assoluta dei deputati nel parlamento regionale. Buona affermazione invece dei Verdi che, dopo diversi anni di oblio, ritornano in auge alla grande, arrivando al 18%. L'Afd (partito di estrema destra) raggiunge il 10% ed ...

Prevista anche una patrimoniale oltre i 10 milioni

Spagna: raggiunto l'accordo sulla Finanziaria. Tasse per i ricchi e salario minimo aumentato

12/10/2018, 18:25 -
MADRID (SPAGNA) - Raggiunto l'accordo tra il PSOE (il Partito Socialista spagnolo) e Podemos per la stesura della legge finanziaria per il 2019. Una legge che va in controtendenza con quelle fatte negli ultimi anni dal Partito Popolare di Mariano Rajoy. Infatti, l'accordo prevede di aumentare le entrate aumentando l'aliquota sul reddito per coloro che guadagnano più di 130 mila euro l'anno. Inoltre, verrà fatta una patriloniale dell'1% su tutti coloro che hanno un patrimonio superiore ai 10 milioni di euro. Dall'altra parte, viene introdotto un salario minimo di 900 ...

Era necessario il quorum del 30%

Romania: fallisce il referendum contro il matrimonio gay

08/10/2018, 09:37 -
BUCAREST (ROMANIA) - Fallito in Romania il tentativo di cancellare la legge costituzionale che permette il matrimonio tra gay. Era stato organizzato un referendum, ma necessitava del superamento del quorum del 30% dei votanti. Quorum che non è stato neanche sfiorato: solo il 20,41% degli aventi diritto al voto è andato a votare. Resta così la possibilità per i cittadini rumeni di poter garantire legalmente i propri diritti e quelli dei loro figli. Cosa che in Italia, nonostante l'approvazione della legge sulle unioni civili, è limitata per le ...

Il problema è e resta l'eccesso di deficit

La Ue boccia la manovra finanziaria dell'Italia

06/10/2018, 07:15 -
BRUXELLES (BELGIO) - La Commissione europea non ha aspettato di vedere il testo completo della manovra finanziaria per dare un primo ceffone all'Italia. Infatti, con una lettera di due pagine il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis e il titolare agli Affari economici Pierre Moscovici ricordano all'Italia che bocceranno la manovra finanziaria se conterrà le stesse cifre del Def. In particolare, sotto accusa è il deficit. La Ue aveva già teso una mano, accettando che il deficit fosse l'1.6% del Pil (anzichè lo 0,8% come sarebbe dovuto essere); ma ...

E' la moglie di un ex banchiere oggi detenuto

Londra: ha speso 2 milioni in acquisti da Harrod's. Interrogata dalla Polizia

04/10/2018, 17:00 -
LONDRA (INGHILTERRA) - Sembra la trama di un film. Una donna (di cui non è stata resa nota l'identità, è conosciuta solo come "Moglie A") nell'ultimo anno ha destato sospetti nella Polizia inglese perchè ha speso 1,6 milioni di sterline (circa 2 milioni di euro) ai grandi magazzini Harrod's. Una cifra tuttavia perfettamente coperta: la signora ha 35 carte di credito, tutte con ampia disponibilità finanziaria, e due appartamenti, che le sono stati sequestrati. Questo perchè, procedendo con le indagini, si è scoperto che la donna è la ...

Macron gli ha chiesto di restare in attesa del sostituto

Francia: si dimette il Ministro dell'Interno

03/10/2018, 14:10 -
PARIGI (FRANCIA) - Gerard Collomb, Ministro dell'Interno del governo francese, si è dimesso dal suo ruolo. Il presidente Emmanuel Macron gli ha chiesto di rimanere al proprio posto fino a quando non verrà trovato un sostituto. Collomb non è il primo ad andarsene. Prima di lui già si sono dimessi il Ministro dell'Ambiente Nicholas Hulot, la Ministra dello Sport Laura Frassel e il portavoce di Macron, Bruno Roger-Petit. Una fuga che dimostra come il gradimento per il governo francese sia in netto calo e di quanto sia debole il governo. Insomma, nessuno vuole ...

La questione avanzata da un europarlamentare olandese

Il caso Foa arriva a Bruxelles: ha fatto disinformazione a favore della Russia

02/10/2018, 13:52 -
ROMA - Marcello Foa, il nuovo presidente della Rai, finisce sotto il mirino di Bruxelles. L'europarlamentare olandese liberale Marietje Schaake ha infatti inviato una lettera al Presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani, chiedendo di portare la questione davanti alla riunione dei capi di Stato e di governo dle 17 ottobre prossimo. Nella lettera viene specificato che Foa ha collaborato alla propaganda sovietica attraverso Russia Today e Sputnik. Inoltre ha diffuso notizie qualificabili come disinformazione, come la bufala che Hillary Clinton era solita partecipare a delle ...

La denuncia è stata del secondo pilota

Pilota ubriaco, il volo ritarda di cinque ore

24/09/2018, 09:23 -
TIRANA (ALBANIA) - SIngolare episodio accaduto ieri a Tirana, capitale dell'Albania. Stava per decollare un aereo della compagnia Blue Panorama, diretto a Bologna, quando il secondo pilota ha avvisato la torre di controllo di bloccare tutte le procedure perchè il primo pilota non era in grado di far volare l'aereo. Un rapido controllo del sangue ha permesso di verificare che il livello alcolemico era troppo alto per consentirgli di volare e quindi l'aereo è stato tenuto a terra, in attesa che la compagnia aerea mandasse un altro pilota. Una attesa durata cinque ore per i ...

"Nessun accordo è meglio di un pessimo accordo"

Brexit: Theresa May è spalle al muro e accusa la Ue

21/09/2018, 17:34 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Ormai il tempo per raggiungere un accordo sulla Brexit tra Gran Bretagna e Unione Europea è agli sgoccioli. Entro il 29 marzo va redatto un documento approvato sia dall'Europarlamento che dal Parlamento inglese. Ma la situazione è ancora in alto mare. Per cui la premier Theresa May sta cercando di scaricare tutte le colpe sulla Ue. E così oggi, parlando con i giornalisti, la May ha detto che tocca all'Unione Europea presentare una controproposta, dopo aver bocciato la proposta inglese. E che la Gran Bretagna non accetterà mai accordi ...

Altre notizie

Cerca notizia