Dal mondo / Europa

Strage di Strasburgo: ucciso l'attentatore dalla Polizia
14/12/2018, 17:47

Ma è morto anche il giornalista Antonio Megalizzi

Strage di Strasburgo: ucciso l'attentatore dalla Polizia

STRASBURGO (FRANCIA) - E' finita con la morte di Cherif Checkatt la caccia all'uomo lanciata due giorni fa dalla polizia francese per trovare l'uomo che aveva ucciso tre persone durante il mercatino di Natale di Salisburgo. Mentre i poliziotti stavano pattugliando il quartiere dove l'uomo viveva, una donna ha avvisto un gruppo di loro di aver riconosciuto Cherif e gliel'ha indicato. Quando i poliziotti si sono ...

I sindacati parlano di una legge di schiavitù

Ungheria: Orban fa una legge per costringere a lavorare di più

13/12/2018, 18:40 -
BUDAPEST (UNGHERIA) - Ancora una volta, il presidente ungherese Viktor Orban fa parlare di sè. E non in senso positivo. Questa volta per una legge che modifica le norme sul lavoro. Infatti la nuova legge permette ai datori di lavoro di imporre fino a 400 ore annue di lavoro straordinario. Orban ha difeso la legge, sostenendo che favorisce sia le imprese - che possono aumentare la produzione - sia i lavoratori che possono guadagnare di più restando al lavoro. In realtà, questa norma dà la possibilità al datore di lavoro di imporre una giornata di lavoro in ...

Cherif è ricercato anche in Germania

Strasburgo: incursione della Polizia nel quartiere del "terrorista"

13/12/2018, 16:47 -
STRASBURGO (FRANCIA) - Continuano le ricerche di Cherif Chekatt, l'uomo che l'altro ieri ha sparato ai passanti durante il mercatino di Natale di Strasburgo. Lo cerca anche la polizia tedesca, dopo che si è scoperto che Checkatt ha ricevuto una telefonata dalla Germania poco prima dell'attentato. Bisogna ricordare che Strasburgo è a pochi chilometri dal confine franco-tedesco e che l'uomo venne arrestato in Germania per furto nel 2016. La Polizia francese in queste ore sta facendo una incursione nel quartiere Neudorf, dove viveva Cherif prima dell'attentato. Lo scopo è ...

L'investimento più grande nel settore

La Mercedes investirà 23 miliardi per le batterie per auto

12/12/2018, 10:53 -
BERLINO (GERMANIA) - La Mercedes ha annunciato un investimento di 23 miliardi di euro fino al 2030 per l'acquisto di batterie per auto. Un investimento enorme, pari a oltre 2 miliardi l'anno, ben al di sopra di quanto fanno le altre case automobilistiche. E sono necessarie per la produzione di 130 vetture elettriche l'anno e per le migliaia di auto e furgoni elettrici o ibridi che sono nella gamma prodotta dalla casa automobilistica tedesca. Il punto interessante è chi riuscirà ad accaparrarsi questa immensa quantità di denaro. Per capire l'enormità, basta ...

Questa sera il voto

Brexit: i conservatori presentano mozione di sfiducia contro la May

12/12/2018, 09:57 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Arriva un altro guaio politico per la premier inglese Theresa May. Infatti, all'interno del loro partito, sono state trovate le 48 firme necessarie per presentare una mozione di sfiducia contro la May. Il voto è previsto per questa sera. Se ci saranno 158 voti favorevoli alla sfiducia su 315 parlamentari, la May decadrebbe da premier e da leader dei conservatori. Se invece non si raggiungerà questo limite, la May rimarrà in sella, ma solo per un anno. E la situazione non è allegra per la May: si parla di un centinaio di ...

Il colpevole era già ricercato ed è ferito

Strasburgo: spari nel mercatino di Natale, 3 morti e 12 feriti

12/12/2018, 09:10 -
STRASBURGO (FRANCIA) - Notte di sangue per i cittadini di Strasburgo, in Francia. Verso le 20 di martedì un uomo ha aperto il fuoco con una pistola sulla folla che stava facendo le compere in vista del Natale. Il bilancio finale è stato di tre morti (anche se fonti non ufficiali parlano di una quarta vittima) e 12 feriti. L'aggressore è stato identificato per Cherif C., persona già nota alla Polizia in quanto in passato è stato arrestato e dovrebbe essersi avvicinato in carcere alle frangi più estremiste e radicali dell'Islam. Inoltre l'uomo era ...

Ma la situazione resta bloccata da ambo i lati

Brexit: la premier May rinvia il voto del Parlamento sull'accordo

11/12/2018, 09:34 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - La premier Theresa May ha rinviato il voto sull'accordo fatto con la Ue sulla Brexit, ma il futuro si presenta pieno di incognite. Perchè da una parte lei ha detto che tornerà a Bruxelles per negoziare con quello che adesso è diventato il punto centrale dell'accordo, cioè il cosiddetto "backstop" per risolvere la questione dell'Irlanda; ma dall'altra non ha nessun margine ulteriore di manovra. Il backstop consiste nel lasciare che l'Irlanda del Nord resti senza alcun confine con il resto dell'isola (che comunque è un Paese ...

Sentenza per certi versi storica

Corte Ue: la Gran Bretagna può revocare la Brexit quando vuole

10/12/2018, 11:01 -
BRUXELLES (BELGIO) - La Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha snetenziato che la decisione della Gran Bretagna di uscire è revocabile in qualsiasi momento, finchè non si raggiunge un diverso accordo tra le parti. Tecnicamente, il concetto è che, essendo l'uscita stata notificata dalla Gran Bretagna unilateralmente, altrettanto unilateralmente la Gran Bretagna può revocarla. La sentenza ha una valenza storica soprattutto in vista del voto del Parlamento inglese, previsto per l'11 dicembre o subito dopo. Perchè se la May dovesse essere sconfitta in ...

Si rischia di avere una GB legata per sempre alla Ue

La May imbarazzata dal rapporto legale sulla Brexit

06/12/2018, 16:48 -
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Si è scoperto perchè la May ha bloccato così a lungo il parere legale del general attourney (il consulente legale del governo) Geoffrey Cox. E' bastato leggere quel rapporto - che la May ha dovuto rendere noto dopo la censura del Parlamento - per capire il motivo. Secondo Cox, infatti, l'accordo stipulato crea due gravissimi problemi. Il primo è che di fatto lascia l'Irlanda del Nord nell'Unione Europea, con il rischio che la prospettiva sia così allettante da convincere i nordirlandesi a separarsi dal resto della Gran ...

E' l'ultima proposta del governo di destra

La Danimarca come Hitler: un'isola per confinare i migranti

05/12/2018, 13:11 -
COPENAGHEN (DANIMARCA) - Continua la campagna anti-migranti del governo danese, con una maggioranza di destra. L'ultima novità è la proposta di trasferire i migranti irregolari o che delinquono nell'isola di Lindholm, una delle isole dell'arcipelago danese. L'isola è sede di un istituto di ricerca veterinaria ed è collegata alla terraferma solo da un ferry boat, chiamato "Virus". Secondo la proposta (che è una misura propagandistica, in vista delle elezioni legislative dell'anno prossimo) l'isola non sarebbe una prigione, dato che le persone trasferite ...

Altre notizie