Dal mondo / Europa

Turchia: arrestati oltre 1000 poliziotti, accusati di terrorismo
11:46

Continuano le purghe interne di Erdogan

Turchia: arrestati oltre 1000 poliziotti, accusati di terrorismo

ANKARA (TURCHIA) - Oltre 1000 persone sono state arrestate dalla polizia turca, con l'accusa di essere "iman" che cercavano di creare una struttura interna alla Polizia per conto di Fetullah Gulen, una volta socio di Erdogan ed oggi considerato un terrorista perchè oppositore politico del presidente turco. Gli arrestati sono quasi tutti poliziotti, e l'accusa è di terrorismo. In realtà, ...

Disfatta dei socialisti, ottimo risultato per la sinistra

Presidenziali francesi: ballottaggio tra Le Pen e Macron

24/04/2017, 09:01 -
PARIGI (FRANCIA) - Alla fine c'è stata la sorpresa: Marine Le Pen, leader del Front National di estrema destra, che nei risultati è stata a lungo in testa, superando il 25% dei consensi, alla fine è arrivata solo seconda. Grazie anche ad un crollo di consensi a parigi, dove ha ottenuto solo il 5%. Le elezioni presidenziali francesi hanno premiato Emmanuela Macron, che ha raggiunto il 23,75% dei consensi, contro il 21,53% della Le Pen. Un risultato comunque di tutto rispetto, per l'estrema destra: mai tanti consensi al primo turno. Bene anche François Fillon, ...

Rischiano una condanna fino a 10 anni di galera

Russia: i Testimoni di Geova messi al bando "perchè estremisti"

21/04/2017, 17:55 -
MOSCA (RUSSIA) - La Corte Suprema russa ha dichiarato "estremisti" i Testimoni di Geova, vietando ogni loro riunione o manifestazione religiosa e confiscando i loro beni. La decisione è stata presa su richiesta del Ministero della Giustizia. Questo significa che d'ora in poi, se si riuniranno per pregare, i Testimoni di Geova russi rischieranno il carcere da 6 a 10 anni e una multa da 5 a 10 mila euro. La lotta contro i Testimoni di Geova era già condotta ai tempi dell'URSS. Poi nel 1991 le restrizioni vennero abrogate. Ma con Putin le cose sono cambiate: sono state ...

Voleva solo far scendere le azioni della squadra in Borsa

Attentato Dortmund: arrestato l'attentatore. Non è terrorismo

21/04/2017, 16:46 -
DORTMUND (GERMANIA) - Risolto il mistero dell'attentato di una settimana fa a Dortmund, quando tre bombe esplosero al passaggio dell'autobus della squadra di calcio del Borussia Dortmund, ferendo leggermente il difensore Marc Bartra. Il responsabile è stato arrestato. Si tratta di un cittadino russo-tedesco (con doppio passaporto) che aveva organizzato l'attentato per una mera questione economica. L'uomo infatti aveva comprato per 78 mila euro dei futures sulle azioni della squadra di calcio del Borussia, congegnati in modo che il guadagno sarebbe scattato solo se il valore delle ...

L'ISIS ha rivendicato l'attentato

Attentato a Parigi: un poliziotti ucciso e due feriti. L'attentatore morto

21/04/2017, 16:02 -
PARIGI (FRANCIA) - Sparatoria ieri a Parigi vicino agli Champs Elysees. Un uomo è arrivato con una Audi A4 color argento, si è fermato vicino ad una auto della Polizia ed è sceso aprendo il fuoco con un kalashnikov, uccidendo un poliziotto e ferendone altri due. Altri agenti nelle vicinanze hanno risposto al fuoco, uccidendo l'attentatore. L'ISIS ha subito rivendicato l'attentato, sostenendo che l'attentatore si chiamasse Abu Yusuf al-Beljiki (l'ultima parola significa "dal Belgio"), mentre si tratterebbe del 39enne Karim Cheroufi. Nel 2004 venne condannato a ...

Un tentativo di rafforzare la propria maggioranza

Brexit: la premier May nuove elezioni in GB l'8 giugno

19/04/2017, 09:06 -
LONDRA (INGHILTERRA) - Con un annuncio a sorpresa, la premier britannica Theresa May ha annunciato nuove elezioni per l'8 giugno. La May ha spiegato che si è decisa così per l'opposizione dei laburisti e dei nazionalisti scozzesi, oltre che per l'opposizione della Camera dei Lord, che possono indebolire la Brexit. La realtà è un'altra: la May cerca di aumentare la propria maggioranza, approfittando dei sondaggi che vedono i Tories il doppio delle preferenze rispetto ai Labour. Attualmente la May ha 12 parlamentari di maggioranza, ma potrebbe ottenerne più di ...

Aggressione verbale contro un deputato di Fn

Francia: tafferugli e proteste al comizio di Marine Le Pen

18/04/2017, 09:11 -
PARIGI (FRANCIA) - Ieri era previsto un comizio di Marine Le Pen al teatro Zenith di Parigi. Comizio affollato, con circa 5000 persone presenti. Ma anche un comizio che ha provocato numerosi tafferugli. Nel comizio la Le Pen ha puntato a spaventare i francesi: "Tra 6 giorni si vota: è giunta l'ora della scelta, una scelta storica, una scelta di civiltà. Domenica la Francia rinasce o la Francia affonda". Naturalmente non poteva mancare la vaga minaccia sul terrorismo: "Con me non ci sarebbero stati i terroristi del Bataclan. I predicatori jihadisti devono essere espulsi e ...

Il 51,3% ha votato sì, ma ci sono tante schede irregolari

Turchia: Erdogan vince il referendum, tra brogli e intimidazioni

17/04/2017, 09:24 -
ANKARA (TURCHIA) - Alla fine, il risultato premia il presidente turco Recep Tayyip Erdogan: il 51,3% dei turchi hanno votato sì, contro il 48,7% che ha votato no. Il risultato è che adesso Erdogan ha il potere assoluto: ha concentrato in sè i poteri di presidente e di premier, può nominare e revocare i ministri, può nominare i giudici della Corte Suprema, è il comandante dell'Esercito. In pratica, è stato abolito qualsiasi contrappesoi democratico al suo potere. Ma il risultato è meno pulito di quello che sembra. Non solo ...

La leader del Front National se la prende con i musulmani

Le Pen attacca il Papa: "Sono arrabbiata per le sue parole sui migranti"

14/04/2017, 17:30 -
PARIGI (FRANCIA) - Marine Le Pen, leader del partito di estrema destra Front National, adesso se la prende anche col Papa. Lo fa in una intervista rilasciata al quotidiano cattolico "La Croix" (La Croce). In particolare, lei si definisce "estremamente cattolica", ma se la prende col Papa: "Lasciamo a Dio quel che è di Dio, e a Cesare quello che è di Cesare. La Conferenza episcopale si impiccia a volte di quello che non la riguarda, dando istruzioni politiche. Io non mi immischio di quello che il Papa dice ai fedeli, non penso che le religioni debbano dire ai francesi quello ...

Accusati di "partecipazione ad associazione terroristica"

Turchia: chiesto l'ergastolo per 30 giornalisti oppositori di Erdogan

12/04/2017, 10:10 -
ANKARA (TURCHIA) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sta mettendo bene in chiaro che nel suo Paese i cittadini hanno la sola libertà di obbedirgli. E lo fa con pugno di ferro. Come dimostra il processo contro i giornalisti di Zaman, giornale che fino ad un anno fa era di proprietà di Fetullah Gulen e vendeva 650 mila copie al giorno. Poi prima il giornale venne confiscato e amministrato da due uomini di Erdogan; poi chiuso quando le vendite scesero sotto le 10 mila copie. Ma molti giornalisti vennero arrestati per le proteste contro il sopruso subito e la perdita ...

Altre notizie